1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ivans

    Ivans Membro Junior

    Buongiorno a tutti,

    ho un quesito sull'IMU dovuta in caso di variazione della rendita catastale.

    Ho acquistato casa a dicembre 2011, fatto il rogito e pagato le varie tasse della compravendita basandomi su una rendita catastale di ca. 500€

    Un mese prima dell'acquisto - ottobre/novembre 2011 - la vecchia proprietà aveva fatto alzare una parete in cartongesso, comunicando la variazione della planimetria al catasto ma lasciando inalterati tutti gli altri dati - vani, rendita, ecc.

    Alla scadenza della prima rata dell'IMU pago secondo la rendita catastale di ca. 500€.

    Un mesetto fa mi arriva una lettera del comune di Milano che dice che, a causa dei lavori effettuati, la rendita sale a ca. 600€

    La mia domanda è: quanto dovrò pagare nella seconda rata?

    Mi sono venute in mente 3 opzioni:

    A - Dovrò calcolare tutto (1a e 2a rata) in base alle rendite nei vari mesi
    B - Dovrò calcolare tutto (1a e 2a rata) in base alla vecchia rendita, poichè le modifiche scattano dal 1° Gennaio 2013
    C - Dovrò calcolare tutto (1a e 2a rata) in base alla nuova rendita, poichè i lavori sono stati effettuati a fine 2011

    In caso di risposta C, sarei in difetto anche per le tasse della compravendita?

    Grazie mille,
    Ivan
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per le tasse di compravendita sei a posto.
    Per l'IMU, se il comune ti ha comunicato la decorrenza della nuova rendita dal 1/1/2013, farai i conteggi dell'IMU secondo la vecchia rendita nel 2012 e poi secondo la nuova rendita nel 2013.
     
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dal 1 gennaio 2000, in base alla legge 342/2000 art. 74 (attribuzione e modificazione delle rendite catastali) gli atti attributivi o modificativi dell rendite per terreni e fabbricati sono efficaci a decorrere dalla loro notificazione e cura dell'ufficio del territorio competente, ai soggetti intestatari della partita.
    Successivamente con la circolare n. 11 del 26/10/2005 l'agenzia del Territorio precisa che la nuova rendita attribuita esplica efficacia retroattiva a decorrere dalla data dell'originario classamento indipendentemente dalla data di notifica della nuova rendita agli intestatari della partita catastale per cui la nuova rendita opera anche prima della notifica del provvedimento. La modifica della rendita catastale vale per determinare la base imponibile anche relativamente al periodo anteriore alla notifica del provvedimento.
    Con il saldo IMU ti conviene pagare anche la differenza con ravvedimento relativa al 1 semestre 2012, altrimenti ti ritroveri per certo un avviso di accertamento dal comune. Saluti.
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dal 1 gennaio 2000, in base alla legge 342/2000 art. 74 (attribuzione e modificazione delle rendite catastali) gli atti attributivi o modificativi dell rendite per terreni e fabbricati sono efficaci a decorrere dalla loro notificazione a cura dell'ufficio del territorio competente, ai soggetti intestatari della partita.
    Successivamente con la circolare n. 11 del 26/10/2005 l'agenzia del Territorio precisa che la nuova rendita attribuita esplica efficacia retroattiva a decorrere dalla data dell'originario classamento indipendentemente dalla data di notifica della nuova rendita agli intestatari della partita catastale per cui la nuova rendita opera anche prima della notifica del provvedimento. La modifica della rendita catastale vale per determinare la base imponibile anche relativamente al periodo anteriore alla notifica del provvedimento.
    Con il saldo IMU ti conviene pagare anche la differenza con ravvedimento relativa al 1 semestre 2012, altrimenti ti ritroveri per certo un avviso di accertamento dal comune. Saluti.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se l'aggiornamento delle rendite catastali fanno riferimento all'aggiornamente delle schede catastali per l'intervento avvenuto nelle modifiche effettuate dal venditore è normale e devi fare l'aggiornamento con il saldo a dicembre 2012, strano che il Notaio non sia stato aggiornato dell'incremento delle rendite catastali? ciao
     
  6. Ivans

    Ivans Membro Junior

    Il notaio non è stato aggiornato perchè l'architetto che ha fatto le modifiche e che le ha portate al comune/catasto a ottobre 2011 non ha variato la rendita catastale.
    Quindi al rogito di dicembre (come anche alla 1a scadenza dell'IMU) la rendita era quella originaria.

    OK quindi, con la seconda rata faccio anche il "conguaglio" della prima.
    Per le tasse di compravendita invece?

    Grazie ancora!
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se la pratica è stata presentata in ottobre all'agenzia del territorio (catasto - il comune non c'entra niente) già il giorno dopo la visura sarebbe risultata aggiornata!!!!
    Al giorno d'oggi tutte le variazioni presentate al catasto vengono acquisite nel giro di pochissimo tempo.
    Forse le pratiche sono state presentate successivamente al rogito oppure il notaio aveva in mano una visura vecchia!!! Informati.
     
  8. Ivans

    Ivans Membro Junior

    Si scusa, non conosco l'iter delle pratiche di questo tipo.

    La domanda di modifica della casa è stata presentata sicuramente prima del rogito. Ma nessuno ha presentato domanda per modificare la rendita, credo che questa sia stata fatta "d'ufficio" in seguito, non so come spiegarmi meglio..
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Probabilmente l'agenzia del territorio avrà fatto una modifica d'ufficio alla rendita proposta dal tecnico ed è per questo che ti è stata notificata, altrimenti, nella maggior parte dei casi, se la rendita proposta dal tecnico non subisce modifiche e viene ritenuta valida, non vengono fatte notifiche. Saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina