1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve!
    A Novembre 2011 ho concesso in locazione quadriennale il mio miniappartamento; l'inquilino ha regolarmente pagato fino ad Aprile 2011 dopodichè nulla. So per certo che ha seri problemi economici per cui ho iniziato a pagare per conto suo anche le utenze (che sono intestate a me).
    Certo, non ho fatto un grande affare...ma potevo essere io nelle sue condizioni e nella vita potendo si deve dare una mano al prossimo; spero che prima o poi la situazione si risolva.
    Nel frattempo: io sono disposta a "rimetterci" il pigione, sono disposta a pagare le bollette ma...ciò che veramente non vorrei è pagare le tasse su introiti che, di fatto, non ho assolutamente!
    Ok alla buona azione, ma che non si ritorca tutta contro di me...C'è qualcosa che posso fare?
    grazie
    Dani
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Credo purtroppo di no. Per non pagare le tasse dovrebbe esserci uno sfratto per morosità.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Lo sfratto subito. Non è una parolaccia. Fai lo sfratto per il bene tuo e dell'inquilino, altrimenti nasceranno sempre più problemi. Quando avrai in mano la sentenza di sfratto, saprai quali sono i canoni sui quali non devi pagare tasse, che poi di norma sono i canoni non riscossi. Da quel momento potrai mettere a credito le imposte già pagate sui canoni non riscossi e comincerai a non pagare le tasse sui canoni successivi a quelli. Se ad esempio la sentenza è del 1° dicembre 2011, metterai a credito le imposte pagate per i canoni non riscossi fino al 30 novembre 2011 e comincerai a non pagare le tasse sui canoni dal 1° dicembre in poi. Spero di essere stato chiaro. Lo so perché purtroppo ci sono già passato. La questione morale deve porsela l'inquilino, non tu.
     
    A tovrm piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No. Non puoi farci nulla. o lo sfratti o paghi le tasse. se bastasse dire l'inquilino non mi paga sto facendo beneficenza lo farebbero tutti.
     
    A jac0 e piace questo messaggio.
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    le risposte che hai ricevuto sono varie, a me non mi tornano le date del contratto se hai affittato a novembre 2011 come puoi avere l'inquilino moroso ad aprile???
     
  6. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Lapsus calami
     
  7. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    2010 ....
     
  8. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti...dunque mi rassegno..
    caro jacO, se fosse stato così semplice non avrei parlato di questione morale...e se fossi io ad aver perso il lavoro in un età in cui non è facile trovarne un altro e mi mandassero a dormire sotto i ponti? Io sono una semplice impiegata e di per certo non è così che doveva finire il mio investimento, ma non posso neanche fa finire qualcuno in mezzo alla strada. E poi la notte chi dormirebbe più?

    Se a qualcuno viene in mente un'idea...si tratta di un parente (acquisito); non c'è nessun modo di ospitarlo gratuitamente in quella che è pur sempre casa mia ?

    PS: capisco la legge però...se faccio beneficenza in modo ufficiale posso detrarla dalle tasse, così invece...cornuto e mazziato, dicono a Napoli...
     
    A meri56 piace questo elemento.
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se fai un contratto di comodato non hai redditi da dichiarare e quindi non paghi le tasse che ora paghi. Peraltro non credo che tu possa detrarre alcunché.
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    potresti provare a disdire di comune accordo il contratto e di sostituirlo con uno di comodato. non so però se questo ti mette sotto l'occhio attento dell'agenzia delle entrate.
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi pare, dovrei andare a rivedere la legge, che a seguito dell'introduzione della cedolare secca, si debba comunque dichiarare un reddito pari al triplo della rendita catastale. Ovviamente in caso di comodato.
     
  12. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ragazzi, questa del comodato potrebbe essere un'idea, datemi ragguagli per piacere:
    il disdire di comune accordo è fattibile, la situazione non piace a nessuno dei due. Ma "come si fa"? Nel senso di: che carte fare e "cosa si comunica a chi"?
    E poi, è verificato che "a seguito dell'introduzione della cedolare secca, si debba comunque dichiarare un reddito pari al triplo della rendita catastale".
    E cos'altro devo sapere? (a parte l'agenzia delle entrate, dove sto abbastanza tranquilla - spero!!)
    Grazie nuovamente a tutti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina