1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti. Ho letto da qualche parte che quando si registra un contratto di locazione, in alternativa all'applicazione delle marche da bollo sulle copie del contratto stesso si può versare l'importo delle marche nell'F23 utilizzato per pagare l'imposta di registro. E' così? Se sì, qual'è il codice tributo?
    Grazie per le risposte.
     
  2. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Non ho conoscenza di questa disposizione ma forse cio' è possibile con la registrazione/rinnovazione per via telematica (obbligatoria per chi possiede +100 immobili, facoltativa per altri debitamente autorizzati) che permette di registrare e pagare contemporaneamente le imposte di registro e di bollo

    qui un link utile delle agenzie delle entrate ( una volta aperto il link, cliccare su "guide fiscali" e poi su "locazioni web") :

    Agenzia delle Entrate - Home
     
    A jac0 piace questo elemento.
  3. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La marca da bollo si assolve in modo virtuale solo con la registrazione telematica.

    Quello che hai sentito si riferisce ad una modalità di pagamento con l'F23 di una sanzione relativa alla marca da bollo.
    Infatti, quando porti il contratto all'Ufficio con delle marche postdatate, rispetto alla data di stipula, per evitare che ti venga respinto devi pagare con l'F23 una sovrattassa.


    riferimenti:


    art 11 DPR 642/1972 "per gli atti soggetti al bollo fin dall'origine l'applicazione delle marche da bollo (ora contrassegni sostitutivi) deve precedere l'eventuale sottoscrizione"

    Sulla base di questi due articoli onde evitare inutili e fastidiose sanzioni e per essere in regola con l'assolvimento dell'imposta di bollo, per tutti gli atti privati non autenticati compreso i contratti di locazione e necessario applicare i contrassegni sostitutivi (le marche da bollo) con una data di emissione antecedente o uguale alla data di sottoscrizione dell'atto.
    Se la data di emissione delle marche da bollo è successiva alla data di stipula in base all'art. 31 comma 2 DPR 642/1972 è dovuta una sanzione prevista per la tardiva applicazione dell'imposta di bollo pari ad un quarto dell'imposta dovuta da versare con modello F23 indicando il codice tributo 675T. (es. nel caso di imposta di bollo pari a 14,62 la sanzione da versare è pari a 3,655 Euro per ogni marca da bollo)[/I]
     
    A jac0 piace questo elemento.
  4. leonshteingardt

    leonshteingardt Nuovo Iscritto

    Salve, sono nuovo registrato, riguardo alla questione non sono dovuti interessi legali con 731t (oltre alle sanzioni pecuniarie) ?
     
  5. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non mi risulta che siano dovuti gli interessi. La sanzione è relativa al fatto che la marca da bollo postdatata rispetto alla stipula.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina