1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Arturo

    Arturo Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve.
    Ho bisogno del Vostro aiuto.
    Il testamento olografo, qui riportato, è valido?

    "Io sottoscritta TIZIA, nata a______ il _______ , lascio l'abitazione e il garage, di mia proprietà sita in __________ alla Via _________ civico 125, in uso al Sig. CAIO nato a _______ il _______ e la nuda proprietà dei succitati immobili a mio figlio Cognome Nome.
    Luogo, gg/mm/aaaa FIRMA "

    Naturalmente il testamento è scritto, datato e firmato interamente dalla Signora TIZIA.
    Il Sig. CAIO da anni è il compagno della Signora TIZIA.

    Ringrazio anticipatamente.
    Cordialità.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Penso che formalmente non sia impugnabile mentre per la legittima può essere utile questo contributo :
    Si veda anche, in argomento, la seguente pronuncia:
    “il principio dell'intangibilità della quota di legittima deve intendersi soltanto in senso quantitativo e non anche in senso qualitativo, potendo il testatore soddisfare le ragioni dei legittimari con beni - di qualunque natura - purchè compresi nell'asse ereditario; ne consegue che non viola il disposto degli art. 536 e 540 c.c. il testatore che abbia lasciato al coniuge l'usufrutto generale sui beni mobili e immobili nonchè la prima proprietà di eredità, contanti, depositi bancari e postali, sempre che il valore di detti beni copra la quota riservata al coniuge, atteso che l'attribuzione dell'usufrutto generale non costituisce assegnazione di legato ma istituzione di erede e che l'attribuzione della proprietà prima di alcune categorie di beni vale come istituzioni di erede se essi sono intesi come quota dei beni del testatore”. Cass. civ. Sez. II 12.09.2002 n. 13310 Mass. Giur. It., 2002 Arch. Civ., 2003, 847 Notariato, 2003, 6, 580

    http://www.personaedanno.it/success...ne-usufrutto-e-nuda-proprieta-riccardo-mazzon
     
    A GianfrancoElly piace questo elemento.
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    secondo me manca un riferimento a testimoni della firma olografa, se gli eredi volessero impugnarlo, potrebbero farlo
     
  4. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il testamento è valido. E' un testamento interamente scritto a mano. Olografo. Non necessita di testimoni. Il testamento, come ha specificato Maidealista, può essere impugnato perchè ha leso la parte di legittima spettante al figlio. Mi sembra, aggiungo di mio, che il figlio, qualora il rapporto meriti, possa lasciare le cose così come sono state espresse. A Dio piacendo. Anche perchè la parte libera che la de cuius aveva a disposizione, nessuno la potrà più toccare.
     
    A GianfrancoElly piace questo elemento.
  5. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Concordo al 100% con Marco e l'arciera.
    Purchè non venga lesa la legittima e non esistano altri testamenti posteriori.
    L'impugnazione è sempre possibile,ma occorrono prove a contrariis.
    Gatta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina