• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pirax

Membro Junior
Conduttore
Buonasera, il 28/07/2010 ho stipulato un contratto d'affitto ad uso abitativo 4+4. Nel contratto che ho firmato trovo scritto quanto segue:
Recesso anticipato: La parte conduttrice ha la facoltà dopo il primo anno di locazione di recedere anticipatamente dal contratto con preavviso di almeno 6 mesi da recapitarsi a messo A/R.
Io vorrei andarmene e dato che dal mio proprietario non ho ricevuto nessuna A/R posso inviare il preavviso e lasciare l'abitazione? Se si, devo pagare qualcosa all'agenzia delle entrate dato che il mio proprietario dopo 4 anni di permanenza mi ha fatto la cedolare secca. Devo lasciare l'appartamento obbligatoriamente alla scadenza del sesto mese oppure posso andare via un pò prima?
Grazie.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Puoi comunicare la tua volontà di recedere, dando il preavviso di almeno sei mesi. Non ci sarà imposta di registro da pagare, dato che vige la cedolare secca.
Dovresti corrispondere il canone di locazione per tutto il periodo di preavviso. Potresti però accordarti con il locatore per non dover pagare per tutto quel periodo.
In ogni caso, se durante il periodo di preavviso il locatore riuscirà a trovare un nuovo conduttore, l’obbligo di pagare i canoni si fermerà alla data in cui l'immobile sarà riassegnato in locazione al nuovo conduttore.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Elisabetta2

Membro Junior
Professionista
Puoi comunicare la tua volontà di recedere, dando il preavviso di almeno sei mesi. Non ci sarà imposta di registro da pagare, dato che vige la cedolare secca.
Dovresti corrispondere il canone di locazione per tutto il periodo di preavviso. Potresti però accordarti con il locatore per non dover pagare per tutto quel periodo.
In ogni caso, se durante il periodo di preavviso il locatore riuscirà a trovare un nuovo conduttore, l’obbligo di pagare i canoni si fermerà alla data in cui l'immobile sarà riassegnato in locazione al nuovo conduttore.
in realtà l'obbligo non cessa, ma i locatori, di solito, non fanno storie
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
in realtà l'obbligo non cessa
Se ti riferisci all'obbligo di pagare i canoni per tutto il periodo di preavviso, nel caso in cui il locatore stipuli un nuovo contratto di locazione con un altro inquilino, secondo me ha ragione @Nemesis .

L'obbligo per l'ex conduttore di pagare le mensilità cessa, perché il locatore non può incassare due canoni (dal vecchio inquilino e da quello nuovo) per lo stesso immobile.
 

Elisabetta2

Membro Junior
Professionista
Se ti riferisci all'obbligo di pagare i canoni per tutto il periodo di preavviso, nel caso in cui il locatore stipuli un nuovo contratto di locazione con un altro inquilino, secondo me ha ragione @Nemesis .

L'obbligo per l'ex conduttore di pagare le mensilità cessa, perché il locatore non può incassare due canoni (dal vecchio inquilino e da quello nuovo) per lo stesso immobile.
Perché no ?
 

Elisabetta2

Membro Junior
Professionista
sì è una sentenza come un'altra. In ogni caso il locatore potrebbe ostacolare una nuova locazione e pretendere il dovuto. Io non lo provocherei
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
Grazie a tutti. Mi indicate per piacere un link dove poter scaricare il modello della lettera di preavviso?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
un link dove poter scaricare il modello della lettera di preavviso?
Ne trovi molti in rete, ad esempio qui:
Disdetta affitto 2018 Inquilino: modulo lettera motivi e cause gravi

Copio e incollo il modello relativo al tuo caso (recesso anticipato del conduttore regolato da apposita clausola contrattuale):

Disdetta affitto Inquilino 2018 lettera fac simile:
Raccomandata con avviso di ricevimento

Egr. Sig. (locatore) ................................

Via/P.zza ..........

Con la presente dichiaro di recedere dal contratto di locazione in corso per l’immobile di via ........................avvalendomi della clausola n. .... del contratto di locazione che prevede la mia facoltà

di recesso anticipato prima della scadenza del termine contrattuale.

Pertanto l’immobile vi sarà riconsegnato libero di persone e cose in data..........

In attesa di Suo riscontro cordiali saluti.

Data ..........................

Firma ...........................
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
Ciao una persona mi ha detto che la legge per quanto riguarda il recesso anticipato ad uso abitativo è cambiata, passando dai 6 mesi a 3, quindi non sarebbe più valido quello che ho firmato sul contratto e potrei andarmene via alla fine del terzo mese. Mi sa di notizia bufala voi che ne dite?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
la legge per quanto riguarda il recesso anticipato ad uso abitativo è cambiata, passando dai 6 mesi a 3, quindi non sarebbe più valido quello che ho firmato sul contratto
A me non risulta che la legge sia cambiata!
E comunque penso che un eventuale cambiamento non sia retroattivo: vale quanto pattuito sul contratto di locazione firmato dalle parti quando è stato stipulato.

Prova a chiedere alla persona da cui hai avuto l'informazione i riferimenti legislativi di ciò che sostiene.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto