• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Leggendo i vari argomenti relativi al diritto condominiale, ho letto spesso parlare di vari tipi di regolamento e delle maggioranze richieste per eventuali modifiche.
Cosa significa "Regolamento Assembleare", "Regolamento Contrattuale", "Regolamento Convenzionale" ?? :domanda:
Sono sicuro che tra i frequentatori del forum ci sia qualcuno che può chiarire i dubbi.
Buona ultima giornata dell'anno e soprattutto un felice 2010 a tutti.
 

GianfrancoElly

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il regolamento contrattuale è stabilito alla costruzione dell'immobile: chi acquista un appartamento lo accetta. Per modificarlo occorre l'UNANIMITA' dei Condomini (e quindi è quasi impossibile modificarlo). Se quando fu costruito lo stabile non fu redatto il regolamento contrattuale, l'Assemblea può approvare un regolamento (regolamento assembleare). Questo tipo di regolamento può essere modificato da un'altra assemblea con "la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio" (art. 1136 c.c.). Non conosco il regolamento convenzionale (non esiste nel Codice Civile)
 

adimecasa

Membro Storico
Professionista
Risposta x jrogin ora il regolamento si può modificare anche con un'assemblea qualificata, non necessità avere l'unaninità, salvo casi particolari x il regolamento assembleare ora vige lo stesso sistema, maggioranza qualificata, ciao adimecasa:daccordo:
 

Laura Palombi

Nuovo Iscritto
Risposta x jrogin ora il regolamento si può modificare anche con un'assemblea qualificata, non necessità avere l'unaninità, salvo casi particolari x il regolamento assembleare ora vige lo stesso sistema, maggioranza qualificata, ciao adimecasa:daccordo:
Salve per motivi interni al mio condominio sono molto interessata all'argomento di cui sopra. Potrebbe darmi maggiori informazioni con i riferimenti per condurre un contraddittorio efficace in sede di assemblea?
Ossia una volta assodata la natura del regolamento di condominio potrei sapere come si procede per una modifica del regolamento nel caso peggiore?
 
A

AlbertoF

Ospite
Adimencasa ha scritto : "ora il regolamento si può modificare anche con una assemblea .....". Penso che intenda riferirsi alla nuova riforma del Condominio che in via di approvazione . Quindi per ora tutto procede come prima perchè la riforma del condominio è stata approvata solo dal Senato e prima di diventare legge dovrà essere approvata anche dalla Camera. In sostanza, ad oggi, non è ancora legge.
Ciao
 

lucandrelli

Nuovo Iscritto
Salve sto leggendo interessato l'argomento di cui sopra,
per adimecasa vorrei sapere di quale tipo di regolamento si stia parlando (Rif. ora il regolamento si può modificare anche con un'assemblea qualificata... ) e cosa intende per una assemblea qualificata.
Sapevo che per il regolamento Contrattuale è in approvazione una legge in materia di modifiche ma ancora non è stata varata.
Grazie per la cortese attenzione.

Aggiunto dopo 5 minuti :

Adimencasa ha scritto : "ora il regolamento si può modificare anche con una assemblea .....". Penso che intenda riferirsi alla nuova riforma del Condominio che in via di approvazione . Quindi per ora tutto procede come prima perchè la riforma del condominio è stata approvata solo dal Senato e prima di diventare legge dovrà essere approvata anche dalla Camera. In sostanza, ad oggi, non è ancora legge.
Ciao
Buongiorno gentile Aleberto Fontanelli,
sarei molto interessato a seguire la riforma di cui sopra come posso fare per sapere quando sarà effettivamente approvata?
Grazie per la cortese attenzione
 
A

AlbertoF

Ospite
Caro Lucandrelli,
Da quanto mi risulta tutta la materia condominiale oggetto di modifica è ancora in approvazione alla Camera. Comunque stai tranquillo perchè quando ci saranno novità in proposito sarai avvertito.
Ciao
 

FranzH

Nuovo Iscritto
Il regolamento contrattuale è stabilito alla costruzione dell'immobile: chi acquista un appartamento lo accetta. Per modificarlo occorre l'UNANIMITA' dei Condomini (e quindi è quasi impossibile modificarlo). Se quando fu costruito lo stabile non fu redatto il regolamento contrattuale, l'Assemblea può approvare un regolamento (regolamento assembleare). Questo tipo di regolamento può essere modificato da un'altra assemblea con "la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio" (art. 1136 c.c.). Non conosco il regolamento convenzionale (non esiste nel Codice Civile)
Aggiunto dopo 3 minuti :

Argomento molto interessante.
Sono un "new entry" e mi tocca trovare una soluzione per un regolamento assembleare di un supercondominio:
3 condomini + 20 unità di garages + unità asilo nido. Tutti con quota di una caldaia unica. Strada di accesso privata per i tre condomini. Esistono dei "regolamenti" standard per tale tipo di gestione?
Grazie
FH:domanda:
 

adimecasa

Membro Storico
Professionista
regolamenti standard non mi risulta che vadano bene a tutti, ma bisogna fare il regolamento, secondo le esigenze del caso vostro è un po particolare, ma bisogna crearlo su misura, ciao adimecasa:daccordo:
 

FranzH

Nuovo Iscritto
:occhi_al_cielo: pensavo ad un regolamento Standard che magari detttasse/uniformasse certe regole:

1) compiti e compenso amm.re del supercondominio
2) contabilità (oggi ci troviamo di fronte a tre esercizi con scadenze diverse.
2) uso strada di accesso comune
3) uso e ripartizone spese parti comuni (giadino), campo giochi bambini
4) concocazione assemblea del supercondominio ...

O basta semplicemente riferirsi al codice civile?
ciao
FH:occhi_al_cielo:
 

adimecasa

Membro Storico
Professionista
il codice civile è la base ma nei condomini ci sono cose da interpretare e da risolvere che il c.c. non entra nel merito, pertanto un super condominio vanni fatti i mm. di pp. ed il regolamento e quant'altro che determini le parti comuni e l'uso di dette parti, vedi di risolverlo ciao adimecasa:daccordo:
 

filippone

Nuovo Iscritto
:occhi_al_cielo: pensavo ad un regolamento Standard che magari detttasse/uniformasse certe regole:


3) uso e ripartizone spese parti comuni (giadino), campo giochi bambini

O basta semplicemente riferirsi al codice civile?
ciao
FH:occhi_al_cielo:
un saluto a tutti

se il regolamento è controfirmato da tutti puoi normare con esso i diritti di cui all'art.1102, se invece il regolamento è stato approvato a maggioranza l'art.1102 non può essere dergoato, ne consegue che con tale regolamento assembleare non puoi limitare l'uso dei singoli sul bene comune.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto