1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Buonasera vi vorrei esporre questa domanda..che differenza c e' tra domicilio e residenza? Perché' vi spiego..ho acquistato una casa come seconda casa perche, dato la bella offerta,mi avevano consigliato di acquistarla come seconda casa. Infatti pensavo che un giorno avrei potuto acquistare la casa dei miei e tenermi l altra casa come seconda casa. Tuttavia le cose non si stanno mettendo come pensavo...ora vorrei chiedervi..dato che in settimana vivo dai miei perché' più vicino al lavoro e vivo in casa mia al week end ...posso portare la residenza in quella casa e il domicilio dai miei? In questo modo vorrei non modificare l assistenza sanitaria che ho e quindi tenere il mio medico di cura che mi conosce da quando sono nato!:occhi_al_cielo:
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    certamente si, è l'unica cosa che puoi fare senza incorrere dei rischi di dover cambiare il medico curante, ciao
     
  3. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi (art.43 CC); ai fii fiscali, la disciplina è riportata nell'art. 2 (soggetti passivi) del Testo Unico delle Imposte sui redditi.
    Sempre all'art. 43, trovi: La residenza è nel luogo i cui la persona ha la dimora abituale
     
  4. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Come devo procedere per comunicare la mia residenza e il mio domicilio? Quali sono le autorità che devono essere avvisate?
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per la residenza l'ufficio anagrafe del comune, per il domicilio, chi ha partita IVA informa cciaa-inps-inail-agenzia delle entrate, i privati sinceramente non lo so....Saluti.
     
  6. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    Il T.U.I.R., all'art. 2 recita:
    comma 2:" ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone che per la maggior parte del periodo di imposta sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente o hanno nel territorio dello Stato il domicilio o la residenza ai sensi del Codice Civile."
    E' meglio chiarire il concetto:
    1) per maggior parte dell'anno si intende un periodo un periodo di 183 giorni (184 nergli anni bisestili). In tal caso il residente è tassati tutti i redditi prodotti sia in Italia che all'estero (world wide principle, come dicono a Brisighella)
    2) Secondo i principi giurisprudenziali, il principio base per l'assoggettamento a IRPEF è l'iscrizione nelle liste anagrafiche dei residenti.
    3) conseguenza è che tale iscrizione comporti automaticamente la qualifica di residente.
    4)il comma 2 è chiaro "ad usum delphini", nel senso che si è tassati come residenti e anche come dimoranti. A portare lumi è la Cassazione (sentenza 9319 del 20 aprile 2006) che sanciscediventa soggetto passivo di imposta chi sia :
    a)residente
    b)abbia a sede principale dei propri affari e la dimora per la maggior parte dell'anno (183 o 184 gg.)
    Basta la sussistenza di uno solo dei requisiti per far scattare la qualifica di soggetto passivo di imposta.
    Tanto si applica anche per i residenti all'estero, chiarendo il TUIR che, in caso di lavoro dipendente, il computo del periodo di dimora abituale comprende le frazioni di giorno, arrivo, partenza, festivi e non lavorativi nei quali nno si esercita attività, e anche i periodi di malattia.

    Per quanto sopra, è esatto quanto ti riferisce essezeta67 relativamente ai titolari di partita IVA. Per i non esercenti attività di impresa, qualora l'Agenzia delle Entrate dovesse agire invocando uno dei casi (residenza o domicilio), spetta a loro il dimostrare l'eventuale contrario.
    Spero di esserti stato utile.
    Cordialità
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina