1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    Salve sono marco e vorrei esporre la mia situazione, spero che qualcuno possa aiutarmi.

    Io mia madre e mia sorella abitiamo insieme al piano terra (accatastato come garage) di una villa, mio padre se ne è andato da casa ed è andato al piano primo di questa villa (accatastato come civile abitazione).
    La villa è coposta da questi due piani e dal giardino e il tutto è di mio padre derivante dalla successione dei propri genitori.
    Ora mio padre e mia madre vogliono affrontare una separazione consensuale.
    Mio padre darebbe a me, mia sorella e mia madre, unterzo di (piena proprietà) per ciascuno, di un appartamento a roma (sempre ereditato dai genitori di mio padre).
    Poi sul piano terra della villa in cui abitiamo attualmente ci darebbe il diritto di abitazione a me e a mia sorella, siccome dovremmo fare il cambio di destinazione d'uso, pagare la bucalossi, pagare il tecnico, separare le utenze, ci costerebbe parecchiuccio...tutti soldi che mi padre non vuole pagare e dovremmo farlo noi (secondo lui).
    Ora mi chiedo quanto è forte questo diritto di abitazione...cioè ci potrebbe mandare via in qualche modo mio padre???
    Ad esempio se va in pensione con 600euro lui non potrebbe dimostrare che ha necessità di riavere la casa e cacciarci (magari per affittarla o metterci una badante che lo accudisca)???
    Non vorrei spendere soldi per poi un giorno essere cacciato.
    So che con l'usufrutto questo non succederebbe...ma lui non celo vuole concedere.....ho paura che ci vuole cacciare in futuro.....
    PS se cambio residenza mi può cacciare sicuro vè?????

    Grazie in anticipo per le vostre rirsposte!!!
     
  2. erwan

    erwan Membro Attivo

    il diritto di abitazione ha esattamente la stessa "forza" di quello di usufrutto, né più né meno; l'unica differenza è nel contenuto meno ampio: l'appartamento potrà essere occupato solo dal beneficiario e dai propri familiari.
     
  3. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    quindi se mio padre cerca di dimostrare che è messo male a soldi non può cacciarmi??!!!
    E se cambio residenza?
     
  4. erwan

    erwan Membro Attivo

    eventualmente ti chiederà gli alimenti, ma il tuo diritto resta
    è indifferente
     
  5. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    Un padre può chiedere gli alimenti ad un figlio????!!!
    Jerry48 in altre discussioni attinenti al diritto di abitazione diceva che cè una scuola di pensiero che sostiene che se si cambia residenza si perde il diritto di abitare l'immobile.....
     
  6. erwan

    erwan Membro Attivo

    certamente.
    cosa c'è di strano? sarebbe normale che un padre morisse di fame?

    in questo caso poi, se il diritto di abitazione viene donato, chi ne gode è tenuto agli alimenti come beneficiario prima ancora che come parente.

    non l'ho mai sentito dire
     
  7. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    ti invio la discussinone dove ho letto che se cambio la residenza perdo il diritto di abitazione:

    Citazione Originariamente Scritto da margheritabella Visualizza Messaggio
    Io ci andrei cauta. Non credo che il cambio di residenza possa far decadere il diritto di abitazione di tuo padre.
    Parte della dottrina sostiene che una diversa residenza faccia cessare, come conseguenza immediata, il presupposto della "residenza familiare" con la conseguente estinzione dei diritti di uso ed abitazione.
    Ma non c'è una espressa previsione normativa.
    L'art. 540 2° comma c. c. tutela le esigenze del coniuge superstite, in modo da evitargli un possibile coattivo mutamento del proprio ambiente di vita; ma in questo caso è il padre di emmaolga che ha volontariamente abbandonato la casa e per dipiù risposandosi.
    Comunque chi ha la nuda proprietà può vendere.
    saluti
    jerry48




    cmq mio padre dà il diritto di abitazione a me a e mia sorella in cambio degli alimenti (o mantenimento insomma) tutto inserito nella pratica della separazione tra i miei genitori.
     
  8. erwan

    erwan Membro Attivo

    non è il tuo caso
    (probabilmente si fa riferimento a casi di seconde nozze e abuso del diritto)
     
  9. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    ok...quindi secondo te se mio padre ci dà questo dirittto di abitazione in cambio degli alimenti a noi figli, lui in nessun modo può riprendersi casa....neanche se dovessimo cambiare la residenza....
    Scusa se sono insistente è che su queste cose sono un pò preoccupato :)
     
  10. fanny

    fanny Membro Attivo

    Io invece mi chiedo se tu possa fare "cambio destinazione uso" da garage a civile abitazione. Solitamente i garage non hanno ne le finestre ne altezze superiori a 250cm !!
     
  11. erwan

    erwan Membro Attivo

    l'obbligo agli alimenti è un conseguenza solo eventuale di qualsiasi donazione (e nei limiti di quanto ricevuto);
    questa sarà una donazione?
    oppure un trasferimento oneroso ripagato da un vitalizio o da un contratto atipico di mantenimento?
    oppure costituisce l'adempimento di doveri verso i figli stabiliti come condizioni della separazione?
     
  12. marco abitazione

    marco abitazione Nuovo Iscritto

    per peruengiro, ottima osservazione, sono stato da un geometra del luogo e mi ha detto di si anche perchè dove vivo in realtà è gia messo come casa solo dichiarato garage...dovrei pagare la bucalossi e altre cose (se non lo faccio non potrei avere un diritto di abitazione su una cantina no??? penso poi dovrei prendere un diritto d'uso ma poi potrei dormirci?? cosi mio padre se dimostra che dormiano dentro un garage è fatta!!!)


    per erwan, cerco di spiegarmi meglio, mio padre e mia madre si separano consensualmente e gli accordi sono che mio padre dà a me, mia sorella e mia madre un terzo per uno di propietà di un appartamento a roma, e solo a me e mia sorella il diritto di abitazione al primo piano della villa dove già abitiamo, il tutto in cambio agli alimenti e mantenimento che mio padre dovrebbe dare a noi tre.

    scusate...il diritto di abitazione sarebbe al piano terra della villa dove già abitiamo.
    Perchè al primo piano ci abita mio padre da solo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina