1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mariomarinaio

    mariomarinaio Membro Attivo

    Un tubo della fogna condominiale passa sotto un appartamento distaccato ma situato vicino al condominio e va nel pozzetto generale sito nella sua cantina ove sono collegati tutti i tubi anche i suoi,a causa di una perdita di acqua nella cantina abbiamo di comune accordo abbiamo eseguito il rifacimento totale della fogna,
    il tubo del condominio passava sotto il corridoio,durata lavori un mese pertanto per i lavori e uscito di casa e ancora non è rientrato,adesso,tramite avv. chiede il risarcimento danni,materiali,fisici,ambientali,ma in realtà cosa dice la legge
    in merito grazie
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    è evidente che i danni ci sono stati, avete provato a cercare un accordo? forse rivolgendosi ad un legale si può fare, anche per lui meglio l'uovo oggi...
     
  3. mariomarinaio

    mariomarinaio Membro Attivo

    Grazie,lo sò che esistono dei danni ma volevo sapere se esiste una legge che stabilisce cosa può chiedere o non,
    vista che la sentenza * Trib. civ. Milano, 27 febbraio 1992, in L'Ammin. 1992, n. 4.
    afferma il principio Qualora un pozzetto e tubi di ispezione della fognatura attengano ad un servizio generale dell'edificio,
    esso è sottoposto a custodia da tutti coloro che sono collegati,e al condominiale,anche se collocato in proprietà solitaria.
    cosa che non è stata fatta anche lui è responsabile,visto che non esiste un amministratore.cosa ne pensi?
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    può chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti, da questi andrà defalcata la sua parte in quanto condomino. mi spiego posto posto che ci siamo 10 condomini e che il danno pari a 1000 vada risarcito in parti uguali, gli altri 9 gli dovranno 100 a testa per un totale di 900. i restanti 100 sono la sua parte in quanto condomino. se non c'è amministratore potreste incontrarvi, vedere le ricevute dei lavori effettuati per l'eventuale ripristino di pavimenti e simili, quantizzare un rimborso per l'innegabile disagio e fare le divisioni. poi ognuno paga la sua parte e si fa rilasciare una ricevuta dove il tipo dichiara chiaramente di essere stato risarcito in tutto e tutto, per i disagi affrontati dal... al... ; rimborsato per le spese sostenute e di non aver più nuilla a pretendere. e ricordargli che le spese se si va in giudizio andranno dimostrate anche al giudice..
     
    A mariomarinaio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina