1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giomar

    giomar Membro Attivo

    Salve a tutti,
    nel mio giardino, di una villa bifamiliare, il costruttore installo' una fossa biologica per entrambe le porzioni, ed io acquistai con questa servitù. Ora è necessario costruire un altra fossa a supporto, collegata con l'altra, visto che quella esistente è troppo piccola.Dal momento che non e' possibile realizzarla nel giardino del vicino, bensì nel mio.....come vanno ripartite le spese? Il mio vicino vorrebbe dividere a meta' la spesa. Io pero' ho pensato: Lui paga e stop, io pago ed in piu' metto a disposizione una parte di giardino, anche se a 3 mt dalla superficie del prato, oltre il disagio di lavori ecc. ecc... ERGO c'e' uno scompenso che non mi quadra. Ho pensato che subendo io un raddoppio di servitu', dovrei essere escluso dalle spese vive. Penso male?
    Grazie a tutti.

    ps nel giardino del vicino non e' possibile realizzarla
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non fa piacere assistere alla vostra discussione. Credo che qualche membro dello staff dovrebbe intervenire per calmare gli animi.
    Comunque, dall'esame della richiesta dell'ospite, mi viene una domanda spontanea: L'inadeguatezza della fossa è subentrata per motivi che gradirei conoscere sommariamente, o lo era dal momento della costruzione?
    In quest'ultimo caso dovreste rivolgervi al costruttore se non sono trascorsi 10 anni. L'intervento lo dovrebbe eseguire lui a sua cura e spese. Se il problema lamentato è causato da un maggior carico, conseguente l'ampliamento di una delle due unità, la spesa dovrà essere sostenuta da chi ne beneficerà. Infine, se sono cambiate le norme o le esigenze di entrambi i fruitori, io l'addebiterei al 50%, riconoscendo il disagio del lotto servente con un accordo forfettario in funzione del transito dei mezzi e dell'esecuzione dei lavori che stravolgeranno quel tratto di giardino.
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Condivido quando scrive Gianco con un'ulteriore precisazione: Giomar si trova ad avere un aggravio di servitù che comunque va definita economicamente. Mi chiedo inoltre: siamo sicuri che il regolamento locale di fognatura preveda l'obbligo di una fossa settica? salvo il fatto che non si scarichi nella fognatura comunale.
     
  4. Il Custode Guardiano

    Il Custode Guardiano Custode del Forum Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Purtroppo guadagnandoci la minestra al di fuori di propit che resta un'attività appassionata e appassionante ma affatto remunerativa, non abbiamo la possibilità a volte di leggere tutte le discussioni, messaggio per messaggio.
    Motivo per il quale esiste un regolamento e l'autodisciplina. A tal proposito quando un utente di propit ritiene che vi siano messaggi offensivi, fuori tema o comunque contrari al regolamento, può servirsi del pulsante "segnala" appositamente predisposto per questo uso e aiutare lo Staff a individuare i contenuti contrari al regolamento.

    Schermata 2015-03-30 alle 09.56.42.png

    Vi prego d'ora in poi di servirvene :)
     
    Ultima modifica: 30 Marzo 2015
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    con le nuove normative, non servono più le fosse biologiche (ascettiche,) ma solo una condotta diretta allo scarico fognario, questa era la risposta da dare al forumista, il resto non lo capito, forse sono rimasto allo stato brado boh
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Adimecasa, la tua osservazione è giusta se si è in presenza di una fognatura pubblica. Negli altri casi, sei obbligato ad avvalerti della bacino chiarificatore che scarica su una fossa settica a svuotamento periodico ovvero ad un adeguato drenaggio che disperde le acque depurate sul terreno.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Questo può essere il motivo per il quale già la prima fossa sia stata installata nel tuo giardino.
    Non penso che l'ampliamento della fossa possa costituire motivo per il quale tu possa chiedere un indennizzo per una servitù che già esisteva al momento dell'acquisto dell'immobile. A meno che ciò comporti una riduzione di utilizzo della superficie di tua proprietà: cioè se tu sulla proiezione verticale dell'area occupata dalla fossa ci puoi camminare sopra o parcheggiare l'auto o seminare l'erba non puoi chiedere un risarcimento.
    Invece potresti chiedere il rimborso parziale del disagio che tu sopporti in conseguenza dei lavori: ho scritto parziale perché anche tu beneficerai della nuova installazione, quindi anche tu devi pagare la tua parte.
    Il regolamento di Acea ATO2 che gestisce gli scarichi a Roma prevede prima della immissione nella condotta pubblica un pozzetto di raccolta degli scarichi con valvola antiriflusso, quest'ultima è obbligatoria se nel fabbricato esistono locali ubicati sotto il piano stradale.
    Allego questo link coffeenews.it/differenze-sostanziali-fra-fossa-imhoff-e-fossa-biologica-standard

    P.S. Mi dispiace essermi perso la discussione tra @Dimaraz e @giomar, ma che si sono detti?
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    giomar, non dice che non scarica nella condotta comunale ma che la fosse esistente è troppo piccola, eliminando l'anima di detta fosse e collegando lo carico bay passando la fossa sono a posto, non necessita di nessun intervento gravoso
     
  9. giomar

    giomar Membro Attivo

    Abbiamo la necessita' di un ampliamento della fossa biologica poiche' e' aumentato il numero dei fruitori e gli svuotamenti avvengono con una fraquenza ormai insostenibile.
    Purtroppo non abbiamo le fognature che passano nei paraggi, di conseguenza la fossa bilogica e' l'unica soluzione.
    Per rispondere a @Gianco , che ringrazio, penso che partecipare al 50% non sia equo. Oltre al disagio per i lavori, bisogna anche considerare che io devo mettere a disposizione metri cubi di terreno.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Marzo 2015
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    le risposte possono essere tante e non tutte soddisfacenti, se le domande sono intrinseche,
     
  11. giomar

    giomar Membro Attivo

    Si, posso camminarci e parcheggiare l'auto e seminare l'erba ma, dove andrebbe posizionata la nuova fossa, e' l'unico punto dove, in futuro potrei realizzare una piscina.
    Un domani che dovessi vendere potrebbe essere un fattore negativo ai fini del valore del mio immobile.

    Mi scusi, ma non ho capito
     
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Marzo 2015
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non era stato spiegato nella domanda, che la fossa non erano collegata alla condotta comunale, ecco le mie risposte di una eventuale eliminazione della stessa ciao
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    allora tu abiti in una zona sprovvista di fognature per cui le abitazioni devono avere una fossa imhoff prima di poter scaricare sul suolo, nel sottosuolo, in corpi idrici superficiali o sotterranei.
    Praticamente sono aumentati gli abitanti delle due unità immobiliari o sono aumentate le unità immobiliari allacciate alla fossa?
    questo già gravava al momento del tuo acquisto. Tra l'altro essendo stato il costruttore a ubicare in quel posto la fossa imhoff avrai delle difficoltà anche a rimuoverla per eliminarla. Le abitazioni potrebbero perdere l'abitabilità.
     
  14. giomar

    giomar Membro Attivo


    Non si tratta di una fossa imhoff.
    Si certo, ho acquistato conscio di questa servitu', non posso e non voglio discuterla. Ma la servitu' consiste nel posizionamento della fossa nel mio giardino non in un servizio di fognatura da garantire ai fruitori.

    E' una fossa biologica a tenuta che va, periodicamente, svuotata.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Marzo 2015
  15. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Finalmente abbiamo capito!!! è solo una cisterna! Non è possibile abolire l'esistente e riposizionarne una più profonda dell'esistente che soddisfi le nuove esigenze senza occupare altro terreno?????
     
  16. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se siamo in condizioni di una cisterna a tenuta che va svuotata ogni volta io prenderei in considerazione una ristrutturazione dell'impianto fognario installando un depuratore ed un sistema di smaltimento perdente nel sottosuolo
    trovo strano che vi siano ancora zone non servite in alcun modo dalle fognature, è vietato da alcuni decenni e comunque i comuni sono stati obblgati dalle leggi a dotare le zone residenziali di idonee fognature.
    e' comunque anche previsto dalle norme che in casi particolari si possano realizzare impianti con scarico nel sottosuolo
    Secondo me troverete il modo di realizzare un impianto che vi permetterà di evitare di spendere denaro in svuotamenti che sicuramente saranno molto costosi e da realizzare spessissimo
     
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Vuoi significare che avete una grossa vasca di accumulo che va periodicamente svuotata completamente? Secondo me siete fuori legge, non capisco come il comune abbia concesso la costruzione e data l'abitabilità.
    Le fosse biologiche disperdenti (pozzi perdenti) sono fuori legge da parecchi decenni.
    Ma anche le vasche settiche a tenuta, secondo la lettera d) dell'Art. 22 delle Norme di attuazione del Piano di Tutela delle acque, redatto dalla Regione Lazio, debbono essere eliminate e sostituite con i sistemi depurativi elencati per gli scarichi di piccoli insediamenti, case sparse, edifici isolati ed agglomerati urbani inferiori a 2.000 abitanti equivalenti (che credo rappresenti il tuo caso).

    ma tu non fai nessun servizio, subisci il fatto di avere una servitù. Che poi la vasca di acuumulo debba essere svuotata periodicamente, pena il vedere risalire gli scarichi dai servizi, cioè abbia bisogno di una periodica manutenzione, questo purtroppo è una conseguenza della servitù.
    Siccome di questa vasca di accumulo ne usufruisci anche tu le spese di manutenzione e di ricostruzione vanno suddivise in funzione dell'uso, cioè dei metri cubi immessi che per comodità di calcolo si assimilano ai metri cubi di acqua consumati.
     
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    parole sante purtroppo dal numero di fosse imhoff vendute in tutta Italia significa che così non è.
    La Legge dice bene ma se chi non prevede multe per chi non si adegua alla legge si consente il perdurare di situazioni, come quella di alcune zone della provincia romana e non solo romana.
     
  19. giomar

    giomar Membro Attivo

    Forse non mi sono epresso bene e me ne scuso.
    Il mio terreno e' gravato da una servitu consistente in una (e dico una) fossa biologica e del tubo che la raggiunge E questa nessuno me la toglie.
    Non per questo devo garantire il servizio fognario.
    Ovvero:
    Se una fossa non e' sufficiente non devo garantire il servizio mettendo a disposizione altro terreno oltre quello dedicato alla fossa esistente.
    Eventualmente, metto a disposizione il terreno ma, almeno, non dovrei pagare l'opera di realizzazione.
    Voglio semplificare la cosa.
    Il costo e' 4.000 euro
    Il vicino paga 2.000
    io pago 2.000 piu' il terreno piu' il disagio per i lavori.
    Non c'e' una diversita' di onere?
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sto facendo un intervento similare in questo periodo, proprio su una fossa biologica in condominio (quindi ancora più complicato).
    La domanda che pongo a @giomar è: C'è un depuratore comunale?? Lo si capisce anche dalle bollette in quanto, quando previsto, compare oltre alla voce adduzione e scarico compare la voce depurazione.

    La fossa biologica NON è necessaria qualora esista già una depurazione a livello comunale.

    In passato era obbligatoria per il semplice motivo che non esistevano depuratori comunali per cui (per non inquinare le acque e le falde) era necessaria, oggi non più (sempre se c'è la depurazione comunale) altrimenti bisogna farla per forza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina