1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mia figlia ha un vicino di casa che fa continuamente dei dispetti: (versa acido sulla piante che confinano con la sua proprietà) ci sono state denunce e contro denunce, ma non è servito a nulla. Ha persino messo le mani addosso a mio genero, durante un'assemblea condominiale, in presenza di testimoni, con prognosi ospedaliera di pochi giorni. La denuncia è ancora in essere di cui non se ne sa più nulla.
    Dopo un po di tempo di relativa calma il tipo ha iniziato di nuovo. Ieri mi chiama l'Amministratice dicendo che il "tipo" si è lamentato che sull'ascensore c'è odore di "pipi' di cane" e quindi accusava me di avere il cane per cui ( secondo il suo e quello di sua moglie piccolo cervellino) ero stato "il mio cane a sporcare".
    Io non posseggo alcun cane.
    Ora io non voglio essere disturbato a casa dall'Amministratrice per cose che non possiedo e per azioni che non ho commesso. Ritengo queste denunce all'amministratrice diffamatorie e lesive del mio onore.
    Ora volendo io fare un'azione affinchè venga tutelata tutta la mia famiglie e quella di mia figlia, chiede a voi di darmi una mano.
    Grazie.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Evidentemente nella denuncia-querela non è stata inserita una dicitura come questa "Con richiesta di avvertimento in caso di richiesta di archiviazione". Senza questa dicitura il denunciante non viene avvertito e quindi non sa nemmeno, magari, che la sua denuncia è stata archiviata.


    Ora è bene depositare presso la procura competente una istanza ex art. 335 cod. proc. pen., che serve per conoscere gli estremi del procedimento penale nato in seguito alla denuncia, il numero di RGNR (registro nazionale notizie di reato), il pubblico ministero incaricato e il titolo di reato contestato.
    E' assolutamente necessario farti assistere da un avvocato, che può e deve rappresentare ogni aspetto della vicenda.
    In definitiva, avvalendoti dei servizi dell'avvocato, sarai costantemente informato di eventuali sviluppi del procedimento penale e della necessità di ulteriori iniziative.
    Insomma, che questo tizio rissoso e...delinquente (perchè in altro modo non si può definire) paghi i danni personali e morali arrecati a tua figlia e tuo genero.
    Auguroni
    JERRY48
     
  3. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per la denuncia-querela presentata vedrò di capire a che punto si trova, però per quest'ultimo episodio del cane (inesistente) per dare loro una lezione affinchè la smettano di disturbarci, cosa posso fare, si può configurare una diffamazione il fatto che lui ha telefonato all'Amministratrice dicendo che io ho un cane e che il cane avesse sporcato l'ascensore della sua scala, dove abita anche mia figlia, sollecitando un suo intervento presso di me per questo fantomatico cane.
     
  4. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Rendigli pan per focaccia , purtroppo per vicini di quel genere o scendi al suo livello o cerchi di limitare i danni , cerca di arrivare alla radice della causa del suo atteggiamento , non vedo che si comporti in quel modo senza un motivo , prova a parlare con lui e a vedere , se tu non te la senti manda a perlare persona molto più convincente ,conosco persone per dei vicini hanno dovuto cambiato residenza .
     
  5. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    Cambia casa.
    Hai avuto ottimi consigli, ma purtroppo funzionano solo se OGNUNO fà coscenziosamente il suo mestiere.

    Se è veramente un delinquente (come sopra definito) puoi giurare che nella tua denuncia è stato intenzionalmente omesso di citare l'art. 408, per cui è finita dal giudice di pace che L'ha archiviata.

    Se non stai accorto va a finire che in galera ci vai tu, perchè sei un buon diavolo e quindi innocuo.
    Cambia casa che è meglio.:daccordo:

    pagolino.
     
  6. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per la verità non è un delinquente ma soltanto un succube della moglie che è " pazza " e quindi deve fare tutto quello che lei vuole. direbbero a Milano " è un pirla ".Alle volte ho paura per mia figlia e nel contempo della eventuale reazione di mio genero che, già una volta, è stato vitima di aggressione da parte della moglie.
    A questo punto una cosa la posso fare, non certamente far cambiare casa a mia figlia, ma iniziare la pratica di "stalking " presso la Questura e poi vedremo.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Che altro puoi fare per dare una lezione a sto tizio?. Hai detto che ci sono state denunce e controdenunce.
    Penso che parlargli direttamente o tramite altra persona non si arrivi a nessuna conclusione.
    Scusami, ma perchè cambiare casa?, hanno tutti i diritti tua figlia e tuo genero per godersela dopo averla acquistata.
    Ignorarlo?, tanto i dispetti li fa ugualmente e incolpa gli altri per la pipì del cane che manco hanno.
    Resto del parere, che se vuoi veramente che questo vicino di casa non vi molesti più, dovete farvi assistere da un buon avvocato. A mali...estremi...estremi rimedi!!!
    saluti
    JERRY48
     
  8. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti è proprio quello che farò. Vi farò sapere
     
  9. Lunadiluglio

    Lunadiluglio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Pulcino, ti sono vicina, ho anch'io problemi con i nuovi vicini di casa, non li ritengo dei delinquenti, ma persone ignoranti si. Spesso con questi elementi non si riesce proprio a parlare, quindi inutile cercare di chiarirsi!
    Il mio consiglio è di ignorarli, è difficile, ma tu e tua figlia dovete cercare di non pensare ai problemi che avete con loro, altrimenti gli date modo di rovinarvi la vita.
    Per le sciocchezze lascia correre, anche l'amministratore, visto che non avete proprio un cane, avrà capito che ha a che fare con elementi "particolari"... mentre se purtroppo dovessero accadere cose gravi ha ragione chi ti consiglia di farti assistere da un legale.
    Un saluto :fiore:
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  10. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    Si! Si! fai denuncie e querele, ma segui il consiglio dell'avv. De Valeri che ti cito:

    1. Denuncia fai da te senza 408 cpp ? Aiaiaaiiii:disappunto:

    Eingefügt aus <http://www.propit.it/f75/obbligo-citare-l-articolo-408-c-c-p-nelle-denuncie-18057/index5.html>.

    Pure quel poveraccio che ha ammazzato lo stalker delinquente della figlia sta in galera, ma prima ha sporto numerose denunce e querele, chi lo sa perchè non hanno fruttato??

    T'allego il tutto qui sotto, è solo un esempio tra mille casi italiani.

    1. ROMA NERA
    I fattacci della Capitale
    Tor Cervara, padre esasperato uccide stalker della figlia
    Un sessantatrenne, Carlo Nanni, ha ucciso Stefano Suriano, 39 anni, perché questi da tempo perseguitava la figlia e lo umiliava, con angherie continue. Nanni viveva a Tor Cervara, tra le case popolari di Casale Caletto. La persecuzione andava avanti ormai da tre anni. Suriano infatti aveva avuto una relazione con la figlia di Nanni, ma i due si erano lasciati. Il rapporto, raccontano i vicini, era caratterizzato da violenze e percosse. Spesso la ragazza riportava lesioni e lividi, perché Suriano la picchiava. Si lasciavano e si rimettevano insieme, ma la donna aveva troncato definitivamente la relazione nel 2008.
    Da quel momento, l’ex compagno, già noto alle forze dell’ordine per furto nonché tossicodipendente, aveva iniziato a molestare padre e figlia. Diverse volte ha picchiato il padre dell’ex compagna, perseguitando sia lui sia la figlia, ma anche la sorella di lei. Urla, minacce di morte, aggressioni, inseguimenti, umiliazioni in pubblico da parte dello stalker ormai erano all’ordine del giorno. Le numerose denunce sporte non pare avessero sortito alcune effetto, tanto che Suriano era sempre a piede libero.Fino a che Nanni, anche lui noto per precedenti penali e ormai esasperato dall’ennessima offesa, ha aggredito Suriano. Questi infatti si era recato ancora una volta a casa della donna, ma non l’aveva trovata perché in vacanza in Calabria. Era andato quindi ad una festa di quartiere dalle parti di Via Giacomo Del Duca in zona La Rustica, dove ha trovato i parenti di lei. Ma questa volta ha minacciato anche i figli della sorella della sua ex, di 11 e 4 anni. Quindi si è sfogato con il padre e la sorella, con altre minacce di morte. Ma dalla casa di Nanni hanno lanciato qualcosa (chi dice una pietra, chi un vaso di fiori), che ha colpito il lunotto della macchina dello stalker. Suriano si è dato alla fuga, vista la reazione delle numerose persone presenti, ma è stato inseguito.
    Nanni ha infatti chiamato alcuni conoscenti, deciso ormai ad uccidere Suriano. Alcuni testimoni l’hanno visto mentre saliva su macchina – poi risultata rubata – con loro. I quattro l’hanno intercettato mentre faceva benzina e l’hanno massacrato con una decine di coltellate su braccia, volto e addome e violenti colpi di martello alla testa. L’uomo, che ha perso molto sangue, è stato poi soccorso. Si trovava in un’area di servizio Q8 in direzione Roma, lungo la Tiburtina, poco dopo il Grande Raccordo Anulare. L’aggressione mortale è avvenuta sotto gli occhi di molti automobilisti. E’ spirato all’ospedale Sandro Pertini, dove era stato condotto ormai moribondo dall’ambulanza.
    Carlo Nanni, ormai incastrato dai numerosi indizi raccolti dai carabinieri, ha confessato, sfogando la sua esasperazione per molestie che andavano avanti da anni. E’ stato portato nel carcere di Regina Coeli. Accusato, assieme ai tre complici ancora da rintracciare, di omicidio premeditato.

    Questo post è stato pubblicato il agosto 15, 2011 alle 10:17 am ed è archiviato in Notizie con i tag aggressione, carlo nanni, casale caletto, cronaca, distributore, grande raccordo anulare, la rustica, minacce, news, notizie, omicidio, ospedale sandro pertini, padre, percosse, regina coeli, roma, san basilio, sorella, stalker, stefano suriano, tiburtina, tor cervara, tossicodipendente, via giacomo del duca. Puoi seguire i commenti a questo post con il feed RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta, o mandare un trackback dal tuo sito.
    2 Risposte to “Tor Cervara, padre esasperato uccide stalker della figlia”
    1. Nazzareno Straccia Dice:
    agosto 17, 2011 a 5:30 pm
    In un paese senza giustizia il far west e’ la normale conseguenza.
    Replica
    2. ROMA NERA Dice:
    agosto 19, 2011 a 7:59 am
    Prima di tutto grazie per il primo commento.
    Le aggressioni erano risapute ma lo stalker era sempre a piede libero, da quello che risulta. Bisognerebbe capire perché non è stato arrestato prima.
    Replica

    Eingefügt aus <http://romanera.wordpress.com/2011/08/15/tor-cervara-padre-esasperato-uccide-stalker-della-figlia/>



    Cordialmente
    pagolino


    Eingefügt aus <http://www.propit.it/f75/obbligo-citare-l-articolo-408-c-c-p-nelle-denuncie-18057/index5.html>
     
  11. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    È molto interessante passa le info.

    Sono anche io nei pasticci con il vicino, non ho cani ma forse ci vorrebbe veramente un mastino napoletano, che ne dici???, ha valore intimidatorio, è più efficiente, credo che costi meno ed è il vero unico amico leale degli esseri umani. È solo un'idea ma se non vuoi cambiare casa potrebbe essere la soluzione migliore per essere rispettato.:daccordo:;)

    pagolino
     
  12. Lunadiluglio

    Lunadiluglio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Pagolino, io ho il terrore che ai miei cani propinino la polpetta avvelenata, è l'unico vero danno che mi possono fare, perchè alle mie bestiole voglio troppo bene! E credimi, loro non hanno colpa di nulla! :amore:
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Nel mio post ho definito quel tizio rissoso e..."delinquente".
    Mi è sembrato che qualcuno ha ritenuto che abbia usato un termine inappropriato, piuttosto, avrei dovuto usare il termine "ignorante".
    Delinquente: chi può essere classificato così? colui che ha una "condotta illegale" contro le persone!
    Ignorante: chi invece può essere classificato così? colui che ignora, che non è istruito, che non ha studiato, che non ha le basi della cultura.
    Ma che può essere assolutissimamente una persona onesta e per bene.
    Quindi? per me questo tizio, a mio parere, altro non è che un "delinquente!
    fatti assistere da chi di dovere e fallo smettere di importunarvi e picchiarvi pure, così riacquisterete la vostra tranquillità e, cosa importante, senza che dobbiate cercarvi un'altra casa.
    Io la penso così.
    Auguroni
    JERRY48
     
  14. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    @ Pulcino

    Matto viene usato genericamente per definire persone non conformi alle regole inposte dalla società, la piu parte sono innoqui e non disturbano, giustamente Bersaglia ha abolito i manicomi.

    Gli schizzofrenici diventano pericolosi a se stessi e al prossimo se contrariati. Altrimenti si fanno i cavoli loro.

    I Psicopatici, sono personaggi che amano esercitare potere sugli altri membri della comunità e si suddividono in due gruppi:

    Psicopatico di successo e psicopatico criminale.
    Il psicopatico criminale è seguito dalla psichiatria forense che lo classifica tra l'altro come "serial Killer"
    che uccide per esercitare potere sulla vittima. Landroux, Jäckins ecc.

    Il psicopatico di successo usa invece la sua posizione o "status" per esercitare potere sugli altri membri della comunità.
    È il caso di politici, manager, dirigenti, capi reparto, medici, infermieri, impiegati statali ecc.ecc.
    Questo "specimann" è brillante, ha successo e affascina molto il sesso debole per cui si riproducono facilmente e sono quindi moltissimi.

    Siccome molti di loro hanno occupato posizioni inportanti la scienza ha coniato una nuova parola per qualificarli, -DSM-IV- ovvero, "disordine antisociale di personalità", perchè suona meglio.

    Tra gli affetti dalla sindrome figurano: Stalin, Hitler, Mussolini, George Busch, Berlusconi, Sarkosy, in tempi più remoti Gengis Khan, Alessandro il grande, Federico il grande, Giulio Cesare ecc.

    In pratica tutti quelli che non si sono fatti e non si fanno una padellata di cavoli loro e hanno rotto le BXXX agli altri per dimostrare e, o, esercitare potere.

    Fonti:

    Einzelnachweise [Bearbeiten]
    1. ↑ Hare und Neumann. Psychopathy as a clinical and empirical construct. Annual review of clinical psychology (2008) vol. 4 pp. 217-46
    2. ↑ Kraus, C. (1999). Bezüge der „Psychopathie Checklist-Revised“ (PCL-R) zu den DSM-III-R- und ICD-10-Klassifikationen bei Sexualstraftätern. Monatsschrift für Kriminologie und Strafrechtsreform, 82 (1), 36-46.
    3. ↑ Coid et al. Psychopathy among prisoners in England and Wales. International journal of law and psychiatry (2009) vol. 32 (3), 134-41.
    4. ↑ Berner, W. (1994). Die Hare-Psychopathie-Checkliste-Revised (PCL-R). Unveröffentlichtes Manuskript. (Originalausgabe: Hare, R. D. [1991]. The Hare Psychopathy Checklist-Revised [PCL-R]. Toronto, Ontario: Multi-Health Systems
    5. ↑ Hare und Neumann. Psychopathy as a clinical and empirical construct. Annual review of clinical psychology (2008) vol. 4 pp. 217-46
    6. ↑ Ogloff. Psychopathy/antisocial personality disorder conundrum. The Australian and New Zealand journal of psychiatry (2006) vol. 40 (6-7) pp. 519-28
    7. ↑ Glenn und Raine. The neurobiology of psychopathy. Psychiatr Clin North Am (2008) vol. 31 (3) pp. 463-75, VII
    8. ↑ Doren und Yates. Effectiveness of sex offender treatment for psychopathic sexual offenders. International journal of offender therapy and comparative criminology (2008) vol. 52 (2) pp. 234-45
    9. ↑ Glenn und Raine. The neurobiology of psychopathy. Psychiatr Clin North Am (2008) vol. 31 (3) pp. 463-75, VII
    10. ↑ Robert D. Hare: Gewissenlos. Die Psychopathen unter uns.
    11. ↑ Paul Babiak, Robert D. Hare: Menschenschinder oder Manager: Psychopathen bei der Arbeit.
    12. ↑ Blair, J. et al. 2005: The Psychopath - Emotion and the Brain. Malden, MA: Blackwell Publishing, ISBN 978-0-631-23335-0
    13. ↑ Glenn, A. L & Raine, A. 2009: Psychopathy and instrumental aggression: Evolutionary, neurobiological, and legal perspectives. International Journal of Law and Psychiatry 32, 253–258


    Buon fine settimana :ok:

    pago
     
  15. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il termine giusto per classificare tale "individuo" è stato coniato dai milanesi " è un pirla" oltretutto è succube della moglie che lei è la pazza della famiglia a cui fa copia con il figlio. Ho chiesto a mio genero che fine avesse fatto la denuncia per "aggressione con prognosi". E' scaduto da poco il termine che loro avevano per fare una contro denuncia. L'Avvocato andrà a vedere in Procura se hanno fatto a loro volta la denuncia. Se non hanno fatto niente si procederà con la richiesta dei danni morali e materiali.
    Nel frattempo vi ringrazio tutti.
     
    A Pagolino e Lunadiluglio piace questo messaggio.
  16. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    Mi sono informato riguardo alla definizione "pirla"
    Fonte: wikipedia che canta così:

    Pirla è un termine in uso in molti dialetti di area lombarda ed emiliana (e in particolare nel dialetto milanese), in origine significante trottola (da cui anche il verbo pirlare, cioè gironzolare senza scopo) e poi passato a indicare l'organo sessuale maschile[1]. Attualmente il lemma è utilizzato anche come insulto, con la connotazione di "stupido". Una recente sentenza della Cassazione ha stabilito che dare del pirla è lesivo dell'onore del destinatario.[2]
    Attenzione quindi, potresti essere citato, ( anche se questo mi stupisce, perchè cose più gravi non vengono perseguite,...... Ma!, chissà,.... era forse l'offeso era un'onorevole???)

    e continua così.
    Il suo diminutivo è pirlèta (in dialetto) o pirletta (italianizzato), un po' meno drastico, leggermente commiserevole con il significato più che altro di ingenuotto, [/I]per esempio di un uomo succube della moglie si dice che è un pirletta. Il suo maggiorativo, pirlone, ha un significato analogo a pirla ma meno incisivo e anche affettuoso.

    Eingefügt aus <http://it.wikipedia.org/wiki/Pirla>:^^::^^::^^:;)
    pagolino
     
  17. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    Ho chiesto a mio genero che fine avesse fatto la denuncia per "aggressione con prognosi".
    Scusa ma non ho capito bene, cosa c'entra tuo genero? è forse maresciallo?? in questo caso di cosa ti preoccupi?
    :disappunto::sorrisone::rabbia:

    Pagolino:amore::amore::amore:
     
  18. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    forse mi sono spiegato male, quello che è coinvolto è mio genero e di conseguenza anche mia figklia. Propri in questi giorni deve andare dall'Avvocato per capire come sta andando la vicenda. Vi farò poi sapere il prosieguo.
    Saluti.
     
  19. Monica Riso

    Monica Riso Nuovo Iscritto

    Mi sono ritrovata in una situazione simile poco tempo fa... prima ho tentato la via della ragione, poi quella legale... alla fine mi sono abbassata allo stesso livello del mio vicino e qualche risultato l'ho ottenuto. Ma quello non era vivere! Alla fine mi sono trasferita e adesso sono molto più serena.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina