1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rossano alderotti

    rossano alderotti Nuovo Iscritto

    Amministro un condominio di 5 unità dove necessitano lavori straordinari al tetto e facciate, con inizio marzo 2013 per 2 o 3 mesi. I condomini deliberano di pagare le quote in base all'andamento dei lavori, cioè in 3 rate mensili. Nel caso di morosità, per evitare figuracce con l'impresa e fornitori, pensavo di chiedere i versamenti sì scaglionati come dicono, ma con l'anticipo di almeno un mese, (come misura prudenziale) anche alla luce della recente sentanza della Cassazione 9148 del 9/4/2008. Voi che ne dite? Atete altra soluzione? Greazie.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Soluzioni definitive non credo siano previste per Legge, potrei suggerire che sarebbe bene mettersi d'accordo con la ditta che esegue i lavori, in pratica un accordo a due tra fornitore e condominio (committente), ed entro quelle date di scadenza tutti i condomini dovrebbero versare la loro quota parte, rateizzata (come da accordi)
    Se invece i condomini saranno d'accordo per versare in anticipo come proponi, nulla vieta che questa soluzione sia approvata.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  3. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Nel dubbio io tendo a inserire in ogni contratto di appalto questa clausola:

    Art. XX - Solidarietà

    Per patto espresso tra le parti contraenti, per i pagamenti relativi ai lavori eseguiti, è escluso il vincolo di solidarietà tra i partecipanti al condominio, e pertanto l’appaltatore accetta sin da ora che, nel caso di mancato e/o ritardato pagamento, dovrà assumere tramite l’amministrazione condominiale i dati personali dei morosi e relativi importi, impegnandosi ad attivare qualsivoglia azione esclusivamente verso i singoli condomini inadempienti, con ciò espressamente rinunciando al vincolo di solidarietà verso gli altri condomini e verso il condominio.
    In deroga alla vigente normativa in materia, l’appaltatore espressamente dichiara ed accetta che, nel caso in cui vi fossero morosità nei pagamenti di somme sino al 20% del corrispettivo dovuto per i lavori eseguiti, non potrà effettuare alcuna sospensione dei lavori e/o o considerare tale morosità come motivo di inadempimento contrattuale da parte del committente.
     
    A condobip piace questo elemento.
  4. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    E se alcuni condomini non pagano ? E se l'Amministratore ha fatto si che un condomino da lungo tempo moroso ed improvvisamente deceduto sia diventato debitore di circa 10.000,00 € ? Condomino la cui eredità non è stata accettata dai superstiti per gli innumerevoli debiti contratti . Non è forse l'Amministratore inadempiente per non avere tentato tempestivamente il recupero del dovuto responsabile in solido con il debitore ?
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Direi che un po di responsabilità è dovuta anche ai condomini che non hanno sollecitato l'amministratore ad agire per tempo, magari con il Decreto Ingiuntivo, e hanno approvato il bilancio in passivo sapendo che dei condomini erano in debito con il condominio.
     
  6. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    Mi dispiace, ma uno dei condomini si è sempre reso parte diligente nel sollecitare -sia pure verbalmente- l'Amm. ad agire. Ma questi ha sempre desistito per motivi ufficialmente mai rivelati.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E gli altri condomini? Tutti zitti? :shock:
    Secondo me se l'amministratore non provvede a quanto stabilito dall'art 1130 cc " - riscuotere i contributi ", potrebbe essere rimosso dall'incarico su ricorso di ciascun condomino, come è previsto dall'art 1129 cc (per fondati sospetti di gravi irregolarità)
     
  8. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    In un condomiio di dieci appartamenti con solo 3 presenze e sette deleghe in mano ad un imcapace cosa vuoi che succeda ?
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' sufficiente un solo condomino che agisca come previsto dal Codice Civile ed effettui ricorso al Tribunale per sospetti di gravi irregolarità, per cui non agire e/o non far pagare i morosi, secondo il mio parere è una di queste irregolarità.
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Rettifico;

    E' sufficiente un solo condomino che agisca come previsto dal Codice Civile ed effettui ricorso al Tribunale per sospetti di gravi irregolarità, per cui non agire e/o non far pagare i morosi da parte dell'amministratore, secondo il mio parere è una di queste irregolarità che potrebbe portare alla revoca e nomina di un altro amministratore (giudiziale) da parte del Giudice.
     
    A Giovanni de Matteis piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina