1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 00luna

    00luna Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    non riesco a venire a capo della corretta suddivisione delle quote per lavori straordinari nel mio condominio. Ho rilevato delle anomalie.
    Devo premettere alcune cose :
    E' un condominio di 6 palazzine e le quote non sono state divise per lavori effettivi da fare per ogni singola palazzina;
    ogni palazzina ha delle esigenze diverse.
    La pitturazione delle saracinesche dei box era stata inserita nel totale della spesa, e da me personalmente contestata, infatti dopo l'amministratore ha detto che ha tolto la spesa ma a me non sembra in quanto la mia quota è rimasta invariata, poi ogni condomino deciderà se pitturarla personalmente o delegare la ditta.
    Inoltre esistono oltre 10 balconi con veranda e non sono state rifatte le tabelle millesimali, fatto notare anche questo in assemblea ma non lo hanno scritto nel verbale.
    Inoltre le spese delle parti comuni devono essere divise in parti uguali o in millesimi?
    La legge sui condomini dice che l'amministratore non può avere compensi aggiuntivi in caso di lavori straordinari, mentre il nostro ha inserito una spesa che supera i 7000,00 euro per fare le pratiche del recupero sull' IRPEF, è lecito questo?
    Abbiamo anche un avvocato è tenuto a darmi risposte su questi quesiti ? o deve solo seguire le fasi dei lavori?
    Grazie per tutte le risposte che mi darete:disappunto:
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Le spese necessarie per la conservazione ed il godimento delle parti comuni seguono il disposto dell'art. 1123 c.c. I° comma, ovvero vanno divise pro-quota millesimale, salvo diversa convenzione (in parti uguali) che può essere contenuta nel RdC di natura contrattuale o assunta con delibera unanime (1000/1000).
     
  3. 00luna

    00luna Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta , ma il quesito era anche per quanto riguarda la presenza di numerose verande, e non sono state aggiornate le tabelle millesimali:disappunto:
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi mostrarci il documento che secondo te è errato, dopo aver sottolineato i presunti errori? Grazie.
     
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E che centra un avvocato? in genere è un architetto un geometra, letta come la descrivi tu c'è molta carne a cuocere, sia per l'amministratore che dovrebbe essere autorizzato dall'assemblea a percepire un tot, se volete, concordato prima non dopo, sia per la ripartizione che deve essere fatta in base alle tabelle, se ci sono specifice per le parti comuni, sempre prima non dopo, ma come avete autorizzato questi lavori? a colpi di maggioranza dei soliti compagni di merenda? se è cosi bisogna partire dall'inizio e poi poi poi :fiore:
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    questo è un problema difficile da risolvere. se non c'è la maggioranza dei millesimi che lo richiede, quota necessaria, la vedo difficile.
    Parla prima con l'amministratore riguardo le spese che a parer tuo non ti competono perchè detta così la cosa ha dell'incredibile. La pittura dei box che ti viene addebitata è incomprensibile. Quello che non ti torna ripostalo qui
     
  7. 00luna

    00luna Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, grazie per le numerose risposte.
    Cerco di chiarire alcuni punti:
    l'Avvocato è stato inserito perchè possa seguire non i lavori materiali ma bensì l'operato della ditta, che rispetti i tempi ad esempio, usi abbia tutte le carte in regola, come assicurazioni, ecc. ecc.
    La pitturazione dei box ho sin dall'inizio contestato per sino l'inserimento nel capitolato, comunque sembra sia stata esclusa, ci sarà solo l'obbligo di usare tutti la stessa pittura/colore ed ognuno provvederà alla pitturazione.
    Un'altro punto molto importante è la presenza di molte verande e non risulta che le tabelle millesimali siano state rifatte. ho letto molto in proposito e sembra che io abbia ragione, ma rimane il fatto di cosa fare in proposito, visto che le quote sono state stabilite.
    I lavori sono stati approvati con la maggioranza dei millesimi ,((( ma come avete autorizzato questi lavori? a colpi di maggioranza dei soliti compagni di merenda?))))
    proprio così Chiaccia.
    Poi un'altra questione SPINOSA I POSTI AUTO che non sono sufficienti per tutti, e in più c'è chi parcheggia 2-3 auto, chi si appropria di un pezzo di cortile dicendo:"" ho difficoltà ad entrare nel box"" FALSO ha 2 serrande e ha fatto disegnare delle strisce senza autorizzazione dei condomini ad ampliare queto spazio che annulla di fatto 2 posti auto.
    Chi può dirmi A CHI BISOGNA RIVOLGERSI PER METTERE FINE A QUESTI ABUSI E DETERMINARE IL REALE DIRITTO DI OGNUNO ?
    Le Leggi in materia dell'edilizia sono molto chiare
    infatti sin dal 1967 le concessioni per costruire venivano rilasciate solo se garantivano i posti auto a tutti gli appartamenti compresi nell'edificio, com'è possibile che questo da noi non c'è?????
    In altri condomini sono numerati e personali da noi non si può perchè c'è stato un abuso evidente degli spazi mancanti che con un attento esame di un tecnico credo possano ridursi queste esigenze
    a 4-5 posti mancanti usando la turnazione e su 72 legittimi aventi diritto credo si possa raggiungere l'accordo.
    La mia domanda è : QUALE LEGGE TUTELA QUESTO DIRITTO, E COME POSSIAMO PROCEDERE PERCHE' QUESTA STORIA ABBIA UN LIETO FINE????
    Tornando ai lavori invece so che nella nuova legge sui condomini in caso di lavori straordinari si possono estrapolare delle spese ritenute eccessive o superflue,
    fino a che punto si può attuare???
    Grazie ancora a tutti.:disappunto: :disappunto:
     
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    le quote sono state stabilite? dovete rifare il regolamento di condominio, semplicemente. Temo da un notaio. Fatti un giretto e vedi i prezzi da te.
    Il reale diritto di ognuno sta nell'utilizzo della cosa condominiale. Tutti possono utilizzarla. Questo tutti fa sì che potete stabilire quel che volete, e che vuoi, nella assemblea condominiale, sede dove potete regolamentare l'utilizzo - a rotazione, a stagione, mensilmente - le spese ritenute superflue rientrano in quelle che la legge individua in "innovazioni" per farle ci vogliono i due terzi a favore per approvarle.
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Arciera ti ha consigliato molto bene ma resta un piccolo problema (i soliti compagni di merenda) fino a quando ci sono questi, "questi" comandano quello che "vogliono" nei termini di legge, se straforano chi non è consenziente deve ricorrere in tribunale, vedi i posti d'auto, le spese eccessive o superflue le tabelle da rifare e già siamo a tre cause distinte e separate quanti soldi hai da spendere??? sopporta fin quando puoi o fatti anche tu i compagni con una maggioranza superiore a loro cosi li puoi combattere, auguri.:fiore:
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se i posti auto non sono quanti gli appartamenti cosa vuoi fare ora? revocare la licenza edilizia? Revocare l'abitabilità degli appartamenti? Credo che l'unica cosa sia quella di far scrivere da un avvocato una R/R indirizzata all'amministratore nella quale vengano elencate tutte le tue lagnanze: posti auto, verande, occupazione abusiva di parti comuni ecc.. ecc... . Chiedi una assemblea con all'ordine del giorno tutti gli argomenti dei quali vuoi discutere, se non te la accordano ti tocca aderire alla vie legali non so, visto gli argomenti, se la trafila prevede il passaggio dall' istituto della Mediazione o del Giudice di Pace. In altre parole devi pressare l'Amministratore il quale alla fine o molla e se ne va oppure è costretto a mettere dei paletti agli "amici di merende" perché la connivenza potrebbe costargli caro.
    Un consiglio quando voui che venga lasciata una traccia della tua volontà devi insistere con il Presidente della assemblea affinché il segretario scriva il tuo pensiero, altrimenti non potrai che dire.... io l'avevo detto ma " verba volant scripti manent".
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    meglio di così non si può suggerire!! benvenuta in little Italy.
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa come potrebbe costargli caro se c'è la maggioranza, ovvero i compagni di merenda? se c'è un modo mi interessssaaaa!:fiore:
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Beh, molte volte le persone per agevolarsi la vita votano qualcosa che va contro il c.c. oppure contro qualche legge, normativa. L'amministratore consenziente per tenersi l'incarico avvalla; quello professionale avverte dei problemi che possano insorgere dopo l' approvazione. Se qualcuno degli assenti, o dei presenti contrari, non gli garba la decisione non fa altro che rivolgersi ad un giudice per annullare o invalidare la decisione presa a scapito della minoranza. In questo caso se l'amministratore ha un pò di dignità si dimette oppure aspetta che gli venga dato il benservito alla prima riunione condominiale.
    Di situazioni ce ne sono tante: per esempio destinare un'area comune interna per il parcheggio delle motociclette che però non soddisfa il criterio di un posto per ogni condomino perché di spazio non ce ne è a sufficienza per tutti; ed approfittare del fatto che, siccome non tutti hanno una motocicletta da parcheggiare, appropriarsi di tale spazio. Oppure trasformare il giardino condominiale in orto. Di casi ce ne sono tanti.
     
    A arciera piace questo elemento.
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sinceramente speravo in una panacea della soluzione, purtroppo viviamo in un mondo che i fischi e le pernacchie li ritengono applausi, vedi quello che combinano al governo senza vergogna e mi fermo qui perchè ai voglia a parlarne se non per ultimo la non sicurezza delle sentenze dei giudici anche contro lo stesso codice civile, e se c'è un giudice in ascolto sono pronto a darne prova per soddisfazione della categoria non per entrare in polemica che sicuramente mi troverebbe qualcosa da ridire.
    Un abbraccio a tutti con simpatia:fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina