1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salve. Alla fine del periodo del riscaldamento (il riscaldamento termina, siamo a Roma, il 15 aprile) l'amministratore ci ha presentato un conto provvisorio relativo alla spesa del gas per il riscaldamento (abbiamo un impianto termico centralizzato senza contabilizzatori). Il conto a mio avviso è eccessivo, quanto meno a causa dell'eccessivo consumo di gas. Ho pensato di dare la colpa alla combustione, che forse non è molto buona. Vorrei allora che l'amministratore comunicasse a noi condòmini il rendimento di combustione, l'ultimo. In quale documento è riportato questo dato? Grazie.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E ottenuto quello cosa te ne faresti?

    Oltre a quello della caldaia all' elevato consumo sono "parte in causa" le perdite di trasmissione e quelle di dispersione dell' edificio.

    Sapere che il rendimento della caldia sia del 85% piuttosto che del 91% non ti svela il "mistero".

    Ps.
    In teoria lo trovi sul libretto/dichiarazione della caldaia o nell' analisi fumi
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Bèh, ho un motivo in più per proporre la sostituzione del manutentore.
    Pensa se:
    - il rendimento minimo di legge è il 95%
    - il valore riscontrato è l'85%
    e nonostante ciò:
    - il manutentore tace!
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il rendimento di combustione (o generazione) non basta da solo a spiegare degli alti esborsi in bolletta.
    Qui puoi trovare qulche risposta in più, ossia:
    • Rendimento di regolazione (cronotermostati, termostati e valvole)
    • Rendimento di emissione (i corpi scaldanti) quindi i termosifoni
    • Rendimento di distribuzione (le tubazioni)
    Tutte queste componenti danno il rendimento totale.
    Però all'interno di un edificio quello che fa veramente la differenza è la coibentazione (il risparmio energetico passivo).
    Quindi i tetti coibentati, le finestre e porte coibentate i cappotti termici fanno fare il salto di qualità (anche nei consumi che non te lo aspetti).

    Poi se devo dirla tutta la coibentazione ha un fattore fondamentale che molto spesso viene dimenticato: permette di dare all'edificio un confort maggiore in quanto isola la superficie "opaca" (la muratura, i solai ed il tetto) ed isola la superficie "trasparente" dal clima.

    Un buon isolamento permette non solo di non aver freddo d'inverno, (mantenendo il più possibile la temperatura interna calda) ma fa in modo che ,durante il periodo estivo, le facce del nostro edificio surriscaldandosi NON trasmettano all'interno il calore (come invece avviene in un edificio isolato).

    Un edificio ben isolato puùò smorzare la temperatura esterna tranquillamente di 7/8 gradi, per cui con temperature di 30 gradi (ad esempio) all'interno in estate ne posso avere 22/23 gradi SENZA dover far uso del condizionatore (e da qui ecco il significato del risparmio energetico).
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quindi sarebbe colpa del tuo meccanico se l' auto, cui gli fai fare la manutenzione "spiccia", si ostinasse a fare 12 Km/litro invece dei 15 dichiarati dalla casa o dei 20 che tu vorresti dopo tutte le "eresie" che quotidianamente le refili.

    Non esiste alcuna Legge che impone alle caldaie in vendita (nuove) di avere rendimenti minimi del 95%...figurati per quelle già installate.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, non è una legge, è un DPR, il DPR n. 74/2013!
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non esiste alcun DPR che imponga il 95%...ne sul nuovo ne sull'esistente.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Probabilmente avevi indicato il 95% solo come esempio. Per informazione, quel regolamento stabilisce un valore minimo consentito del rendimento di combustione dei generatori di calore, che è funzione della potenza utile nominale. Ma il massimo di quel valore minimo è il 94,20% (per i generatori a gas a condensazione).
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Leggendo qua e la ho trovato questa vecchi discussione e forse a Giocatore interessava stabilire se qualcuno fregasse in qualche modo su i consumi, in un caso estremo si stabilì
    che un condomino si era allacciato all'impianto dei termosifoni utilizzandolo come acqua calda ma oltre a questa assurdità Giocatore se vuoi puoi fare dei calcoli somari per vedere se la caldaia che avete è sufficiente a riscaldare gli appartamenti oppure è piccola, se è piccola il rendimento non può essere all'altezza se è tarata male anche ecc. pertanto ci vuole un tremotecnico con esperienza condominiale ma se tu vuoi puoi fare cosi la superficie dell'appartamento va moltiplicato per l'altezza csi si ottiene la cubatura e il risultato moltiplicarlo per 40 cosi avrai la potenza in KW che occorre per riscaldare ogni singolo appartamento e solo pertanto poi bisogna calcpolare la distanza della caldaia le dispersioni ecc. ma almeno hai una partenza.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    :shock::shock:
    Vorrei proprio sapere cosa ci faceva con quell' acqua...salvo avesse uno stomaco a prova di bomba o una pelle in acciaio inox.
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A caval donato...Magari era la fine del periodo di riscaldamento e l'impianto doveva essere svuotato. E lui lo faceva senza chiedere un compenso.
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    aveva allacciato la mandata con il suo scaldabagni cosi risparmiava del resto se fosse stato un poco più tecnico poteva usare uno scambiatore cosi l'acqua della caldaia condominiale non si sarebbe consumata e non avrebbero fatto controlli tranne che ci sarebbero stati dei consumi maggiori :innocente:
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'acqua della caldaia contiene degli additivi che, entrando in contatto con l'epidermide, provocano nel tempo danni gravissimi.
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se li mettono e poi lui lo sapeva? :)
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Voleva vivere pericolosamente.
     
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    comunque potrebbe essere una bufala :applauso:
     
  17. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Con la salute non si scherza, anche se non tutti i sali vengono per nuocere. Ma quelli radio-attivi...
     
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'acqua della caldaia non contiene (di solito) nessun additivo (prende l'acqua esattamente dallo stesso contatore dell'acqua potabile, idem per l'acqua del Water, bidè e doccia).
    Gli additivi distruggono gli impianti.
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Anche l'anticongelante?
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'anti congelante lo metti nel cemento quando getti, non nella caldaia. L'acqua non va mai a 0 gradi, utilizzandola.
    Poi i tubi della caldaia, solitamente, sono protetti. Da almeno 20 a questa parte vengono coibentati per non disperdere energia e calore.
    Ovviamente se spegni tutto e non lo lasci girare gela.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina