1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. kromosomo

    kromosomo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve a tutti volevo sottoporvi un quesito.Mio figlio da circa un anno lavora in inghilterra come infermiere presso una struttura pubblica .A giugno sarà passato un anno e farà l'iscrizione all'AIRE in quanto il suo contratto è a tempo indeterminato.Dovrà dichiarare i suoi guadagni anche in italia? e come visto che non ha ricevuto alcun documento come la nostra "certificazione unica".Tenete presente che in inghilterra l'anno fiscale va da aprile a marzo(almeno cosi mi sembra).E nel caso cosa dovrebbe dichiarare?

    1)le buste paga al lordo da giugno a dicembre (fisco italiano)?

    2)le buste paga al lordo da giugno ad aprile (fisco inglese)?

    nel caso non dichiarasse in cosa potrebbe incappare?

    grazie in anticipo per le vostre eventuali risposte
     
  2. olsensylt

    olsensylt Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non sono un esperto in questa materia ma ho vissuto la tua identica situazione alcuni anni fa e allora all'Agenzia delle Entrate mi fu detto che se il reddito del figlio/a proveniva solo dal lavoro all'estero non doveva essere presentata nessuna documentazione (mi sembra per un accordo bilaterale), invece se vi erano altri redditi in Italia (esempio quota immobile ecc.) la denuncia doveva essere presentata ed era molto complicato recuperare tutti i dati.
     
  3. kromosomo

    kromosomo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ringrazio olsensylt per la cortese risposta ,ma ho ancora molti dubbi,in quanto consultando un po' internet trovo tutto e il contrario di tutto. Forse rivolgere il quesito direttamente all'agenzia non è una cattiva idea!!!
     
  4. Roberto P

    Roberto P Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono interessato anch'io all'argomento. Mi piacerebbe conoscere gli sviluppi. Un saluto a Voi tutti e a presto.
    Roberto
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se si era recato all'estero per cause di durata non limitata (sapendo che la durata stessa sarebbe stata superiore a dodici mesi), avrebbe già dovuto richiedere l'iscrizione nell'AIRE, facendone dichiarazione all'ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione entro novanta giorni dalla immigrazione.
    Finché sarà iscritto nell'anagrafe della popolazione residente in Italia, sarà considerato residente anche ai fini delle imposte sui redditi.
    Vedi la Convenzione allegata:
     

    Files Allegati:

    A kromosomo piace questo elemento.
  6. kromosomo

    kromosomo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie nemesis ,me lo leggerò per bene!!!
     
  7. Roberto P

    Roberto P Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anch'io ringrazio per il testo della "convenzione". Grazie ancora e saluti a tutti. Roberto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina