1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Dan77

    Dan77 Nuovo Iscritto

    Buonasera,

    Ho firmato un preliminare di compravendita come acquirente di un immobile con rivolgendomi ad un’agenzia immobiliare con la seguente affermazione scritta riguardo all’immobile:

    “libero da iscrizioni, trascrizioni, trascrizioni pregiudizievoli, privilegi e vincoli, arretrati tributari e diritti di terzi in genere di qualunque natura e origine, anche per quanto riguarda il diritto di famiglia, al momento del rogito notarile”.

    Qualche giorno dopo la registrazione del preliminare vengo avvisato dall’agenzia del proprietario che vende l’immobile che su di esso esiste una causa aperta su di un proprietario precedente a quello che lo vende ora per danni provocati ad un immobile del vicino durante la costruzione di quello che vorrei acquistare.

    Secondo voi è possibile annullare il preliminare o trattare sul prezzo visto che le condizioni scritte dal venditore non sono corrette? La sistemazione fisica dei danni è già stata fatta e quindi non ho visto niente quando l’ho visitato. Oltretutto ho già versato il 10% come caparra confirmatoria.

    Grazie dei consigli.
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma al momento del rogito questa pendenza non sarà già stata risolta ? Io al tuo posto mi farei rilasciare, tramite venditore, una liberatoria dal vicino ex-danneggiato.
    Concordo con quanto scritto nel post successivo dall'amico bolognese.
     
  3. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    A mio parere (di uomo della strada) con quanto sottoscritto in quel preliminare, tu sei esente da qualsiasi responsabilità; in più, la responsabilità di un danno è di chi lo produce e non dell'immobile che lo ha causato, rimane quindi in testa a quella persona e non all'immobile.
     
  4. Dan77

    Dan77 Nuovo Iscritto

    Grazie delle risposte.

    La causa va avanti dal 1999 e l'ultima udienza sembra sarà nel mese di sett 2012. Dico sembra perchè non mi hanno ancora fatto vedere niente perchè dicono che la causa è contro l'impresa edile costruttrice e prima titolare dell'immobile. Anche se chi me lo venderebbe a sua volta si era tutelata nel preliminare perchè lo sapevano mentre a me non è stato detto niente. Il mio dubbio è chese questa impresa nel tempo fallisce o non paga quanto dovuto ci sia la rivalsa verso gli attuali proprietari fermo restando che per me un immobile su cui ci sono atti in giudizio vale meno rispetto ad un "libero".

    Ciao
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non credo che in questo caso si possa ricorrere alla revocatoria fallimentare a meno che tu non abbia tratto un notevole vantaggio dall'acquisto. Tra l'altro dici che non hai avuto alcun rapporto diretto con il costruttore ma hai comprato da una terza persona. Poi per la revocatoria esistono dei tempi ben definiti, pertanto escluderei tale rischio.
    Piuttosto io aggiungerei che potresti interpellare il notaio, che tu hai il diritto di scegliere, di verificare se esistono vincoli e rischi. Un notaio che non vuole rinunciare ad un potenziale cliente, tale informazione te la potrebbe dare anche gratuitamente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina