1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. FRANCESCO 60

    FRANCESCO 60 Nuovo Iscritto

    I miei genitori, 30 anni fa, hanno versato alla posta £. 100.000.000 in B.F.P. che scadevano una parte nel Maggio 2008 e l' altra ad Aprile 2011.
    Nel 2002 è venuta a mancare mia madre, mio padre, nel 2005, si è risposato in divisione dei beni.
    Nel Maggio 2008 quando siamo andati a riscuottere la prima scadenza dei Buoni Fruttiferi, mio padre ha voluto dare il 50% della somma a lei e l' altro 50% a me (che sono figlio unico).
    Nel 2009 mio padre ha avuto degli arretrati di pensione pari a 80.000 Euro: da quella somma mi ha donato 10.000 Euro, dicendo (a voce) che, dopo la sua morte (avvenuta nel dicembre 2009), non dovevo chiedere niente a sua moglie riguardo la divisione dei restanti soldi in banca (è così è stato), in più ha aggiunto, sempre a voce, che alla scadenza dell' ultima parte dei Buoni Fruttiferi, avrei dovuto dare il 50% a sua moglie. La mia domanda è questa:
    è giusto che io debba dare altri soldi riguardo all'ultima parte dei B.F. e quanto devo dare per Legge? grazie per la risposta.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il regime di divisione dei beni non influisce sulla successione. se i soldi erano tutti di tuo padre alla moglie spetta la metà. se risultavano di tuo padre a tua madre a te spetta 1/4 di parte materna e la metà dei 3/4 di proprietà paterna. Alla moglie di tuo padre spetterà l'altra metà dei 3/4 paterni.
     
  3. FRANCESCO 60

    FRANCESCO 60 Nuovo Iscritto

    Nella mia domanda iniziale ho omesso di scrivere che i Buoni Fruttiferi erano cointestati a mio padre e a mia madre (è non solo a lui), la tua risposta è sempre valida oppure cambia qualcosa; lei parla per esperienza diretta oppure lei è un legale che si occupa di queste problematiche?
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non sono un legale ma credo di poterti confermare che se i buoni erano di entrambi tuo padre ha erediato da tua madre la metà della sua metà (dunque 1/4) che sommato alla sua metà da i 3/4 di cui ti parlavo. tale quota va a questo punto divisa tra gli eredi di tuo padre, cioè tu e la sua seconda moglie in parti uguali salva la presenza di altri eredi aventi diritto alla leggittima. tutto ciò discerne dalle regole sulla successione. ma ti ripeto non sono un legale.
     
  5. FRANCESCO 60

    FRANCESCO 60 Nuovo Iscritto

    quello che non capisco, essendo entrambi deceduti, perchè una quota di mia madre va a mio padre se è deceduto anche lui l' anno scorso? Questi B.F.P. sono di trent' anni fà, mio padre si è risposato nel 2005, in 4 anni di matrimonio sta avendo più benefici lei, e non io figlio legittimo! Una curiosità lei ha comprato 1 o 2 appartamentini al mare (con i soldi di mio padre ovviamente) mi spetta qualcosa anche a me oppure spetta solo ai suoi figli? Grazie ARIANNA 26 a risentirci.
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A tuo padre spetta una quale perchè al momento della morte di tua madre era vivo e pertanto erede legittimo con diritto, trattandosi della successione tra il coniuge ed un solo figlio, alla metà di quanto posseduto da tua madre. per quello che riguarda invece gli appartamenti della signora, mi spiace dirti che sono suoi, se tuo padre avesse voluti farti pervenire una quota degli stessi avrebbe dovuto, avendoli pagati, intestarli a se stesso e non alla moglie sul cui patrimonio, in presenza di eredi legittimi, tu non puoi vantare alcun diritto. Questo a meno che, cosa credo impossibile tu non riesca a dimostrare che ci sia stata circonvenzione d'incapace.. dove l'incapace era tuo padre..

    e far in seguito invalidare gli atti di acquisto dimostrando che i soldi con cui sono stati pagati erano di tuo padre. ma ti ripeto è un ragionamento meramente scolastico in quanto l'incapacità, salvopatologie conclamate e/o minore età, è già difficile da dimostrare in vita figuriamoci dopo.
     
