1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Rosa Dimaggio

    Rosa Dimaggio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno e Buon 2014 a tutti!! Subito il mio quesito: il 19 dicembre l'amministratore ci convoca per l'assemblea ordinaria alle solite ore 18.30, nei tempi minimi richiesti dalla legge (5 giorni lavorativi). Essendo i giorni immediatamente precedenti le feste natalizie e la fine dell'anno, molti condomini sono impossibilitati a partecipare, o sono addirittura fuori città per lavoro, come me, e ovviamente la situazione non è piaciuta. Al mio rientro una vicina mi dice che "si sono trovati, ma non è successo niente" (le riunioni le teniamo nei locali portineria del condominio), e che la prossima assemblea "la fanno intorno al 15 di gennaio", senza specificare perchè, cioè se è andata deserta, se non c'erano i millesimi, ecc. Ecco la domanda: l'amministratore non è tenuto a informare i condomini inviando una lettera in cui viene spiegato brevemente quello che è successo? Una specie di verbale di mancata assemblea, diciamo. Gli ho scritto una mail a questo proposito, ma non mi ha ancora risposto.
    E ancora: nell'assemblea precedente (fatta il 7 gennaio....non vorrai mica scontentare la befana???) è stato messo a verbale (ma non votato) che alcuni condomini, tra cui io, chiedevano che la convocazione fosse spedita almeno 10 giorni lavorativi prima della data scelta e posticipata alle 20.00, questo perchè in molti rientrano dal lavoro tardi, ma vorrebbero essere presenti senza dover sempre delegare. L'amministratore non ne ha tenuto conto, però. Può farlo?
    Grazie!!
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'art. 66, comma 3 delle Disposizioni per l'attuazione del codice civile prevede che "L'avviso di convocazione, contenente specifica indicazione dell'ordine del giorno, deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza in prima convocazione...". I giorni quindi non devono essere "lavorativi".
    Sì. Ma basterebbe che l'assemblea stessa deliberi che le adunanze debbano svolgersi dopo un certo orario.
     
  3. luca lattanzio

    luca lattanzio Membro Attivo

    Professionista
    Buongiorno signora Rosa da come esordisce nella sua richiesta si evidenzia immediatamente come il fattore "ora" indicata dall'amministratore per la convocazione dell'assemblea Le dia sensibilmente fastidio, ed è tipico delle persone che pensano che l'amministratore dopo tutta una giornata di lavoro dovrebbe ancora convocare le assemblee in notturna, mi domando ma se il suo titolare al termine di una giornata di lavoro ma non solo saltuariamente ma sistematicamente in certi periodi dell'anno le chiedesse di andare in ufficio anche di sera per due o tre o addirittura in alcuni casi 4 ore cosa ne penserebbe. L'amministratore di condominio se professionista serio non avrà solo il vostro condominio da amministrare e quindi vorrebbe dire trascorre quasi tutte le sere dell'anno fuori casa, non credo che tutto ciò sia giusto, le brutte abitudini di alcuni amministratori sempre consenzienti con i condomini hanno fatto che si arrivasse a questa forma di ritualità che non trova spazio in nessuna parte del mondo, il lavoro va svolto nell'orario di lavoro, l'attività svolta in orario extra lavorativo mi pare si chiami straordinario, ma non credo che questo punto interessi al condominio da affrontare, mi dia retta signora Rosa credo che a chiunque con un preavviso di giorni 5 lavorativi che equivalgono a sette giorni sia possibile se veramente interessati organizzarsi per recuperare a fine giornata due ore da andare all'assemblea di condominio.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Credo che il vero problema sia che moltissime persone si limitano ad essere proprietari dell'appartamento in cui vivono e non si interessano minimamente della conduzione delle parti comuni connesse con la comproprietà. Per questo motivo ci sono persone che non partecipano mai alle assemblee condominiali: si limitano a pagare le proprie quote. Tranne poi criticare le decisioni prese durante alle assemblee. Nel condominio dove abito io ci sono degli assenti storici, ma quando questi mi fermano per strada o nell'androne del condominio ed iniziano a parlarmi con "ho visto che avete approvato questo oppure quello" io rispondo: "lei è proprietario di un bene che vale almeno 300.000 euro, se non trova almeno 3 ore nell'arco di un anno per accuparsi della sua amministrazione significa che non fa fatica a trovarne altrettanti."
    Ben diverso però è il discorso dell' orario. L 'amministratore è un libero professionista per lui non ci sono straordinari o limiti di orari di lavoro: non può pretendere di indire le assemblee in orari così detti d' ufficio. Se non gli garba di lavorare in orari scomodi cambi lavoro. Il tuo discorso è un pò come quello che facevano i negozianti al dettaglio che volevano lavorare 40 ore alla settimana: è finita che adesso non lavorano più perché la gente va al supermercato anche di domenica e nei giorni feriali fino alle 20:30. Io ho fatto il tecnico commerciale per circa 20 anni, lavoravo per un concessionario di una casa manifatturiera americana; quando andavo negli states per delle riunioni, per avere un biglietto economico l'azienda mi faceva stare fuori il sabato sera. Tornavo in Italia la Domenica ed il lunedì ero in ufficio; anzi alcune volte arrivavo di lunedì mattina per cui direttamente in ufficio.
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  5. Rosa Dimaggio

    Rosa Dimaggio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno sig. Lattanzio, purtroppo non il mio datore di lavoro, ma molti di quelli dei condomini già chiedono, in diversi periodi dell'anno, di restare in ufficio anche la sera, con straordinari non pagati. E quelli che hanno un lavoro in proprio, sono spesso impegnati anche la sera. Per non parlare di quelli che lavorano fuori città e rientrano sempre dopo le 19.00. E di quelli che abitano in altre regioni. Può darsi che sia una caratteristica peculiare di una grande città, oppure sono i tempi bui, ma sono felice se i suoi orari d'ufficio sono ancora quelli di una volta. Detto ciò, non conosco molti amministratori, ma quelli che conosco, tutti, convocano le assemblee intorno alle ore 20.00. Il nostro amministratore amministra questo condominio da vent'anni. Era un condominio abitato interamente da persone anziane, questo è il motivo per cui ci si incontrava nel tardo pomeriggio. Qui la questione è che è stata verbalizzata in assemblea la volontà di spostare l'orario e di dilatare i tempi utili di preavviso per la convocazione (non credo, sig. Lattanzio, sia sua facoltà stabilire a priori quali siano le nostre difficoltà), e la cosa non è stata recepita. E ancora nessuno di quelli che non è andato sa in realtà come si sia svolta o non svolta l'assemblea del 19 dicembre, perchè non è stata data nessuna informazione ufficiale in proposito, il verbale, insomma. Io stessa ho chiesto via mail informazioni all'amministratore e non mi ha risposto.

    Qui il problema è nato dal fatto che ci sono questioni importanti da discutere, e i condomini erano assolutamente intenzionati a partecipare (non siamo moltissimi). E va anche considerato il fatto che con così pochi giorni è anche difficoltoso, per qualsiasi condomino che volesse vedere conti fatture et similia, accedere ai documenti, questo si in orario d'ufficio e previo appuntamento, come noi sappiamo bene.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 3 Gennaio 2014
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le assemblee si tengono tranquillamente anche alle ore 20.30 e per gli amministratori ciò è normale, pertanto la richiesta di Rosa circa l'orario è del tutto ragionevole. Un amministratore che si trova a suo agio con le convocazioni pomeridiane può scegliere i fabbricati abitati da impiegati statali e/o pensionati.
     
  7. luca lattanzio

    luca lattanzio Membro Attivo

    Professionista
    Cari signori svolgo da 30 anni la libera professione e se necessario lavoro anche la notte e al mattino vado molto presto in agenzia, se avete visto l'orario di risposta alla signora Rosa erano le 7,30 ed era già un ora che ero in ufficio a lavorare, la questione è un altra, il lavoro dell'amministratore e premetto non faccio l'amministratore non viene considerato come tale non lo si considera come un professionista che deve amministrare i nostri soldi per farci risparmiare e mantenere in condizioni decorose la nostra proprietà ma il più delle volte lo si accomuna ad una persona di cui si farebbe volentieri a meno se la legge lo consentisse o si trovasse il pazzo all'interno dei condomini che volesse farlo in prima persona.
    Se si considera che un amministratore per poter campare deve amministrare circa un ottantina di condomini, si consideri in media un assemblea e mezzo per condominio vuole dire circa 120 assemblee quindi circa 120 serate dedicate al lavoro semprechè non ci siano da fare assemblee straordinarie, mi sembra veramente impegnativo considerata che l'assemblea ordinaria normalmente è compresa nel succulento onorario annuo che i condomini pagano all'amministratore, se poi consideriamo come giustamente commentato poco sopra dal signor Luigi, non credo sia un grosso problema per nessuno ritagliarsi in un anno due ore per partecipare ad una riunione condominiale anche in orario lavorativo
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    condivido in pieno quello che sostiene Luca, anche se preferisco fare le assemblee sempre dopo le 20,30, mi lascia più tempo per il disbrigo delle pratiche d'ufficio e son sicuro di avere più teste presenti, non condivido invece il modo di informare l'esito delle assemblee andate deserte, per non aver informato con un a.r. tutti in condomini, e la data della nuova assemlea con tutti gli allegati all'o.d.g. da discutere, evidenziando l'importanza delle assemblee per discutere delle loro proprietà il buon andamento e il buon uso delle stesse.
     
    A Rosa Dimaggio piace questo elemento.
  9. luca lattanzio

    luca lattanzio Membro Attivo

    Professionista
    Caro proprietario di casa continui pure a fare il proprietario di casa,
    che alla mia vita ci penso io è non accetto lezioni di vita da nessuno nè tanto meno da Lei
     
  10. Rosa Dimaggio

    Rosa Dimaggio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ringrazio tutti dell'utile scambio di idee e opinioni circa diritti, doveri, e difficoltà del mestiere dell'amministratore, ma vorrei chiedervi di restare sui quesiti proposti. :ok:
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Lattanzio non farci caso a jac0, lui è fatto così, si sente appagato se rievoca malumore, sempre a fin di bene
     
  12. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    L'orario che potrebbe coprire le esigenze degli uni e degli altri potrebbe essere le 17,30 concentrando la discussione senza perdite di tempo (considerato anche che il bilancio potrebbe già essere stato analizzato dai consiglieri o dal revisore). Il piu' delle volte, con quelle premesse si riesce a concludere . In genere le persone terminano di lavorare alle 17,00 ; si finisce ad un'ora decente e se succede quella volta di andare un po' piu' in là, nel rispetto del lavoro altrui (amministratore) si cena un'ora dopo
     
  13. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    una soluzione semplice.
    per prassi l'amministratore apre la riunione verificando che siano presenti i millesimi perche l'assemblea sia valida.dopo tale incombenza si nomina un presidente,il quale dirige il dibattito.a quel punto sospende la riunione per un'ora o due.l'amministratore non puo' opporsi essendo un semplice segretario(in quel momento).aspettate che anche gli altri condomini arrivino.dopo questo scerzo :risata: vedrete che la prossima volta sposta l'orario come chiedete.
     
    A Rosa Dimaggio piace questo elemento.
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una volta l'amministratore ci convocò alle 23 di un sabato nello studio che aveva in casa. Arrivai, bussai e l'amministratore in pigiama mi apri tutto inkazzato. Che avevo fatto dopo tutto di male?
     
  15. Rosa Dimaggio

    Rosa Dimaggio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Le persone terminano di lavorare alle 17.00.... Ditemi dove, mi ci trasferisco subito! :) Solo una parte delle persone che vivono qui lavorano in "ufficio" come dipendenti, e di questi credo che rientrino intorno alle 18 solo quelli che lavorano per il comune ( e sono un paio..). Tutti gli altri, più tardi. Chi invece ha un ufficio come libero professionista, non ha di certo finito alle 17.00. Poi c'è chi lavora in negozio, chi in farmacia, chi lavora nell'interland, e deve prendere un treno e un autobus per tornare a casa....e così via. Questa è Milano. Spesso anche chi lavora in città ci mette quasi un'ora a tornare a casa con i mezzi (se non piove!!). Non è così semplice, perchè questa è la quotidianità. Ecco perchè abbiamo chiesto si spostare l'orario di inizio dell'assemblea. E comunque, se al nostro amministratore non va bene, può anche dircelo, invece di fare finta di non saper leggere il verbale di assemblea, e riproporre tutto come se niente fosse, credo. A natale. L'anno scorso per la befana (7 gennaio, preavviso di cinque giorni) con i condomini che sono rientrati dal ponte la mattina stessa senza saperne ancora niente (le convocazioni vengono consegnate a mano e restano in portineria). La prossima sarà a pasqua, o il 26 aprile, per completezza. :)
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non è detto che l'amministratore possa essere solo un segretario, potrebbe anche non essere niente e solo un presente, e poi queste assemblee ordinarie, non devono essere forzate ma concordate e decise in assemblea con orari più consoni ai più, e in caso di impedimento una delega al condomino più (simpatico)
     
    A Rosa Dimaggio piace questo elemento.
  17. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non varrebbe neanche la pena rispondere a coloro che in primo luogo danno sentenze e poi non vogliono essere giudicati, qui si esprimono pareri e pensieri cercando di aiutare chi ci interpella, assorbendo, educatamente, anche qualche sibillina espressione se cosi non si riesce a leggere e a scrivere e meglio allontanarsi, quantomeno ci si comporta da signori.
    Gli amministratori in alcuni casi sembra che lo facciano appositamente scegliere delle date e degli orari delicati, non credo che un medico che viene chiamato in piena notte si lamenti e non credo che se c'è una urgenza l'amministratore indica una riunione, contro, se la riunione non è urgente e si fa lontano dalle feste e in orari comodi un poco per tutti mettendosi d'accordo questo sicuramente non manderà in malora lo stabile, ma questo sarebbe un buo vivere rispettando gli altri..........hee! cosa?? da questo orecchio non sento cosa ho scritto...boh!
     
    A Rosa Dimaggio piace questo elemento.
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ora ho capito tutto, cioè niente
     
  19. Rosa Dimaggio

    Rosa Dimaggio Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Comunque devo ringraziare Lattanzio che con la sua sterminata saggezza riguardo la vita che gli altri dovrebbero fare, mi ha dato un'idea per il mio futuro, laddove dice che "un amministratore, per poter campare, deve amministrare circa un'ottantina di condomìni". Ora, il nostro amministratore prende 3.300 euro netti (tutto il resto è conteggiato a parte), e diciamo che 3.500 euro netti di compenso è un tariffa media in città. Moltiplicato l'ottantina necessaria a campare, fa 280.000 euro annue......:shock: Beh, campare ci si campa....Vale la pena farci un pensierino!! :soldi::soldi: Sono uscita anch'io dai quesiti, scusate, ma ne valeva la pena!
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma perché pensi che Roma sia diversa la situazione? Il fatto è che, forse non te ne sei accorta (ma anche altri interventi), da come hai scritto sembra che l'assemblea condominiale sia una cosa senza valore, una rottura di scatole da evitare a tutti i costi. Prima c'é il lavoro con gli orari inflessibili, poi c'é il traffico, poi c'é da fare la spesa, poi c'é l'orario di cena. Tutti impegni che arrivano prima dell'assemblea per cui appena iniziata "c' ho i bambini ai quali devo dare da mangiare dobbiamo finire entro le 20" oppure "devo prendere servizio alle 22 in ospedale e devo anche preparare da mangiare a mio marito facciamo presto". Ma chi se ne frega: dovete decidere se spendere 10.000 euro oppure 12.000 per rifare la facciata dell'edificio nel quale avete casa e pensate a mangiare entro le 20? ma per un giorno potete anche non mangiare: non è mai morto nessuno per aver saltato un pasto (Pannella docet che quando si sente in sovrappeso trova un motivo per iniziare lunghi scioperi della fame e della sete e ce lo ritroviamo sempre vivo e vegeto). Purtroppo questa mentalità è diffusissima anzi è la norma anche nel condominio dove abito. E' più importante la recita di fine anno del figlio, alla quale non si può mancare, dell'assemblea condominiale; tranne poi quando le cose non vanno bene prendersela con l'amministratore.
    Per quanto riguarda il compenso se l'amministratore è un libero professionista prende all'incirca 90-110 euro/anno per condomino per cui dipende molto dalla taglia del condominio che si amministra. Un condominio con una scala sola e 90 condomini da amministrare può essere un affare; se il condominio a 9 scale con 10 condomini a scala i condomini da amministrare sono sempre 90 ma c'é molto più lavoro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina