• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basfi

Membro Attivo
Proprietario Casa
mio zio, dopo la morte di mia nonna , è entrato a far parte dell' eredita' insieme ai sui fratelli. Dopo due anni dalla morte di nonna, i fratelli ancora non si mettono d'accordo sulla spartizione dell'eredita'. L a casa e pericolante, mio zio non vuole ne acquistare le quote ne aggiustare ne vendere ne pagare l'affitto.Ci sono statie varie riunioni verbali non si e' giunti a nessun accordo.Mio zio vuole recarsi presso un legale. I tempi giudiziali sarano lunghi?
 

Mhuktidata

Nuovo Iscritto
mio zio, dopo la morte di mia nonna , è entrato a far parte dell' eredita' insieme ai sui fratelli. Dopo due anni dalla morte di nonna, i fratelli ancora non si mettono d'accordo sulla spartizione dell'eredita'. L a casa e pericolante, mio zio non vuole ne acquistare le quote ne aggiustare ne vendere ne pagare l'affitto.Ci sono statie varie riunioni verbali non si e' giunti a nessun accordo.Mio zio vuole recarsi presso un legale. I tempi giudiziali sarano lunghi?
Lunghissimi, anche nei fori più "veloci": nell'ordine delle diecine d'anni Se poi l'immobile si trova in qualche foro del sud, i tempi diventano quasi eterni.
Oltretutto è anche molto costosa, perché è un procedimento che impegna fortemente il legale; e poi ci sono da pagare i vari consulenti tecnici del tribunale.

Nella mia esperienza, spesso gli eredi arrivano ad un accordo in via stragiudiziale due o tre anni dopo che la causa è iniziata, quando si rendono conto che hanno affrontato solo spese e il procedimento di divisione al tribunale è ancora in alto mare. Qualche volta capita pure che se i contrasti sono insanabili, tutto rimane così, fintanto che non arriva una sentenza, o fino a quando il Comune non minaccia i proprietari di intervenire autoritativamente per mettere in sicurezza l'edificio pericolante o, ancora, quando qualcuno denuncia all'autorità lo stato di instabilità dell'edificio.
 

basfi

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie, sei stato esaudiente, temevo qualcosa del genere, avevo bisogno di conferme.Ti terro' informato nell'eventualita'.Grazie di nuovo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

sammarco ha scritto sul profilo di dolly.
Dolly , buonasera vorrei un chiarimento a riguardo dei lavori che devo fare in casa, come: sostituzione servizi igienici e mattonelle, impianto elettrico, porte e tinteggiatura.
Tutto cio' rientra nella manutenzione straordinaria al 50% oppure e manutenzione ordinaria senza usufruire della detrazione. Grazie e aspetto una tua risposta.
loveme ha scritto sul profilo di belt.
Ciao! Scusa il disturbo ma ho letto della tua discussione "affitto stanze a studenti, numero massimo di stanze senza dover aprire partita IVA". É una questione che riguarda anche me ma sto facendo fatica a trovare una soluzione ai miei problemi. Se non ti è di troppo disturbo, potrebbe esserci un modo per contattarti e scambiare due parole sulla questione? Grazie mille in ogni caso
Alto