1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    un saluto a tutti i preziosi componenti del forum .
    vengo subito al dunque, ho terminato di lavorare il 31/12/2014 in quanto ho risolto consensualmente il mio rapporto di lavoro con l'azienda, la quale mi ha liquidato l'ultima spettanza del 2014 nel mese di gennaio 2015, infatti in questi giorni ho avuto il regolare cud dove e' descritto l'importo da me percepito nel 2015 ossia 1750 euro con circa 350 euro di IRPEF e cose varie
    qualche giorno fa sono andato al caf per redigere il mod 730 . dovendo recuperare il 19% degli interessi sul mutuo e spese mediche e altro ( circa 600 euro da riavere ) e mi e' stato risposto che non avendo lavorato neanche un giorno nel 2015 era tecnicamente impossibile presentare il 730, e che il massimo che avrei potuto recuperare non poteva essere superiore alle 350 euro di cui alla tassazione IRPEF , ora la mia domanda e' questa: esiste un sistema diverso per poter recuperare questo rimborso ? e maturando il diritto alla pensione nel giugno 2017, anche il prossimo anno non potro' recuperare dette spese visto che il mio reddito da lavoro sara' zero ?
    grazie a chiunque mi dia il proprio contributo
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Strana affermazione che non si concorda con la seguente:
    In ogni caso già dal 2014, l'Agenzia delle Entrate concesse di presentare il 730 anche per i lavoratori in assenza di sostituto; infatti sul frontespizio del mod. 730 c'è una casella da spuntare con scritto "senza sostituto": il lavoratore non scive i dati del sostituto e spunta solo la casella; poi nel riquadro “Dati
    del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio” va barrata la casella “Mod. 730 dipendenti senza sostituto"
    Ad ogni modo, non fosse corretta la mia interpretazione, lei potrà. di certo sempre presentare un Modello Unico.
     
  3. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie per il contributo ollj, dunque cerco di spiegarmi bene, la mensilita' ricevuta nel mese di gennaio 2015 e' la 14a mensilita' del 2014 che per accordi contrattuali viene messa in pagamento l'anno successivo, quindi io pur non avendo mai prestato servizio nel 2015 ( ho terminato il 31/12/2014 )
    ho ricevuto questo reddito di 1750 lorde.
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Compreso. Quindi lei ha una CU 2016 per redditi liquidati nel 2015 (14') ma nessun giorno lavorato nel 2015.
    Il tutto da dichiararsi con dichiarazione 2016.
    Ora il caf le dice che 730 2016 non può esser presentato per mancanza di lavoro nel 2015. Non ho evidenze in tal senso.
    Di certo però può presentare il modello Unico 2016 e detrarre (fino a capienza fiscale) gli interessi del mutuo; il tutto le sarà rimborsato con bonifico bancario.
    Qualcun altro qui nel forum potrà esser più preciso per il 730, davvero strano non possa esser presentato solo per mancanza di giorni lavorati.
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non so se il problema rilevante qui sia la modalità (o modulo) di dichiarazione dei redditi. 730 o Unico.

    Il vero problema (meglio la vera domanda) è se rimanga la possibilità di detrarre il mutuo, le spese mediche e quant'altro detraibile.
    Se ho ben capito se non si ha "capienza fiscale" cioè un reddito tale che comporti una imposta dovuta almeno pari al 19% delle spese detraibili, non si può acquisire un credito d'imposta?
     
  6. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    esatto purtroppo per poter avere un rimborso delle spese sostenute e previste per cui si puo' avere un rimborso, bisogna aver lavorato e aver pagato l'IRPEF, per cui se un disoccupato che ha sostenuto queste con i propri risparmi non avendo un lavoro non puo' rientrare de
     
  7. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    l
    continuo, del 19% delle spese sostenute. almeno cosi' sembra fino ad ora .
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Scusi... Ma quei 350,00 di IRPEF, perché li vuol perdere?
    Le farà comodo recuperarli, no?
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo, può detrarre fino a capienza: nel caso sopra fino a 350€, andando a zero come imposte dovute. Perde solo l'eventuale eccedenza di detraibili
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina