1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...azione/omi/Banche+dati/quotazioni+immobiliari

    Osservatorio del mercato immobiliare italiano, branca dell' Agenzia delle Entrate.

    Qui si possono avere le quotazioni medie non solo per gli immobili, divisi tra residenziali, commerciali terziario, produttivo.
    Inoltre dei nostri immobili abbiamo la possibilità di inquadrarli perfettamente avendo come dati

    PROVINCIA:
    COMUNE:
    FASCIA/ZONA:
    CODICE DI ZONA:
    MICROZONA CATASTALE:
    TIPOLOGIA PREVALENTE:
    DESTINAZIONE:

    http://wwwt.agenziaentrate.gov.it/servizi/Consultazione/risultato.php
    Questo è l'esempio di una zona nella provincia di Agrigento

    Buona visione
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sono dati moooolto indicativi, vanno presi nel modo corretto
     
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dati molto poco affidabili, spesso sottostimano il reale valore di mercato. Inoltre sono costruiti su dei campioni di dati relativi alle compravendite per le zone indicate.
    Il mercato ha quasi sempre ben altri prezzi.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    I dati danno un ordine generale di grandezza, ovvio che non puó esistere un valore preciso precisocome quello di una stima analitica.Vengono tagliati i prezzi piű elevati ed i prezzi piű bassi....servono solo come valori indicativi.

    oltre ai parametri citati sopra in una stima solitamente rientrano,

    La posizione geografica dell´immobile, (via) altezza piano, confrontanze con altri edifici, presenza di parti comuni, finiture dei locali, presenza o meno di certificazioni e ad altre...fino ad entrare nei dettagli dell´edificio, perché anche sui dettagli il prezzo puo avere una buona variazione.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sono dati troppo generici per poter essere presi in considerazione, è opportuno tenerli d'occhio ma "cum grano salis"
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ok capisci peró che creare un database con dei prezzi medi non sarebbe neppure possibile, poiche a differenza delle auto per esempio, esiste una illimitata serie di personalizzazioni oltre ai fattori aggiuntivi sopra esposti che possono radicalmente cambiare il valore del bene. Se guardiamo bene anche quando si comprano le auto il prezzo non e mai univoco ma a partire da. Ecco il senso del thread aperto.
     
    A marinoernesto piace questo elemento.
  7. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tutti a lamentarsi e neanche un cane che gli dice grazie :risata:

    Grazie Daniele 78, ottimo intervento! :stretta_di_mano:
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    http://www.corriere.it/economia/13_...1e2-8506-64ec07f27631.shtml?fr=box_primopiano

    Sono talmente inutili che ora per la nuova IMU stanno pensando proprio di individuare i valori medi dell'OMI per il calcolo dei criteri del nuovo accatastamento....peccato che ciò porti a dei nuovi aumenti generalizzati. Questo perchè come ricordavo in un'altro thread, L'Agenzia delle Entrate fa delle riforme sul catasto a muzzo, senza tener conto dei pareri dei tecnici che ci lavorano ogni giorno sulle loro riforme catastali (visto che il Docfa 4.0) funziona già bene ma semplicemente la maggior parte degli edifici è classata con valutazioni di almeno 50 anni fa.
    Quindi il sottoscritto in primis è molto preoccupato per la riforma, non concordata sui contenuti ma "calata dall'alto" con ideologia ed ignoranza di sempre.... amen

    Altro, la procedura del Docfa (anche se ai tempi era più cartaceo che non oggi) risale ormai al 94, e tutti i parametri di vetustà degli immobili sono presenti da parecchio tempo (peccato che per l'agenzia stessa non abbiano mai avuto valore estimativo ma solo puramente descrittivo infatti i parametri nel docfa ci sono ma descrivono puramente); ad esempio avere una casa degli anni 60 e ristrutturata magari non interamente nel 2013 non ha mai avuto nessuna differenza (per L'Agenzia) di una casa realizzata nel 2013. Le differenze, in realtà, sono enormi.
    Poi all'interno della riforma non considerano il 1 mld d'euro che lo stato si cucca indebitamente da immobili che considera ex rustici,per i quali ha mandato la richiesta di aggiornamento catastale (molti ex A/5 e A/) in A/4 ma che per caratteristiche sostanziali sono rimasti A/5 o A/6, il tutto perchè gli eredi di tali immobili non sono più come i nonni (che magari facevano i coltivatori diretti o erano imprenditori agricoli).
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  10. fausto c

    fausto c Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma al di là delle agenzie immobiliari che poi ti tartassano, chi può fare una valutazione REALE di un immobile, con le sue caratteristiche peculiari? Io ho chiesto ad un ingegnere, ma mi ha dato i parametri dell'Agenzia delle entrate (lo sapevo fare da solo....). Illuminatemi :shock::idea:
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Devi chiederlo ad un perito edile o ad un Geometra che si occupino di valutazioni immobiliari, se non sai a chi chiedere prova con i Collegi dei professionisti della tua zona, ti sapranno dare un'indicazione in merito.
     
    A fausto c piace questo elemento.
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    il valore REALE di un immobile va interpretato, ci sono infatti diversi valori riferiti alle necessità per le quali è necessario determinarlo
    normalmente il valore viene determinato secondo quanto il mercato, in situazione di normale trattativa, potrebbe determinare, si ipotizza una compavendita, in parole povere si prendono a riferimento trattative recenti avvenute per immobili simili, trattati sul mercato in situazioni normali, si fanno le opportune parametrazioni di adeguamento e si attribuisce un valore. questa operazione di solito la fa un tecnico che conosce il mercato della zona
    esistono dei criteri abbastanza rigidi imposti dagli IVS (International Valuations Standards) che è oggettivamente complicato enunciare qui
     
    A fausto c piace questo elemento.
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    @griz tu fai valutazioni immobiliari??
     
  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ne ho fatte in passato, ho seguito un corso sugli IVS, sono in grado di farne ma non ho committenti ed avrei difficoltà a reperire gli immobili comparabili
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    ottimo a sapersi..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina