1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. busta55

    busta55 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vi risulta che una volta variate e approvate le nuove tabelle millesimali devono essere depositate all'Ufficio Registri immobiliari?
    Che maggioranza occorre in millesimi per approvare dette variazioni?
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, non è obbligatoria la registrazione ai registri immobiliari (oggi Agenzia del Territorio), per approvare una tabella "A" è necessaria la maggioranza del 2° comma art 1136 cc.
     
  3. busta55

    busta55 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Stesso discorso è anche valido per le tabelle B e C (spese luce e pulizia scale)?
    Cosa succede se l'amministratore che cambia una tabella millesimale a vantaggio di alcuni condomini senza
    una delibera d'assemblea? Grazie condobip
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'amministratore di sua iniziativa non può cambiare le tabelle di riparto, le quali devono seguire i criteri legali (art. 1123 cc e seguenti), salvo diversa convenzione all'unanimità (1000/1000)
    Il Tribunale di Milano con sentenza del 12 febbraio 2007 n. 1812 ha precisato che l’assemblea può approvare o modificare, con le maggioranze stabilite dall’art. 1136, comma 2, CC e senza incorrere in alcuna nullità, la tabella di natura non contrattuale. La delibera assembleare potrà solo essere annullata solo nel caso in cui non tenga conto della disposizione di cui all’art. 1123, 1124, 1126 CC.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per ora modificare la tabella A occorre 1000 mm. non rientra nel secondo comma dell'art, 1136, ed è necessario che sia trascritto onde eventuali vendite facciano riferimento a queste variazioni delle tabelle:daccordo:
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sempre che la tabella non sia contrattuale, sono d'accordo con te, ma se la tabella è stata approvata NON all'unanimità (convenzionale) può essere modificata a maggioranza con lo stesso quorum che l'ha approvata.
    A differenza delle tabelle millesimali allegate al regolamento di condominio che abbiano natura convenzionale, le tabelle millesimali deliberative richiedono per la loro approvazione e modifica la maggioranza di cui all'articolo 1136 secondo comma del codice civile e sono soggette al rispetto dei criteri legali per la ripartizione delle spese. (Cass. civ., sez. II, 23 febbraio 2007, n. 4219)
    p.s. per il momento non esiste nessun obbligo di trascrivere la tabella ai registi immobiliari (Agenzia del territorio), essendoci un accordo tra condomini, ovvero per il momento è ancora sufficiente la classica stretta di mano.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se non è trascritta qualsiasi atto pubblico non può reperire ed essere recepita questa tabella negli atti di vendita ai posperi acquirenti, rimane una tabella reclusa.
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, rimane un accordo tra condomini, non opponibile ai terzi acquirenti, mentre se la tabella sarà registrata (ma all'unanimità accordo notarile) potrà esserlo, ma non è scritto da nessuna parte che la tabella deve essere registrata per Legge.
    Questo è quello che interessa all'original poster
    Scritto da busta55;
    -- Vi risulta che una volta variate e approvate le nuove tabelle millesimali devono essere depositate all'Ufficio Registri immobiliari?
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusate se posso riprendo questa vecchia discussione: Tabelle contrattuali, viene richiesto l'intervento di un tecnico che redige le nupove tabelle, le quali vendono "approvate " da soli 588 millesimi gli altri condomini non hanno presenziato anche se regolarmente convocati, questo nel 2011 perchè l'amministratore lascia credere che ciò basta, con queste tabelle si procede per circa un anno alla divisione delle spese, pertanto con il silenzio assenzo si da ulteriore convalida alle tebelle, ma l'amministratore (a mio avviso ) sapendo che non è proprio regolare quello che ha fatto credere, forza la mano e indice una riunione dove viene deciso che le tabelle vengano registrate, questo con i soliti 588 millesimi gli altri condomini si comportano come già detto.
    Oggi a distanza di un anno con una raccomandata l'amministratore inpone a coloro che ancora non hanno presentato i documenti notarili di afrettarsi a presentarli presso il notaio dal dè tali perchè possa registrare le tabelle.
    La domanda è: può la maggioranza obbligare i dissenzienti ( anche se non hanno impugnato la delibera) a presentare i documenti per rafforzare la loro decisione e registrare il tutto?
    una ultima curiosità un notaio a occhio e croce quanto si prende per registrare le tabelle e quanto costa registrarle invece all'Agenzia del territorio? Grazie :fiore:
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    le tabelle rimangono, i condomini cambiano???
     
  11. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si è vero, ma le domande?
    è abbligatorio registrarle?
    e i costi orientativi?
    può la maggioranza (che rettifico di 491.322 in seconda convocazione) decidere per tutti se reggistrarle oppure no?
    Grazie:fiore:
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    1. NO, non c'è nessuno obbligo alla registrazione delle tabelle millesimali, perchè possono essere approvate anche con la maggioranza del 2°c. art. 1136 cc (purchè a norma dei criteri di partizione legali)
    2. I costi in caso di registrazione (unanime 1000/1000) non li conosco, ma dipendono dal Notaio a cui ci si affida, poi in più ci sono le normali spese di rito per la trascrizione/registrazione ai Pubblici Registri.
     
  13. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sei molto gentile mi manca solo il tuo prezioso consiglio se:
    Come sempre grazie :fiore:
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le tabelle mlm (differenti da quanto prescrive il Codice Civile) per essere opponibili a tutti devono essere sottoscritte (ovviamente) da tutti all'unanimità (1000/1000 - scrittura privata), e per essere opponibili ai futuri acquirenti devono essere frutto di un atto notarile registrato e trascritto (trascritto nei futuri rogiti), sottoscritto da tutti i condomini (1000/1000)
    p.s. con 491.322 mlm non possono essere neppure approvate in assemblea.
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    in caso di alienazione di un appartamento, il nuovo condominio e il notaio non evidenzia la nuova tabella, non essendo stata trascritta, quale regola applichi al nuovo condomino????? caro condobip
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io non devo applicare nessuna regola, non sono Notaio, detto questo;
    Se non è stata registrata/trascritta nessuna tabella, il Notaio in caso di compravendita non potrà evidentemente notificare e trascrivere sul Rogito nessuna tabella, mi sembra tanto semplice quanto ovvio, mentre se nel rogito (del venditore) e/o agli atti c'è una registrazione/trascrizione ai Registri Immobiliari di questa tabella sarà cura del Notaio trascrivere sul Rogito (compravendita) la tabella (registrata e trascritta ai P.R.), ripeto, mi pare tanto semplice quanto ovvio ;)
     
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    allora cosa serve la nuova tabella deliberata dai vecchi condomini al nuovo condomino, questo se per te è ovvio spiegamelo, perchè proprio non lo capito a cosa serve ciao e non ti arrabbiare
     
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non comprendo perchè parli di nuova tabella?

    La tabella millesimale (non conforme alle norme del CC art. 1123, 1124, 1126 --> vedi sent. Tribunale di Milano con sentenza del 12 febbraio 2007 n. 1812.) non è opponibile al nuovo condomino se non è stata registrata/trascritta ai Registri Immobiliari e ovviamente (mi pare logico), riportata dal Notaio nel Rogito di compravendita.
    In pratica se i condomini si accordano tra di loro di ripartire una certa spesa in maniera differente dai criteri legali, questo vale solamente per chi l'ha deliberata, salvo non sia trascritta/registrata ai Pubblici Registri, per renderla opponibile ai futuri acquirenti.

    Solamente per ripetere il concetto espresso dalla Suprema Corte di Cassazione ricordo la Sentenza;

    A differenza delle tabelle millesimali allegate al regolamento di condominio che abbiano natura convenzionale, le tabelle millesimali deliberative richiedono per la loro approvazione e modifica la maggioranza di cui all'articolo 1136 secondo comma del codice civile e sono soggette al rispetto dei criteri legali per la ripartizione delle spese. (Cass. civ., sez. II, 23 febbraio 2007, n. 4219)

    p.s. non mi arrabbio mai, cerco di comprendere il concetto espresso dal mio interlocutore, e far comprendere il mio punto di vista, nel rispetto del cc e delle sentenze che conosco, salvo non ci siano nuovi principi giurisprudenziali a me sconosciuti.
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il post iniziale era nato con, la seguente richiesta: è valida la tabella approvata in assemblea e non registrata, e da li è nato tutto l'epistolario della validità o meno di questa tabella che ora tu disconosci ciao
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tornando alla domanda iniziale (un po differente da quanto la scrivi ora);

    - Vi risulta che una volta variate e approvate le nuove tabelle millesimali devono essere depositate all'Ufficio Registri immobiliari?
    Che maggioranza occorre in millesimi per approvare dette variazioni?


    ripeto il concetto già espresso;

    - No, non è obbligatoria la registrazione ai registri immobiliari (oggi Agenzia del Territorio), per approvare una tabella "A" è necessaria la maggioranza del 2° comma art 1136 cc.

    ovviamente se tale tabella e sotto tabelle non tiene conto dei criteri legali (art. 1123, 1124, 1126 cc), non potrà essere opponibile ai nuovi acquirenti, se non con il consenso (sottoscrizione) e/o sia già registrata/trascritta dal 1° ed unico proprietario ed allegata ai rogiti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina