1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sharkboy84

    sharkboy84 Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti, mi chiamo Elia e ho 26 anni. Ho acquistato da poco un appartamento, la soluzione è abbastanza strana, si tratta infatti di una vecchia casetta singola composta appunto dal miniappartamento, un garage e un giardino provato che si estende per pochi metri davanti all'apertura del garage. Si tratta di una soluzione vecchia ma, come ripeto indipendente, non ho muri in comune con nessuno. Il mio giardino confina da un lato con la casa del vicino, che si trova a circa un metro è mezzo dalla recinzione ( non rispetta quindi i 5 metri ). In questo momento sto usando il giardino come magazzino per i calcinacci dato che sto ristrutturando, regolarmente e con permesso ovviamente. Il mio vicino si lamenta insistentemente dei calcinacci in quanto, a suo dire, sono davanti a casa sua e la gente dalla strada li può vedere ( praticamente casa sua si trova oltre il mio giradino ). Il problema è che il tipetto è intattabile, maleducato e rozzo e ha pure minacciato danni fisici ma purtroppo non ho testimoni. Sembra che volgia comandare lui nel mio giardino :) . Un altro problema è che io vorrei mettere l'ombreggiante nella rete di confine, come previsto dal regolamento comunale sulle reconzioni, il problema è che lui si oppone in quanto la sua finestra non avrebbe più luce, e ha minacciato di levarmelo se lo metto.
    Io vorre domandarvi 2 cose:

    1) Come posso tutelarmi con questo personaggio a livello legale? posso segnalare i miei problemi alle autorità competenti?
    2) Dato che la sua casa non rispetta le distanze da confine, posso mettere l'ombreggiante comunque? o potrebbe farmelo togliere? e, nel caso lo danneggiasse come posso agire a livello legale?
    3) se decidessi di installare delle telecamere come posso fare visto che per forza di cose inquadrando il mio giardino involontariamente inquadrerei anche la sua proprietà?

    Grazie mille
     
  2. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    Quando si fanno le cose secondo le norme si è sempre dalla parte della ragione, questo è il mio pensiero. Purtroppo di vicini che si mettono ad abbaiare per qualsiasi cosa è piena l'italia. In questi casi è opportuno che certe cose gliele spieghi un legale o un rappresentante delle forze dell'ordine. Su queste questioni quando si è nel giusto bisogna puntare i piedi e far valere le proprie ragioni e non far l'errore di concedere qualcosa nella speranza che mitigare le tensioni. Certi personaggi non si accontantano e se vincono una volta vorranno vinncere sempre.
     
    A colpam e Aurelia piace questo messaggio.
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Bella disgrazia di vicino! Recati alla teneza di zona dei Carabinieri, esponi le tue ragioni e manifesta i tuoi timori sulle minacce ricevute. Se vuoi, con pacatezza, rivolgiti al tuo vicino e fai un discorso chiaro: "Guardi, desidero intrattenere, con Lei i migliori rapporti, Lei sarà il mio nuovo vicino, ma se Lei mi rivolge ancora anche la più velata minaccia, mi rivolgo ai Carabinieri. Per quel che riguarda i nostri problemi, la ristrutturazione è un'attività provvisoria, la prego di pazientare, ma le devo anche dire che è un mio diritto ammassare i calcinacci nel mio giardino. Pianterò un rampicante. dalla mia parte, lo lasceremo crescere e se il caso, quando avrà coperto la recinzione, valuteremo l'effettivo disturbo che darà alla sua finestra e cercheremo di contenerlo."
    Per le telecamere, è un tuo diritto, accertati che non inquadrino, direttamente una sua finestra e sei nei tuoi diritti, anzi fallo subito che servirà a monitorare la tua proprietà dagli attacchi di questa testa calda.
    Auguri
     
    A bianca luce, Aurelia e ivy piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    anch'io andrei subito a raccontare tutto ai Carabinieri. una mia amica il cui ragazzo ebbe problemi con una vicina che riteneva di essere incinta di lui, (senza peraltro essere incinta nemmeno di un altro) raccontò tutto alle forze dell'ordine. queste, non solo apprezzarono il fatto dicendo che spesso quando subentrano problemi gravi che riguardano persone "normali" -nel senso di non delinquenti - loro non sanno da dove cominciare perchè hanno appunto vite normali, frequentano persone normali etc ma che avrebbero approcciato loro la tipa. Non so dire se poi l'abbiano davvero fatto ma i miei amici non hanno più sentito parlare della mitomane.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per quanto riguarda il buon vicinato ti hanno risposto gia adeguatamente nei post precedenti, io farei un bel muro cieco divisorio ha confine ed obbligherei il vicino a contribuire alle spese artt. 873 e segg. c.c. ciao adimecasa:daccordo:;)
     
  6. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    se per ombreggiante intendi l'applicazione alla recinzione di quei tessuti a retina fini-fini in nailon generalmente verdi che velano la vista ma non bloccano totalmente la luce ... personalmente lo metterei subito comunicando al vicino che nel tuo giardino ci metti quello che vuoi , che i calcinacci sono depositati occasionalmente e che con tale rimedio non glieli fai piu' vedere lasciandogli cmq luce
    per il resto quoto GIACOMELLI anche se per quanto riguarda i Carabinieri dipende molto dalle capacita' (e conoscenze giuridiche) di chi incontrerai, la mia esperienza per un'altro problema e' stata abbastanza disastrosa al punto che sarei potuto passare dalla parte del torto ed essere querelato, quindi prima di andare dai Carabinieri ti consiglierei di consultare un buon legale esperto in materia ;)
     
  7. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Pe quanto concerne minacce e offese, ove ci siano stati testimoni a tali episodi, prima di procedere ad una segnalazione ifficiale ai C., inviagli una comunicazione ufficiale con la quale lo diffidi affinchè certe minacce e molestie non si ripetano nel futuro.
    Per quanto concerne l'ombreggiante, anche se il Comune lo contempla, lo fa sempre salvo diritti dei terzi, pertanto prima accertati che effettivamente non riduca sensibilmente la luce al vicino.
    Per quanto concerne le telecamere, esse non possono invadere nelle riprese la proprietà altrui.
     
  8. mtr

    mtr Membro Attivo

    Andare dai carabinieri è sempre cosa delicata. Se ci vai vacci assolutamente con un legale, sennò rischi che ti mettano in mezzo e poi si che i problemi si moltiplicano invece che risolversi..
    Quindi a mio parere un avvocato è d'obbligo.

    Nella fattispecie, ti trovi di fronte a un prepotente e se cedi una volta è certo che farà di te quello che vuole. Ma bisogna anche capire come opporsi. Tu hai pieno diritto.
     
  9. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Scusate, ma io trovo che la capillarità delle stazioni dei Carabinieri siano anche la forza della conoscenza del tessuto urbano. I Carabinieri conoscono tutti nei paesi, sanno chi è un pianta grane e chi è un cittadino tranquillo. Io ho sempre trovato collaborazione e competenza. Se, nel tuo caso, Elia, andassi da i Carabinieri e raccontassi i fatti, sono sicuro, che compatibilmente gli impegni della "teneza" andrebbero a sentire i fatti della controparte e incrociando le informazioni e valutando le persone, diffiderebbero, verbalmente, il pianta grane e avresti da stare tranquilla in avvenire.
    Naturalmente così è la mia esperienza.
     
  10. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    Il nostro amico non ci ha detto se abita in un paese per cui non è detto che sarebbe la cosa piu' idonea andare subito da cc senza prima trovare altre strade. Il punto è questo. Elia deve farsi rispettare senza pero' ( se possibile ) arrivare a innescare una situazione di tensione con il vicino che continuerebbe per un periodo indefinito. Lavoro nel settore e i casi di persone che vendono casa unicamente per dissapori con i confinanti non si contano cosi' come non si contano le situazioni di crisi che si protraggono per decenni a volte arrivando sino a conseguenze estreme. Non voglio farla piu' grossa del dovuto. Probabilmente si tratta del classico piccolo prepotente che alla prima alzata di voce ( è piu' che sufficiente una diffida di un legale e qualcosa di simile) cala la cresta. Solo nel caso si trattasse di una persona particolarmente agitata serviranno misure piu' drastiche. E' chiaro che come sempre la cosa migliore è utilizzare al massimo la diplomazia facendogli capire che se crea situazioni di tensione sarà non è certo utile neanche a lui. Fagli capire per esempio che se un giorno sarai costretto a vendere lo fai solo a persone "di un certo tipo". E' un trucco che ha funzionato in piu' casi.
     
    A Adriano Giacomelli, Marco Costa e bianca luce piace questo elemento.
  11. mtr

    mtr Membro Attivo

    La mia risposta sulla necessità di recarsi insieme con un legale dai carabinieri è basata su esperienza diretta (un'amica), perciò consigliavo in primo luogo di rivolgersi a un legale pr inquadrare la situazione. Secondo: ho seguito recentissimamente una situazione di vendita di un immobile per problemi di vicinato...
    Ritengo i consigli del forum giustissimi, ma altrettanto necessario farsi aiutare ad inquadrare nel modo corretto la situazione, per evitare errori, leggerezze, sottovalutazione della situazione o sopravvalutazione delle proprie capacità di gestire la situazione. A me il vicino sembra decisamente squilibrato.. è anche vero che sento una voce sola, ma credo a Elia e al suo entusiasmo per avere un luogo suo.E accipicchia, subito ad avere grane!!!
     
  12. sharkboy84

    sharkboy84 Nuovo Iscritto

    Grazie e tutti per le vostre risposte, stasera sono andato a controllare e il tipetto mi ha accolto con una bestemmia...Educazione francese direi....comunque adesso deciderò il da farsi, certo è che la situazione è veramenbte complicata...
     
  13. mtr

    mtr Membro Attivo

    In bocca al lupo, Elia!!!
     
  14. Luky

    Luky Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Consiglio: lettera di diffida fatta da un avvocato (se è avvocato serio prenderà solo il costo della raccomandata) nella quale si intima di non minacciare ed offendere altrimenti seguiranno azioni legali penali. Non andare dai carabinieri con l'avvocato e nemmeno da soli, non è stato commesso alcun reato per adesso, ma il comportamento del vicino sembra voler essere solo intimidatorio, per questo serve la "diffida" e vedrai che non ti darà altri fastidi. Auguri
     
  15. aldo labianca

    aldo labianca Nuovo Iscritto

    rete ombreggiante

    per le minacce, sono perseguibili a querela di parte ed hai 90 gg. di tempo dall'accaduto per presentarla dai CC, PS o direttamente in Procura. I testimoni sono relativi, ti conviene comunque farla scrivere da un legale.
    per la distanza, la stessa cambia in base alla zona se residenziale o agricola. tieni presente che se la distanza non è rispettata, intraprendendo un'azione legale otteresti anche l'abbattimento della parte non in regola. altra cosa importante da tenere presente e che non vi è nessuna deroga che possa leggittimare un mancato rispetto delle distanze di una costruzione dal confine, però prima devi verificare la normativa comunale.
    se hai problemi non ti intimorire, sporgi querela e comunque al momento in cui si dovesse verificare un altro episodio simile, chiama subito il 112 o 113 e richiedi l'intervento di una pattuglia.
    potresti anche optare per l'esposto, cd. diffida. tieni presente che deve essere scritta da te e non deve contenere esplicitamente frasi che configurano reati, diversamente deve essere, come nel tuo caso minacce, come querela
    purtroppo mi trovo anch'io ad avere un vicino rompiscatole. ti consiglio, sempre se la normativa comunale permette, alza un muro max 2 mt e risolvi il problema.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina