1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. damianik

    damianik Membro Junior

    Proprietario di Casa
    è vero che da ottobre 2013 a ciascuna delle tre copie di un contratto di locazione da registrare per un negozio è necessario allegare la certificazione energetica (APE) a sua volta con un bollo da 16 euro?
    cioè in tutto 6 bolli da 16 euro!!!:triste:
    grazie
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' vero. Ma dal 4 agosto 2013, non da ottobre 2013.
    "L'attestato di prestazione energetica deve essere allegato al contratto di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito o ai nuovi contratti di locazione, pena la nullità degli stessi contratti".
    Per quanto riguarda l'importo dell'imposta di bollo da applicare sull'allegato, sembra che i vari Uffici locali dell'AdE non abbiano ancora adottato un comportamento uniforme.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il bollo va messo anche nel caso dei contratti tipo 3+2? Grazie.[DOUBLEPOST=1383286999,1383286943][/DOUBLEPOST]
    Forse non si parlano, hanno litigato!
     
  4. damianik

    damianik Membro Junior

    Proprietario di Casa
    mille grazie per la sollecita risposta.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    su contratti di locazione va allegato una copia e non tre, del APE e senza bolli
     
  6. Sterenz

    Sterenz Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    A quale copia del contratto (locatore, locatario o AdE) va allegata la copia dell'APE?
    Gentilmente, da dove si evince che tale copia non soggetta a bolli?
    Grazie e cordiali saluti.
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    C'è da chiedersi, più in generale, qual'è la circolare dell'ADE che prescrive la presentazione dell'APE?
     
  8. Sterenz

    Sterenz Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Esatto!
     
  9. mellowly74

    mellowly74 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Scusate se mi accodo alla discussione, ma ho un dubbio: se devo locare un negozio SENZA IMPIANTO DI RISCALDAMENTO, in quanto dal 1940 (era di mio nonno) è sempre stato adibito a macelleria, come faccio? Devo per forza pagare per avere una certificazione energetica che non serve a nulla?
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La certificazione serve a quei poveri tecnici disgraziati che facendo la certificazione sbarcano meglio il lunario. Servirebbe invece se in base ad essa in un condominio si riuscisse concretamente a ridurre il consumo di gas dell'impianto di riscaldamento.
     
  11. Sterenz

    Sterenz Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Non ci sono notizie al riguardo?
    Per caso ... qualcuno dell'AdE del Ministero o ... qualcuno che ne sa o dovrebbe saperne di più, non capita dalle parti di questo Forum?
    Speriamo!!
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    APE, ACE, ADE, ICI, IMU, NATO, OCSE, IMU: ma 'n do finiremu?
     
  13. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'APE è necessaria anche se l'appartamento non ha impianto di riscaldamento. Solo alcuni immobili sono esentati (garage, capannoni agricoli ecc.).
    L'AdE non ha emanato alcuna direttiva sulla necessità di allegare alla copia del contratto registrato l'APE. Ciò si desume dalla parola "allegare" scritta nel testo della legge. Ma potrebbe voler dire semplicemente "allegare" alla copia destinata al conduttore. Qualora si registri in via telematica il contratto, non essendovi copia cartacea (Siria o Iris) credo che non sia necessario pagare il bollo anche sull'APE. (Il software Iris consente la registrazione del contratto di locazione e il versamento delle imposte di registro e di bollo, Siria si usa invece in caso di cedolare secca).

    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...n+software/sw+comp+reg+ordinario+modello+iris
     
  14. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Relativamente alla necessita' del bollo sulla certificazione :

    da :http://www.casa24.ilsole24ore.com/a...llo-imposta-registro-183049.php?uuid=AbaitM4I

    Arrivano i chiarimenti sull'Ape, tanto attesi da agenti immobiliari, notai e proprietari di casa. Niente bollo né imposta di registro sull'Ape, l'Attestato di prestazione energetica che dal 2013 va allegato obbligatoriamente agli atti di trasferimento a titolo gratuito e ai contratti di vendita e di locazione di immobili. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 83/E, che risponde ai dubbi dei contribuenti sul regime tributario da applicare all'Ape al momento della registrazione dei contratti di affitto.

    Sui contratti di locazione, ad esempio, finora non era chiaro se e come al momento della registrazione dov'essere essere allegato l'Ape, cioè il documento ai contratti che certifica la prestazione energetica dell'edificio: per alcuni uffici delle Entrate bastava una clausola interna al contratto di presa visione da parte dell'inquilino; altri controllavano che l'attestato fosse allegato. In regime IRPEF sui redditi da locazione, inoltre, non era chiaro se serva la marca da bollo oppure come procedere nelle registrazioni online.

    Come allegare l'Ape al contratto
    I soggetti tenuti alla registrazione del contratto di locazione possono scegliere se procedere alla registrazione in formato cartaceo presso un ufficio dell'Agenzia, oppure telematicamente tramite le applicazioni disponibili sul sito delle Entrate, Locazioni web, Siria e Iris. In questo caso, però, poiché non è previsto l'invio di allegati, il contribuente potrà presentare l'allegato in un momento successivo presso un ufficio dell'Agenzia, insieme all'attestazione di avvenuta registrazione del contratto in via telematica.

    Zero bollo e registro, tranne alcune eccezioni
    L'attestato di prestazione energetica, allegato in originale o in copia semplice, non è soggetto a imposta di bollo, eccetto il caso in cui si tratti di una copia con dichiarazione di conformità all'originale rilasciata da un pubblico ufficiale. In questo caso si applica il bollo nella misura di 16 euro per ogni foglio. L'imposta di registro, infine, non è mai dovuta, tranne nel caso in cui, dopo aver registrato il contratto di locazione, il contribuente decide di registrare l'Ape per dare data certa all'attestato. In questa ipotesi è dovuta l'imposta fissa di registro, pari a 168 euro.
     
  15. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi fare un esempio di momento successivo? Grazie.
     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Un momento successivo, secondo me, è dal giorno successivo alla registrazione fino alla scadenza del contratto. :risata:
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Insomma noi Italiani dobbiamo fare gli psicoanalisti: interpretare, interpretare, interpretare. Facciamo gli interpreti da una vita. E loro fanno i personaggi. Così personaggi e interpreti.
     
  18. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Guarda, hai perfettamente ragione. Le nostre leggi si prestano quasi tutte ad essere interpretate. Devi analizzare in primis la "ratio legis", ma successivamente anche la sua interpretazione. E l'interpretazione può essere "letterale", ma anche "autentica", "dottrinale", "giudiziale" o "ufficiale" senza dimenticare che può essere anche "autentica", "storica" o "teleologica".
    Però il metodo teleologico o finalistico di interpretazione, nonostante gli indubbi traguardi e vantaggi a cui ha portato la sua applicazione, solleva più di un dubbio se si considera che la c.d. ratio legis (o lo scopo della norma di volta in volta interpretata) non è un dato di fatto indiscusso e che risulta da qualche testo legislativo. La conseguenza è che i risultati progressivi, o attualizzatrici, a cui tale interpretazione può pervenire rischiano, più di altri criteri interpretativi, di far filtrare le preferenze ideologiche dell'interprete della norma, aprendo la strada all'inclusione di nuovi e diversi fatti tipici che il legislatore, di per sé, non aveva previsto.
    Hai capito bene ? Io no !!!! :confuso:
     
  19. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In dubio, pro reo. Se la legge può essere interpretata in due modi, il 'reo' può scegliere quello a lui più favorevole.
     
  20. damianik

    damianik Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ho finalmente registrato ieri, in una Agenzia romana dell'ADE, un contratto di locazione in tre copie. Ciascuna copia con un bollo da 16 euro e con APE allegata, senza bollo. La pratica è stata perfezionata dall'Addetta dell'ADE, che non ha sollevato alcuna obiezione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina