1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    So compilare correttamente il rigo RP61, ma:

    a) dove evidenzio che l'intervento è stato effettuato su parti comuni condominiali e non da me come privato?

    b) Inoltre: dove evidenzio il codice fiscale del condominio?

    Mi sembra una sciocchezza riempire la parte dei dati catastali dedicata alla ristrutturazione edilizia..... oppure sbaglio??? HELP!
     
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non c'è bisogno di indicare quello che hai evidenziato. L'amministratore deve aver indicato i codici fiscali di coloro che usufruiscono della detrazione. ciao bello.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'indicazione dei dati catastali è obbligatoria per gli interventi eseguiti dopo il maggio 2011, in quanto in quel periodo era stato soppresso l'obbligo dell'invio dell'apposito modulo di Pescara che conteneva appunto i dati catastali dei fabbricati oggetto di agevolazioni per le ristrutturazioni.
    Ovviamente non essendoci più quel modulo è obbligatorio indicare i suddetti dati nel mod. unico o 730 o mini unico altrimenti come fa l'ADE a sapere per quali fabbricati si usufruisce di agevolazione fiscale???
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io sto parlando di RISPARMIO ENERGETICO e di SOSTITUZIONE CALDAIA CONDOMINIALE.

    Vi allego come ho compilato la relativa facciata di UNICO 2014.

    NON E' UN INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA, ma di RISPARMIO ENERGETICO.

    Mi fate sapere, per favore, se riempireste i dati catastali? Quella sezione dei dati catastali pare riferita SOLO alla ristrutturazione edilizia, ecco perché ho il dubbio, ed è TOTALMENTE SCORRELATA con la sezione del risparmio energetico.
     

    Files Allegati:

  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' correlata solo per le ristrutturazioni edilizie. Tu stai usufruendo di una detrazione condominiale. Sei esonerato dal produrre alcunché. Non preoccuparti che l'ade ha tutti i riferimenti per verificare la tua posizione su questa detrazione.
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ok arciera, grazie mille per l'intervento. Altri pareri ad ulteriore supporto?
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Studiandomela un po' meglio, ho visto che la sezione terza B riporta i dati catastali identificativi degli immobili relativi alla detrazione del 36% , del 50% e del 65% . Nei righi RP51 e 52 si riportano i dati catastali, poi le parti comuni e il c.f. Condominiale. E' fatto un po' da cani, porta a confusione, ma mi pare che le detrazioni di cui tu usufruirai sono del 65% . Non vorrei sbagliare ma questa detrazione può essere riferita solo al risparmio energetico oppure anche a lavori prettamente, come par di capire leggendo, di ristrutturazione edilizia? Se, come penso, la detrazione che usufruisci e' destinata solo al risparmio energetico, ne deduco che la sezione B può essere riferita anche alla successiva sezione IV che devi compilare. Insomma ci si deve arrivare per deduzione!! Incredibilmente errata e' la formulazione di questo Unico.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La detrazione di cui fruirò è del 65%. Anche leggendo le istruzioni, io spero di non sbagliare EVITANDO DI COMPILARE I DATI CATASTALI.

    Non ho mai sentito parlare di ristrutturazione edilizia con recupero al 65%.......

    CORREGGETEMI SE SBAGLIO :O
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il discorso vale solo se l'unica legale detrazione del 65 e' riferita al risparmio energetico perche' altrimenti stiamo di nuovo a zero. Infatti la sezione tua, la quarta, fissa anche una detrazione del 55% che non e' contemplata nella sezione terza, quella dei dati da fornire. Comunque, se l'amministratore ha fatto tutto per bene, gli eventuali errori non comportano sanzioni ne' perdite di detrazioni (che e' la cosa che ci importa, ma i fastidi restano)
     
  10. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma
    Ma si è sentito sicuramente parlare di ristrutturazione edilizia per il cambio di caldaie!!!
    Nel tuo caso, risparmio energetico, hai installato una caldaia a condensazione??Hai fatto la pratica all'enea?? Lì ci sono i dati catastali del fabbricato interessato...
     
    A arciera piace questo elemento.
  11. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Comunque mi sembra assurdo perché la colonnina NUMERO D'ORDINE DELL'IMMOBILE lega la SEZIONE IIIB con la SEZIONE IIIA

    Queste ultime appaiono scorrelate alla SEZIONE IIIC e alla SEZIONE IV........[DOUBLEPOST=1402225176,1402225083][/DOUBLEPOST]
    Nel 1° post ho precisato che è un intervento su PARTI COMUNI CONDOMINIALI, è una caldaia a condensazione e ha fatto tutto l'AMMINISTRATORE, voglio sperare, pratica ENEA inclusa.

    La domanda è se devo io condominio compilare i dati catastali. Non può essere un ristrutturazione edilizia, è un cambio caldaia quindi è un risparmio energetico
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come pensavo essezeta67 Hanno già tutti i dati che gli servono. E' un lavoro che spetta all'amministratore.[DOUBLEPOST=1402225405,1402225246][/DOUBLEPOST]nella sezione terza Mette il 65% perché potrebbe essere che un privato installi la caldaia e quindi non vi sono dati in possesso dello stato.(ma guarda te se devo ritornarci a correggere le parole che il computer mi cambia da solo!!)
     
  13. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusami, ci sei o ci fai??? non tutti installano caldaie a condensazione e di conseguenza chi installa una caldaia normale oppure a bio massa oppure a doppio combustibile (gas e legna - legna e pellet) la fa ricadere nelle ristrutturazioni edilizie... leggiti bene la guida alle ristrutturazioni dell'Ade...
    Speriamo bene che il tuo amministratore abbia fatto la pratica all'enea, altrimenti volente o nolente non ti resta che ripiegare sul 50% delle ristrutturazioni edilizie. Informati prima di compilare il rigo dedicato al risparmio energetico....
     
  14. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma perché scusa, si può ripiegare sulle ristrutturazioni edilizie??? Sostituendo una caldaia?????
     
  15. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    So che è una caldaia di marca ATAG, è sufficiente per stabilire che è A CONDENSAZIONE??
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa non la sapevo: solo le caldaie a condensazione usufruiscono del 65%. Resta pero' il mistero della sezione terza (ristrutturazione edilizia) e la detrazione del 65%
     
  17. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il 65% per le ristrutturazione riguarda gli interventi antisismici...

    Nel mio caso bisogna capire se l'amministratore ha mandato la documentazione all'ENEA ma io non so che fare (intanto ho scritto all'amministratore chiedendo se ha mandato la dichiarazione all'ENEA e vediamo cosa risponde).
     
    A arciera piace questo elemento.
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Okay. Tutto bene. L'amministratore ha dato il via libera alle detrazioni? Se si, finiamola qui.
     
  19. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il 65% delle agevolazioni del risparmio energetico è legato all'invio della pratica all'enea... non si può dire se una caldaia è a condensazione solo dalla marca...
    deve essere specificato dalla casa costruttrice e di solito queste caldaie costano molto più delle normali caldaie a camera stagna o a camera aperta....
    Comunque di solito la pratica dell'enea o è redatta da chi vende ed installa la caldaia (se sono in grado) oppure se la ditta fornitrice ed installatrice non è in grado di farlo bisogna appoggiarsi ad un tecnico specializzato (e qui aumentano i costi in quanto bisogna pagare pure la sua parcella).
    Per questo che ultimamente, per risparmiare il costo del tecnico che compila ed invia il modulo all'enea, molti preferiscono, pur installando caldaie a condensazione, ripiegare sull'agevolazione del 50% che possono ottenere semplicemente con fattura e apposito bonifico. Magari è anche il vostro caso.....
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    allora devi chiedere all'amministratore. tutto sarebbe davvero più semplice da capire. e nessuna preoccupazione. Però se è stato diligente come un buon padre di famiglia, come una volta si diceva e la legge riportava, vai col 65% @possessore
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina