1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. agostino070740

    agostino070740 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Gent Sigg. l'assemblea ha deliberato la creazione di un fondo straordinario di 180.000,00 euro da pagarsi in 4 rate con 483,60 millesimi - Vi risulta regolare o né necessitavano almeno 500 ? - come tale fondo dovrà essere gestito ? l'amm.re dovrà consegnarci la ripartizione prima di inviare i MAV? come faccio per verificare se la somma viene impiegata esclusivamente per risanare i debiti (causa morosità) .Vi ringrazio
     
  2. agostino070740

    agostino070740 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buona Pasqua a tutti, sono deluso per la scarsa attenzione al mio quesito,non esiste forse alcuna legge a tale riguardo? è un'argomento che risulta già trattato ,esistono sentenze? Vi ringrazio.

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    Buona Pasqua a tutti, ho posto un quesito ma nessuno ha risposto ,forse non esiste alcuna legge a riguardo? Grazie lo stesso. Agostino
     
  3. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Gli accantonamenti che derivano dall' attuazione di delibere di assemblea per spese future e incerte anche se prevedibili, sono stati trattati dalla giurisprudenza in diversi modi:

    La Cassazione, sentenza n. 7706 del 21/8/1996, ha disposto che questo tipo di accantonamento è legittimo, ma soltanto se deliberato all' unanimità.

    Il Tribunale di Napoli, con sentenza del 26/1/1994, ha ritenuto nulla la delibera di assemblea che disponeva di costituire un fondo da investire in titoli pubblici per future spese straordinarie, non determinate nè determinabili.

    La Cassazione, con sentenza n. 1553 del 13/2/1988, ha invece riconosciuto la legittimità di un fondo di riserva deliberato a maggioranza (Ai sensi del secondo comma dell' art. 1105 del Codice Civile) e costituito con i canoni di locazione provenienti da alcuni locali condominiali comuni.

    Infine, si rileva che il Tribunale di Roma, con sentenza del 22/5/1986, ha stabilito che l' assemblea non può chiamare un condòmino a partecipare alla costituzione di un fondo avente lo scopo di fronteggiare la sua morosità e le spese di una causa avviata per questo motivo nei suoi confronti.

    L' amministratore, se autorizzato dall' assemblea, ha il potere/dovere di chiedere i fondi nei modi e alle scadenze deliberate dall' assemblea.

    Egli può utilizzare i fondi comuni per pagare i debiti della comunità residenziale, e ne deve rendere conto all' assemblea in modo contabilmente corretto.

    Per ciò che riguarda le modalità di redazione del rendiconto ti rimando all' articolo che ti segnalo al link che segue:

    Modello Rendiconto

    Buona giornata, e buona S. Pasqua 2011
     
    A Jakal piace questo elemento.
  4. Jakal

    Jakal Nuovo Iscritto

    Concordo con quanto detto da Antonio, ma mi chiedo e dico: un fondo cassa straordinario di euro 180.000= è una cifra enorme secondo la mia opinione! Dovete essere un condominio molto grande! Io comunque pretenderei che l'amministratore rendesse conto almeno due volte nel corso della gestione annuale (oltre al rendiconto annuale complessivo) della gestione del fondo. Tanto per essere tranquilli che lo gestisca per le esigenze del condominio. Non si sa mai. Ciao Jakal
     
  5. agostino070740

    agostino070740 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Gent.mi , di fatto e a prescindere dalle sentenze che non riguardano il mio caso non ho ricevuto una sola risposta relativa al quorum legale necessario per approvare UN FONDO STRAORDINARIO DI €.180.000,00 da impiegarsi per pagare un degreto ingiuntivo di €. 73.000,00 ( bonifica amianto di alcuni tetti -4 su 6 con delibere per ogni stabile )+ 77.000,00 per rifacimento di alcuni ascensori e assistenza generale + 30.000,00 anticipo legale per D.I e sequestri nei confronti di Condomini morosi. La situazione è molto grave e chi paga gli errori degli amm.ri sono i soliti pecoroni , ho necessità di risposte certe perchè devo intervenire prima del 13/05 (scadenza 30 gg.dalla delibera) quindi nel mio caso il quorum valido deve essere di 1/3 partecipanti +334/1000 - oppure maggioranza intervenuti + 500/1000 , data la notevole somma ??. Pertanto agli esperti chiedo cortesemente una risposta chiara. Vi ringrazio tutti per l'attenzione. ciao a presto.
     
  6. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Come ti ho già scritto, la giurisprudenza nel merito non è chiara.

    In altre e più precise parole, se l' assemblea deliberasse di costituire un fondo straordinario con la maggioranza di 1/3 partecipanti in rappreentanza di 334/1000, e tu non fossi d' accordo, potresti votare contro, impugnare la delibera e sperare che il giudice ti dia ragione.

    Ma, vista la giurisprudenza, non è affatto detto che vinceresti la causa; anzi, a mio giudizio, tenendo conto della situazione finanziaria precaria che hai descritto che giustifica la richiesta di fondi finanziari aggiuntivi, probabilmente perderesti.
     
    A agostino070740 piace questo elemento.
  7. agostino070740

    agostino070740 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Antonio ti ringrazio molto ora sei stato chiaro, ed è vero che la giurisprudenza non aiuta gli onesti condomini ed il giudice può interpretare come meglio crede, in 10 anni si sono alternati 4 amm.ri tutti hanno contribuito alla situazione attuale (debiti in aumento) , tutti prima della nomina hanno promesso di risolvere in breve tempo i problemi ( promesse da politicanti ) i morosi continuano a non pagare e ad ogni cambio di amm.re il primo atto che compie riguarda la richiesta di un fondo straordinario dei quali non ci è dato sapere come sono stati impiegati, la maggioranza dei condomini continuano a dormire, sono indifferenti ed anche i Sigg. Consiglieri non reagiscono non pretendono il rispetto della legge e del regolamento contrattuale del condomino . Da solo cosa posso fare ? Scusa lo sfogo ,ciao e buon lavoro. Agostino
     
  8. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina