• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lucia

Membro Attivo
Salve a tutti,
sto ristrutturando la mia casa che è stata costruita intorno agli anni 50 e posta al piano terra, sopra la quale vi è anche un altro appartamento di proprietà di un diverso soggetto. Tra i diversi lavori che devo eseguire per mettere a norma il mio appartamento c'è anche quello relativo alla realizzazione di una fossa settica per gli scarichi dei bagni che verrebbe posizionata accanto alla vecchia fogna.Quest'ultima si trova lungo un terreno (cortile) che è di proprietà mio e anche del mio coinquilino che abita sopra il mio appartamento.
Ebbene lui mi impedisce di fare la fossa settica dicendo che quel passaggio è di proprietà anche sua e io non posso fare nulla senza il suo consenso.
Siccome il suo è un semplice dispetto nei miei confronti.... pensavo di realizzare comunque la fossa settica così da rispettare le normative urbanistiche ed igenico sanitarie che mi richiedono la realizzazione della stessa per avere una casa a norma, ma che cosa mi può succedere se vado avanti contro la sua volontà?Potrebbe richiedere ad un tribunale la rimozione della stessa???E in caso il Tribunale gli darebbe ragione?Come mi consigliate di procedere?
Grazie.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Indubbiamente la realizzazione di una fossa settica a svuotamento periodico ha un'importanza di carattere igienico sanitario prevalente. Sarebbe necessario capire perché parli di fossa settica e non di un impianto fognario che, se del caso, alla fine del percorso i reflui possono essere smaltiti con subirrigazione. Sarebbe opportuno ricordare che tutti i tubi di acqua e gas devono distare dal confine non meno di un metro. Ma il terreno che dimensione ha? E di chi è la proprietà? Non hai pensato a collegarti alla fogna pubblica o non esiste?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Quest'ultima si trova lungo un terreno (cortile) che è di proprietà mio e anche del mio coinquilino che abita sopra il mio appartamento.
l'inquilino non ha la proprietà ma l'uso pertanto non può impedirti di occupare una porzione di terreno che invece è anche tuo. Se invece volevi dire condomino, cioè proprietario dell'appartamento, dovrai chiedere la servitù di scarico che verrà concessa da un giudice se non c'è altro sistema di smaltimento dei liquami del tuo appartamento. Se invece siete entrambi inquilini la faccenda va risolta a livello di proprietari.
Tu parli di "fogna" cosa intendi? una fossa settica preesistente o una condotta che scarica in fognatura pubblica? Come scaricano gli altri appartamenti ed in particolare l'appartamento il cui proprietario di vuol negare la costruzione della fossa settica?

L’installazione di una fossa settica e in particolare delle fosse Imhoff è vincolata al rispetto del Decreto legislativo n. 152/2006 (Norme in materia ambientale) e della Legge n. 319/1976 (Norme per la tutela delle acque dall’inquinamento). Tali norme stabiliscono che le acque reflue devono rispettare rigide tabelle ministeriali e che spetta all’ASL di competenza analizzare i liquami al fine di poter rilasciare l’autorizzazione allo scarico con validità per 4 anni.
Prima di poter interrare una vasca settica è inoltre necessario aver ottenuto un parere tecnico favorevole da parte di un geologo dopo l’analisi sulla natura del terreno. Solo in seguito a tali verifiche e ai relativi sopralluoghi si può effettivamente procedere alla progettazione e alla realizzazione dell’impianto.
Ogni vasca settica può essere suddivisa in due o tre camere comunicanti dotate di apposite valvole che hanno una duplice funzione: favorire la risalita delle schiume e dei residui più leggeri e facilitare allo stesso tempo il deposito dei residui più pesanti in fondo all’ultima camera dell’impianto, dove di fatto avviene la sedimentazione e la digestione dei liquami grazie all’azione dei batteri anaerobici. I fanghi accumulati in fondo alla vasca settica subiscono un processo di fermentazione ed è per questo motivo che ogni fossa biologica deve necessariamente essere dotata di un tubo di ventilazione per favorire la fuoriuscita dei gas prodotti. Mentre le acque reflue chiarificate raccolte al termine del trattamento vanno aspirate e smaltite attraverso appositi pozzi neri.
Quindi si tratta di una opera abbastanza invasiva visto che il tutto va interrato a 2/3 metri di profondità.
Chi abita in zone di campagna o lungo strade non raggiunte dalla rete fognaria cittadina può tranquillamente optare per una fossa biologica Imhoff. Il grande vantaggio di questa seconda tipologia di fosse settiche sta nella possibilità di depurare i liquami domestici smaltendo le acque reflue tramite un apposito canale di dispersione che sfrutta il drenaggio del terreno circostante.
 

AndreaFi

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se quell terreno e' condominiale, il tuo vicino non si puo' opporre se si tratta di mettere in regola le fosse biologiche.

In piu': quelle del tuo vicino dove sono?
Sono a norma?
Se non lo fossero, sarebbe facile convincerlo ;)
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
non ne sarei proprio sicuro, perché se c'è il sistema di smaltimento dei gas questi si formano in condizioni anaerobiche. Se insuffli aria provochi la mineralizzazione dei prodotti organici che non producono gas.
Ho fatto una ricerca ed effettivamente si parla anche di trattamento anaerobico. Pertanto, non insisto, ti dico solo che ho progettato delle vasche settiche di un complesso immobiliare dove delle pompe immettevano aria e smuovevano i liquami che dopo alcuni passaggi venivano scaricati nella fogna pubblica. Anche i depuratori, se fai attenzione, sono dei grossi serbatoi in calcestruzzo contenenti inerti sui quali l'acqua proveniente dalla fogna viene fatta filtrare e depurare dai componenti presenti nei vasconi.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
schema di fossa biologica o fossa settica tradizionale a due stadi



schema di fossa biologica o fossa settica tradizionale a tre stadi

 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
mi sa che tu hai progettato un impianto di trattamento e mineralizzazione dei fanghi estratti dalla fossa settica.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
No era un grosso serbatoio ed io mi sono interessato dello smaltimento con la sub-irrigazione. Devo cercare nell'archivio se trovo la pratica, perché è passato molto tempo. i liquami nella fossa veniva agitati ed ossigenati con una pompa. Appena trovo ti do risposta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ingegnere - Settore Edile
Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Alto