  7. FRANCESCO 60

    FRANCESCO 60 Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato, sappi comunque non finisce qui, andrò avanti magari da un buon Civilista, sicuramente a voce qualcosa potrebbe uscire fuori, non lo faccio per soldi, (altrimenti dopo la morte di mio padre le avrei chiesto la mia parte del libretto che aveva in banca "intestato a mio padre" e lei non si sarebbe comprato gli appartamenti) voglio farle pagare per tutto il male che ha fatto a me e la mia famiglia.
     
  8. Luky

    Luky Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quanto esprime Arianna26 corrisponde al vero. Domanda: tuo padre ha lasciato un testamento? Nel caso positivo, le ultime volontà del de cuius vanno rispettate, ma è opportuno verificare cosa ha trascritto nel testamento, poichè potrebbero esserci disposizioni riguardo alla quota disponibile dell'eredità (corrisponde al 25% dell'asse ereditario) che tuo padre avrebbe potuto lasciarti in aggiunta alla quota legittima che ti spetta. Nel caso negativo, la successione viene fatta per legge, e la legge prevede che ai legittimari (tu e la nuova coniuge di tuo padre) venga corrisposta la metà dell'eredità ad entrambi. Nel caso la moglie di tuo padre avesse acquistato degli immobili utilizzando danaro avuto da tuo padre, e questo lo devi dimostrare con documenti probatori reali, allora potresti instaurare una causa civile per il recupero delle tue spettanze, impresa molto difficile se non impossibile. Nel caso, invece, di acquisto di immobili con danaro proprio o, se acquistati antecedentemente al matrimonio, essendo in divisione di beni, non potresti vantare nulla in quanto le proprietà sono esclusivamente della signora. Una indagine potresti farla da solo, andare in banca dove era aperto il libretto intestato tuo padre e farti consegnare gli estratti conto relativi al periodo antecedente e successivo al decesso di tuo padre per verificare i movimenti delle operazioni effettuate. Operazione difficile, se hai conoscenze in banca saresti facilitato perchè queste informazioni si devono produrre solo dietro richiesta del titolare del conto/libretto, altrimenti devi rivolgerti ad un legale il quale richiederà la documentazione attraverso un provvedimento del giudice, naturalmente pagando gli onorari che non sono di poco conto. Un consiglio (libero di non accettarlo) : lascia stare le cose come stanno, non cambierà di certo la tua vita. Avresti solo tante sofferenze in più. Conserva il ricordo dei tuoi genitori nel cuore, loro vegliano su di te. Buon Natale
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sei sicuro che il libretto fosse intestato a tuo padre? in tal caso la signora non avrebbe potuto ritirare i soldi perchè la banca chiede l'atto di successione e la presenza di tutti gli eredi proprio per eviatare che il più svelto/furbo si presenti e sottragga soldi agli altri. La banca puoi stare tranquillo si tutela perchè poi gli altri eredi gliene chiederebbero, giustamente, conto.
     
  10. FRANCESCO 60

    FRANCESCO 60 Nuovo Iscritto

    non sono sicuro ma SICURISSIMO, ti dico di più, nell' aprile 2003 (dopo 7 mesi dalla morte di mia madre,) mio padre insieme a sua moglie (allora era sua compagna) sono andati a ritirare dei soldi a lunga scadenza, dove il libretto era cointestato a mio padre e mia madre, LUI non mi ha dato un centesimo di quei soldi, non solo, ha presentato la sua nuova compagna al direttore, rifacendo un libretto nuovo cointestando sua moglie con i soldi che FORSE mi spettava di leggittimo,
    cosa dovevo fare denunciare il direttore della banca.......non l' ho fatto perchè avevo altri interessi in corso (la villa al mare),
    che lei voleva a tutti i costi. Ho dovuto lottare per tre lunghi anni. Ecco perchè cerco vendetta, questo racconto è solo una piccola parte di quello che ho dovuto passare, quando mio padre non usciva più di casa per la malattia lei si è fatto un libretto tutto suo dove ha fatto il passaggio dei soldi di mio padre al suo libretto lasciando a mio padre solo il libretto della pensione (ovviamente ha fatto tutto questo cambiando banca e paese), E C'E TANTO ALTRO non basta solo scrivere.....tanti auguri di un felice natale èe un buon fine anno. GRAZIE ancora
     
  11. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi spiace davvero per te ma forse una denuncia al direttore della banca ci stava tutta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina