1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rsa

    rsa Membro Attivo

    Chiedo agli esperti del forum, visto che all'Agenzia delle entrate non sanno rispondere, o meglio danno risposte discordanti, quesito:
    in caso di risoluzione anticipata del contratto di locazione in cedolare secca fatta tardivamente oltre i 30 giorni previsti , oltre al modello 69 debitamente compilato, bisogna pagare quale imposta , eventuale sanzione ed interessi?? con quali codici??
    in pratica contratto stipulato il 01/01/2010 , adesione alla cedolare secca, risoluzione il 08/01/2012 (inquilino esce dalla casa) , in data 06/02/2013 presento il modello 69 per la risoluzione tardiva , devo pagare quali tributi con il modello f24?? grazie a chi mi puo' aiutare.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se presenti il mod. 69 entro un anno devi pagare interessi e sanzioni sull'importo di 67 Euro ma non l'imposta di 67 Euro in quanto non dovuta.
    Si paga con modello F23 del quale devi allegare una copia al mod. 69
    I codici sono:
    671T sanzione (3,75% di 67 euro)
    731T interessi (legali dal 30mo giorno dopo la risoluzione)
    Sul pagamento degli interessi ci sono pareri discordi, per alcuni Uffici AdE non sono dovuti in quanto non era dovuta la somma di 67 Euro.
    Per alcuni altri uffici sono comunque dovuti.
    Se non sai come operare tira la monetina ... :fico:
     
  3. rsa

    rsa Membro Attivo

    Ti ringrazio per la risposta, anch'io pensavo cosi', ma all'ufficio Milano 4 agenzia della entrate mi hanno detto di compilare il modello 69, e di versare con il modello f 24 codice tributo 8114 euro 32,25 ( 1/8 di 258,00). Che dire , ho fatto come mi hanno detto ho consegnato allo sportello tutto e mi hanno rilasciato una ricevuta con dicitura risoluzione anticipata in cedolare secca contratto serie 3 n. ... eccc.
    Speriamo bene!!!!
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, questa è una soluzione che deriva dalla circolare 47/E dell'AdE che allego, il cui contenuto è però abbastanza poco condivisibile. Infatti si tira in ballo l'istituto della "Remissione in bonis" che appare alquanto penalizzante. Però se ti hanno detto di fare così vuol dire che l'hanno recepita e che per loro è legge.
    Vedi l'allegato CedolareseccaaffittiCircolare47e.pdf
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  5. laura_jam

    laura_jam Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao, ti chiedo aiuto perché anche io sto avendo un'esperienza simile...tre agenzie e tre versioni diverse, perciò ho deciso di fare come hai fatto tu.
    L'unico dubbio è come compilare l'F24, ovvero:
    - sezione erario cod. 8114 (e fin qui ci siamo)
    - rateazione e anno di riferimento cosa bisogna mettere?
    Nel mio caso avrei dovuto chiudere il contratto in aprile 2013 (ma non è stata una mia mancanza, era in corso una pratica di sfratto e ho scoperto solo ora che la data di chiusura non è quella di sloggio (05/03/2014) ma quella di convalida del giudice (che risale ormai a un anno fa).

    Ti ringrazio in anticipo,
    saluti,
    laura
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Rateazione: non compilare.
    Anno di riferimento: anno per cui si effettua il versamento.
     
    A laura_jam piace questo elemento.
  7. laura_jam

    laura_jam Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta, gentilissimo!
    Dunque, se ho capito bene: sul modello RLI indico come data di chiusura 04/2013 e quindi sull'F24 metto come anno di competenza il 2013.
    Corretto?
     
  8. karletta

    karletta Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sono stata chiamata dall'AdE di Milano per delle inesattezze sul 730. In quella occasione hanno verificato che un contratto di affitto, per cui avevo optato per la cedolare secca, nel 2013 si era rinnovato per i secondi 4 anni, dichiarato regolarmente sul 730 con crocetta sulla opzione cedolare secca ma non era stato presentato il modello 69.
    mi hanno detto che devo fare un versamento di € 258,00 tributo 8114.
    E' corretto?
    Perchè RSA ha versato 1/8 di 258?
    Grazie
     
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si tratta di "remissione in bonis", l'importo è corretto. Alcune sedi dell'Agenzia applicano la teoria del ravvedimento operoso anche in questa situazione, altre no. L'Italia non è tutta uguale, quando manca chiarezza, dipende dal funzionario che trovi.
     
  10. karletta

    karletta Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Certo che non è molto equo, è ben di più di quello che avrei pagato come tassa di registrazione, senza considerare che non tutte le informazioni circolano tra pubbliche amministrazioni (la crocetta sull'opzione cedolare secca sul 730).
    Grazie.
     
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come "tassa di registrazione", ovvero imposta di registro, per la proroga non avresti pagato nulla, trattandosi di contratto a cedolare secca. Purtroppo manca una disposizione equa per sanare queste dimenticanze. Trovo anch'io che la cifra di 258 euro per l'omissione di un adempimento del genere sia più che assurda. Non hai evaso nulla, ti sei solo dimenticata di comunicare al fisco la proroga di un contratto.
     
  12. giovanna1948

    giovanna1948 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io ho aggirato l' ostacolo così: contratto con cedolare s. anni 3+2 dal 1/8/2011 10 31/7/2014.
    Dato che non si paga imposta di registro su proroga dal 1/8/2014 al 31/7/2016 e che nel contratto si dice della proroga automatica, non faccio nulla.
    La mia inquilina chiede se va tutto bene: vado all' Ag. d.Entrate e mi dicono che sono decaduta dalla cedolare secca per Ago 2014- Lugl 2016 .Il contratto è finito con il 31/7/2014.
    Io replico che intendo stipulare un nuovo contratto anni 3+2 dal 1/8/2014 al 31/7/2017 e mi presento a fine nov. per la registrazione in ritardo . Mi danno assenso, con aggravio di sanzione da pagare con F23 cod. 671T eu. 43,20.
    C' era una certa incertezza sul calcolo della sanzione( ravvedimento operoso entro un anno : intero canone per le tre annualità , per canone concordato l' imposta di registro sarebbe stata inferiore al 2 % , poi conteggio di interessi da 1/8 a fine Nov.2014) . Non ho voluto approfondire ....questa sera guardando i vari siti sono uscita con altri dubbi....domani proverò all' Ag. delle Entrate, in sede di registrazione , ad avere indicazione sulla loro prassi.
     
  13. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Infatti l'incertezza è ... ravvedimento operoso o remissione in bonis per un ritardo nell'adempimento ? Ogni ufficio la interpreta a modo suo ... e questa è la certezza del diritto (tributario).
     
  14. giovanna1948

    giovanna1948 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A questo punto direi: RAVVEDIMENTO OPEROSO . Ho registrato il nuovo contratto, come sopra indicato, ma ATTENZIONE , con l' AGGIUNTA:
    "il conduttore dà atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione comprensiva dell'attestato relativo alla prestazione energetica dell'unità immobiliare". L' omissione di questa dicitura, che tiene il posto della APE ( Attestaz. Prestaz. Energetica) per la singola unità immobiliare, avrebbe comportato una sanzione di €. 200. Alla faccia della semplificazione e del leale rapporto con i contribuenti!!!
     
  15. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Beh, quella di indicare che è stato consegnato l'APE è una disposizione d legge in vigore già da un po'.
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dal 29/03/2011 era (perché successivamente è stata modificata) vigente una norma che prevedeva che nel caso di locazione, la disposizione si applicasse solo agli edifici e alle unità immobiliari già dotati di attestato di certificazione energetica.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina