1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Salve a tutti. Scusate l'ignoranza, ma siccome ho appena venduto la mia casa e comprato una nuova e sto per cambiare tutti gli infissi (che cadono a pezzi) mi chiedevo se secondo voi può un disoccupato come me (ho perso il lavoro dal 2007 e dopo ho solo fatto lavoretti occasionali in nero) usufruire di una qualsivoglia detrazione fiscale, visto che sto per spendere più di 5000€ che mi sono anticipate da mia mamma (santa donna!) in attesa di tempi migliori.
    Secondo voi posso beneficiare di questo aiutino dallo stato? E se sì come? (In cosa può consistere esattamente e cosa devo fare?)
    (premetto che gli aritigiani a cui mi rivolgo, mi hanno detto che mi rilasceranno regolare fattura).
    Grazie in anticipo a tutti, ciao
     
  2. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' chiaro che se non hai redditi non puoi avere la riduzione del 36%, che ridurrebbe l'IRPEF che in realtà non paghi. Non so se tua madre, sostenendo la spesa e facendosi intestare le fatture, possa avere questa agevolazione.
     
  3. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Ti ringrazio, provo a sentire se facendo intestare le fatture a mia madre si può lo stesso usufruire delle detrazioni.
    Io adesso sono praticamente a carico di mia madre e da un tot., spero si possa fare perchè è una bella cifra...
    Ciao!
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Requisiti del richiedente

    Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari
    di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.
    In particolare, sono ammessi all’agevolazione:
    _ le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;
    _ i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone,
    società di capitali);
    _ le associazioni tra professionisti;
    _ gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.
    Tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche:
    _ i titolari di un diritto reale sull’immobile;
    _ i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali;
    _ gli inquilini;
    _ chi detiene l’immobile in comodato.
    Va comunque precisato che i benefici per la riqualificazione energetica degli immobili spettano
    solo a chi li utilizza; pertanto per una società non è possibile fruire della detrazione in
    riferimento ad immobili locati. Ciò vale anche se la società svolge attività di locazione
    immobiliare, poiché in questo caso i fabbricati concessi in affitto rappresentano l’oggetto
    dell’attività d’impresa, e non beni strumentali.
    Sono ammessi a fruire della detrazione anche i familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado
    e gli affini entro il secondo grado), conviventi con il possessore o detentore dell’immobile
    oggetto dell’intervento, che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori, ma limitatamente
    ai lavori eseguiti su immobili appartenenti all’ambito “privatistico”, a quelli cioè
    nei quali può esplicarsi la convivenza, ma non in relazione ai lavori eseguiti su immobili
    strumentali all’attività d’impresa, arte o professione.
    Si ha diritto all’agevolazione anche nel caso in cui il contribuente finanzia la realizzazione
    dell’intervento di riqualificazione energetica mediante un contratto di leasing. In tale ipotesi,
    la detrazione spetta al contribuente stesso (utilizzatore) e si calcola sul costo sostenuto
    dalla società di leasing. Non assumono, pertanto, rilievo ai fini della detrazione i canoni
    di leasing addebitati all’utilizzatore.
    Vedi pagina 7 di :
    http://www.agenziaentrate.it/wps/wc...&CACHEID=4d5ba980426dc22898a09bc065cef0e8
    :daccordo:
     
  5. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Ti ringrazio!!!
    Però ancora non riesco a capire se io, in quanto disoccupato che non percepisce alcun reddito e a carico di mia mamma (pensionata) posso facendomi intestare le fatture dei lavori, usufruire degli incentivi. Non avendo redditi io non faccio la dichiarazione, ma sono elencato nella dichiarazione dei redditi di mia madre, anche se devo informarmi da chi ci fa la dichiarazione mi sa.
    Che dici, ho qualche speranza con fatture alla mano di poter usufruire degli incentivi statali?
    Grazie ancora, a presto

     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Certamente potrebbe essere portato in detrazione da tua madre se le fatture fossero intestate a lei.
    Non ti so dire se sia possibile che tua madre porti in detrazione fatture a te intestate, lo potresti chiedere gratuitamente , anche telefonicamente, all’ AdE :
    Agenzia delle Entrate - Contatta l'Agenzia
    :daccordo:
     
  7. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Ti ringrazio!
    Provo a sentire da loro allora, ciao :)
     
  8. Mi sembra di capire che la tua mamma non sia titolare di un diritto reale sull'immobile da te acquistato (ad es., usufruttuaria), quindi le fatture degli infissi possono essere intestate a lei SOLO SE sia convivente con te. Infatti la Circolare 04.04.2008 n. 34 precisa che i familiari conviventi con il possessore dell'immobile oggetto di intervento di risparmio energetico, che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori, possono fruire della detrazione a condizione che il requisito della convivenza abbia carattere di stabilita' e non sia solo episodico. E' richiesto inoltre che la convivenza sussista fin dal momento in cui iniziano i lavori. Ciao, buona serata
     
  9. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Grazie per la risposta Loretta,
    ma mi chiedevo, visto che in quella casa io di fatto non abito proprio perchè dovrò affittarlo a una mia amica visto che sono al momento disoccupato, se poteva esserci una distinzione tra residenza (che dovrò prendere là essendo acquisto prima casa) e domicilio che di fatto da diverso tempo è a casa di mia mamma, perchè è proprio vero che sono a carico suo, visto che mangio e dormo da lei.
    Del resto mi sembra un delitto non poter usufruire degli incentivi per la ristturazione energetica solo perchè attualmente sono rimasto senza lavoro... Chi ha più bisogno di un disocccupato di agevolazioni?
    Che ne pensi? Pensi io abbia qualche possibilità di spuntarla? (ho mandato intanto una mail all'agenzia dell'entrate ponendo il quesito anche) Ciao, grazie ancora :)


     
  10. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Purtroppo ha ragione Loretta: se la casa è intestata solamente a te e tu non sei nello stato di famiglia di tua madre credo che non ci sia nulla da fare per avere l'agevolazione fiscale. Potresti dare in comodato la casa a tua madre e poi fare intestare le fatture a lei: in questo modo lei potrebbe recuperare il 36% dalla sua dichiarazione dei redditi.
     
  11. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Ciao Gianfranco,
    ma io credo proprio di essere nello stato di famiglia di mia madre, in quanto dal 2007 da quando ho perso il lavoro vivo a casa sua e nelle sue dichiarazioni dei redditi risulto a suo carico!
    Non c'è proprio alcuna speranza così?
    E le procedure di comodato sono complesse e (come penso) onerose? Perchè io ho un costo delle ristrutturazioni di circa 4700€ (materiali+mano d'opera) quindi se vado a spendere di più per il comodato... E poi in cosa consisterebbe? Mia mamma è pensionata ed esce raramente, forse se le faccio il comodato lei dovrebbe viverci in quella casa, o no?
    Scusami la raffica di domande, ma ci capisco veramente poco e sto cercando di orientarmi, visto che a breve l'artigliano mi farà firmare il preventivo e mi intesterà le fatture del fabbricante degli infissi... (per iniziare i lavori)
    Grazie, ciao! :)
     
  12. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dalla pubblicazione dell' AdE :
    Tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche:
    _ i titolari di un diritto reale sull’immobile;
    _ chi detiene l’immobile in comodato.

    Certamente se tu donassi l' usufrutto a tua madre lei potrebbe detrarre. Mi è dubbio se lo potrebbe fare da comodataria non residente. Questo te lo potrebbe chiarire l' AdE stessa.
    P.S. : I costi di una registrazione di comodato sono di € 168 + 2 marche da € 14,62.
    :daccordo:
     
  13. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Grazie!
    Mi rimane solo il dubbio a questo punto sul fatto se vivendo io a casa di mia mamma, però in un altra casa (quella dove la mia famiglia è in affitto da secoli) ed essendo nel suo stato di famiglia (e nella sua dichiarazione dei redditi) lei possa usufruire degli incentivi in quanto familiare, anche se non residente.
    Io spero ancora di sì... Che dici?

    P.S.: penso comunque che la cosa migliore sia di fare intestare le fatture a nome suo, perchè mi sembra di capire che se le faccio intestare a me ho ZERO possibilità di usufruire di qualsivoglia detrazione, mentre nel suo caso una qualche speranzucola c'è... sbaglio? CIAO
     
  14. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sicuramente ti conviene far intestare le fatture a tua madre.
    Dalle istruzioni della compilazione del 730 (pag. 40):
    -ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore dell'immobile sul quale sono stati effettuati gli interventi.
    Ricordati che prima di iniziare i lavori devi inviare una raccomandata all' Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara - Via Rio Sparto, 21 - 65129 Pescara con la comunicazione preventiva d'inizio lavori (il modulo lo puoi scaricare dal sito dell'Agenzia delle Entrate). Inoltre i pagamenti delle fatture devono essere eseguiti con bonifico su modulo particolare che bisogna richiedere in banca

    Aggiunto dopo 8 minuti :

    Ti do gli elementi per scaricare il modulo:
    -vai su www.agenziaentrate.gov.it
    -vai nei seguenti link: modulistica-modelli di comunicazione 2010-ristrutturazione edilizia 36%-modello-istruzioni
     
  15. frank70

    frank70 Membro Attivo

    Grazie un caisno Gianfranco!!!
    Ora mi attivo in merito!!! E ti faccio sapere, ciao :)

     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina