1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Per un edificio uso abitativo catastalmente regolare, del 1960 può il comune chiedere di sanare la situazione dei disegni non conformi con quelli del catasto solo oggi visto che per caso si sono accorti della difformità?
    Io ho ricevuto in eredità tale edificio e solo catastalmente col notaio abbiamo fatto le cose in regola. Mai pensando che in comune ci potessero essere difformità coi disegni. Ma dopo tanti anni possono ancora chiedere di sanare? Grazie pr le risposte
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    se esiste una difformità urbanistica questa non va in prescrizione e quindi va sanata
     
  3. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER LEONTINO
    Per Favore, mi trovo in una situazione Molto Simile, 2' Casa al Mare anii 1961/1963 avuta per Successione, Il Condominio a Livello parti comuni Ha fatto un Condono nell' 87, ma i miei NO all'interno della Casa. Dove ci sono dei confini che NON Tornano con Il Comune Ma Nell'atto di acquisto ( 1975) La Piantina e' cosi' come e' oggi quindi dico il Costruttore NON Ha Modificato..cosa devo Fare..?
     
  4. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    non ho capito bene la tua situazione, comunque, sia se il tuo problema riguarda la ripartizione interna dell'appartamento e sia se riguarda la divisione con gli appartamenti confinati penso non sia un grave problema, visto che gli appartamenti confinanti hanno già sanato. Dovresti ottenere un permesso in sanatoria. Cosa più grave era se catastalmente esistevano delle difformità sui confini, in tal caso dovevate tornare da un notaio per le rettifiche di proprietà. Fatti aiutare da un tecnico locale. P.S. spero non ci sono aumenti di cubatura o superficie verso l'esterno.
     
  5. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi chiarisco Meglio
    Parlavo di Confini (Tramezzi Interni) Cioe' Il Salotto Meno Grande La Cameretta Piu' ampia Il Ripostiglio all'inizio e non alla fine della Casa. Il Condominio Ha Sanato ed il Confinante Anche...MA L'abbiamo comperata cosi' come e' oggi e' piu chiaro Adesso..? GRAZIE Per La risposta
     
  6. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    ok non è un problema. Permesso in sanatoria qualche euro (516,00) e passa la paura.
     
  7. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER LEONTINO
    Grazie 1000. ..Bello il Tuo Logo..Core'ge Bianco e Nero ..anni 60 Mi Piace..!
     
  8. mtr

    mtr Membro Attivo

    Confermo, per soli lavori interni l'iter di sanatoria è piuttosto semplice, anche la sanzione.
    Necessario però che i locali così come sono adesso rispettino i requisiti igienico-sanitari.
    Siccome ti devi rivolgere a un tecnico per la sanatoria, egli farà certamente la verifica di tutte le conformità urbanistico-edilizie. Comunque ricordaglielo specificatamente di fare il controllo di totale regolarità.. ogni tanto su qs forum vengono fuori 'tecnici libertini' che omettono un po' troppo...
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    l'eta della costruzione non conta, se il comune ha individuato delle difformità e chiede la sanatoria vedi se non c'è una denuncia alla autorità, che rasenta il penale, x il resto se non è stato aumentato la superficie, e le norme del comparto lo prevedono si possono sanare anche se non è stato fatto dall'ultimo possessore, non sèi il solo con questi abusi, in comune non travano la documentazione x eventuali varianti al tempo della costruzione e non si degnano neanche di andare in archivio x la ricerca si limitano a dire lla colpa delle altre amministrazioni ciao ;):daccordo:

    Aggiunto dopo 1 :

    anche se per quelle amministrazioni al periodo non necessitava la licenza a costruire:daccordo:
     
  10. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    attenzione però all'epoca il comune rilasciò l'abitabilità dell'edificio con data 1963. ERA DELL'INTERO EDIFICIO.
    ora siccome ci sono queste difformità chiede la sanatoria. Ma quel certificato di abitabilità cosa lo uso a fare ora???????????????? non dimentichiamoci che i tecnici per una variazione con certificati anche di staticità vogliono circa €1.000,00
     
  11. mtr

    mtr Membro Attivo

    Facciamo ordine:
    Se l'abitabilità esiste, vuol dire che sono stati depositati i relativi documenti in Comune; puoi fare una visura e verificare lo stato dell'immobile al 1963: se si tratta di una nuova costruzione -se ho capito bene- devono esserci le planimetrie degli appartamenti, normalmente c'è un cosiddetto 'piano tipo' che vuol dire che le divisioni degli appartamenti sono uguali per ogni piano.

    Siccome l'abitabilità viene rilasciata A LAVORI FINITI, deduco che QUALCUNO
     
  12. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    infatti idisegni non corrispondono a quelli catastali e dunque a quelli reali
     
  13. mtr

    mtr Membro Attivo

    SCUSATE HO SCHIACCIATO INVIO INAVVERTITAMENTE

    Dicevo: siccome l'abitabilità viene rilasciata a lavori finiti, se adesso ti trovi con l'appartamento difforme dai disegni originari (quelli depositati in Comune in base ai quali l'agibilità è stata rilasciata) vuole dire che qualcuno ha fatto delle modifiche, prima che tu ricevessi l'immobile in eredità.
    Ora: se queste modifiche sono state fatte senza chiedere permesso al Comune, scatta la sanatoria, poi l'aggiornamento catastale.
    Quello che mi chiedo è come mai i disegni a catasto sono diversi da quelli depositati in comune; e l'unica risposta che mi posso dare è che:
    1) sono stati fatti dei lavori -che hanno come risultato l'appartamento così come è adesso,
    2) non è stato presentato il regolare progetto per farli;
    3) chi se ne è occupato ha ben pensato di 'fare il furbo' e registrare a catasto.
    Ma il catasto vale per le tasse, non è assolutamente una prova di conformità edilizia.

    E poi se anche l'agibilità esiste per tutto l'edificio -condominio- mica detto che nel tuo immobile non siano stati eseguiti lavori tali per cui è necessario richiederne uno nuovo...

    Altro che mille euro. Se c'è da fare una sanatoria -ed ev. una agibilità, ma dipende da quali lavori sono stati realizzati- vera e propria il tecnico che incaricherai dovrà fare diverse cose.. e per esperienza di lavoro ce n'è un po' da fare e mille sono proprio pochi.
     
  14. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER mtr
    Ti riaggiorno Edificio del 1963/63. In Condominio. Apprtamento Comperato , dal Costruttore, Dai Miei cosi come e' oggi NON Furono fatte Modifiche. La Piantina attaccata al Contratto 'e cosi come e' oggi La Casa. Solo Che al Comune e' Diversa e' chiaro adesso..? Al Comune Pero' e' diffferente Le Parti Condominiali Comuni Sono state condonate nell'87 ed Il Mio Confinante al Piano condono' anni fa.. Che Mi puoi dire..?
     
  15. mtr

    mtr Membro Attivo

    Ok, allora prova quantosegue:
    1) vai a catasto e fatti dare lo 'storico' del tuo immobile;
    2) avrai tutti i certificati dell'immobile dall'impianto a oggi;
    3) rintraccia i precedenti proprietari fino a quando non avrai trovato i responsabili dei lavori abusivi;
    4) prova a chiedere loro conto dei fatti.

    Coloro dai quali hai ereditato non sanno darti spiegazioni?

    Aggiunto dopo 7 minuti :

    Se ho capito bene i tuoi vicini e il condominio stesso hanno condonato (?) sia le singole unità immobiliari che le parti comuni; tu invece no.
    E allora devi farlo.. e non capisco dove sia il problema.
    Se vuoi sapere se è una cosa complicata ti dico di no, se tutti i locali seguono le norme igienico-sanitarie. Altrimenti potrebbe essere un problema; ma se dici che 'gli altri' hanno 'condonato' (non è che hanno semplicemente sanato gli abusi??) allora non vedo elementi per supporrre che il tuo sia in uno stato di irregolarità igienico-sanitaria.
    Spero di avere capiro bene e avere risposto di conseguenza
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina