• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

S.c.

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno,ho cambiato casa da poco e sono diventata inquilina di un appartamento situato in uno stabile che precedentemente era una casa unica e da poco è stato suddiviso in 4 appartamenti distinti. La proprietaria dell immobile non ha ancora provveduto ad accatastare ogni appartamento e risulta quindi ancora una casa sola. Tenendo conto che c è un altro appartamento occupato (quindi 2 su4),posso spostare la residenza o crea problemi per le varie agevolazioni all'altra inquilina? E nel momento in cui gli appartamenti verranno accatastati dovrò di nuovo spostare la residenza??( ad es. da 20 a 20 int.3) Help me
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
sono diventata inquilina di un appartamento
Normalmente per comunicare la residenza in Anagrafe basta presentare il contratto di locazione regolarmente registrato all'Agenzia delle Entrate, sul quale deve essere scritto l'indirizzo esatto dell'abitazione locata.
Non mi risulta che l'Anagrafe faccia dei controlli sull'accatastamento degli immobili.

Quanto all'altra inquilina, è sufficiente che tu dichiari di non aver alcun rapporto né di parentela né affettivo con quella persona. Così formate due nuclei familiari separati, anche se risultate residenti allo stesso indirizzo.

Se poi il tuo indirizzo cambierà a seguito dell'accatastamento, forse dovrai segnalarlo in Anagrafe.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
.ad esempio 3/3 o 10/1A
Anch'io nella mia carta d'identità risulto residente nella via…...al numero civico 12 B. Dove la "B" indica la scala del condominio (si tratta di un palazzo con due scale: scala A e scala B).
Il numero o lettera dell'interno può anche indicare un ingresso specifico se lo stabile ha due ingressi.

Se dopo il frazionamento in quello stabile rimarrà, come probabile, un unico ingresso e una sola scala, allora il tuo indirizzo comprensivo di numero civico non cambierà.

Diverso è il discorso per quanto riguarda la TaRi - tassa comunale rifiuti.
Qui a Torino il Comune individua ogni singolo appartamento del condominio con un numero. Che viene indicato solo nelle notifiche della TaRi, non nell'indirizzo all'Anagrafe.
Io, ad esempio, per la Tari risulto residente in via….....n. 12 - scala B - n. 11.
 

S.c.

Nuovo Iscritto
Conduttore
Anch'io nella mia carta d'identità risulto residente nella via…...al numero civico 12 B. Dove la "B" indica la scala del condominio (si tratta di un palazzo con due scale: scala A e scala B).
Il numero o lettera dell'interno può anche indicare un ingresso specifico se lo stabile ha due ingressi.

Se dopo il frazionamento in quello stabile rimarrà, come probabile, un unico ingresso e una sola scala, allora il tuo indirizzo comprensivo di numero civico non cambierà.

Diverso è il discorso per quanto riguarda la TaRi - tassa comunale rifiuti.
Qui a Torino il Comune individua ogni singolo appartamento del condominio con un numero. Che viene indicato solo nelle notifiche della TaRi, non nell'indirizzo all'Anagrafe.
Io, ad esempio, per la Tari risulto residente in via….....n. 12 - scala B - n. 11.
Ecco esatto...grazie...la risposta è esaustiva...io allora me la sposto la residenza....
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
allora me la sposto la residenza
Sì, certo.
Nella tua situazione è importante evitare di formare un'unica famiglia anagrafica con l'inquilina che ha il tuo stesso indirizzo ma abita in un altro appartamento, come ho scritto nel post n. #2.

Per quanto riguarda la tassa rifiuti chiedi alla proprietaria se ha già comunicato all'Ufficio tributi del Comune che in quell'unica casa ora ci sono 4 appartamenti distinti.
In modo che ognuno paghi la TaRi per l'unità abitativa in cui abita, in base alla superficie e al numero di occupanti.
 

S.c.

Nuovo Iscritto
Conduttore
Sì, certo.
Nella tua situazione è importante evitare di formare un'unica famiglia anagrafica con l'inquilina che ha il tuo stesso indirizzo ma abita in un altro appartamento, come ho scritto nel post n. #2.

Per quanto riguarda la tassa rifiuti chiedi alla proprietaria se ha già comunicato all'Ufficio tributi del Comune che in quell'unica casa ora ci sono 4 appartamenti distinti.
In modo che ognuno paghi la TaRi per l'unità abitativa in cui abita, in base alla superficie e al numero di occupanti.
Grazie mille
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Ecco esatto...grazie...la risposta è esaustiva...io allora me la sposto la residenza....
A parte il fatto che la legge ti obbliga a farlo, entro 20 giorni, hai tutto l'interesse in quanto potrai godere delle tariffe agevolate per i residenti per le forniture delle utenze domestiche (luce, gas, etc.).
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Non vi sono distinzioni di tariffe del gas tra utenze domestiche di residenza e non di residenza.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Mi piacerebbe capire una cosa, tu il contratto lo hai già firmato? Se sì, cosa ti è stato locato, una porzione di unità immobiliare?
 

S.c.

Nuovo Iscritto
Conduttore
Mi piacerebbe capire una cosa, tu il contratto lo hai già firmato? Se sì, cosa ti è stato locato, una porzione di unità immobiliare?
Certo,l ho già firmato e si mi è stata affittata una porzione (Non specificato quanto m2) di immobile ma in realtà è un appartamento....Non ancora accatastato come tale
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Allora nel mentre aspetti che l'ufficio toponomastica assegni la nuova numerazione civica interna, potrai richiedere la residenza in base a quanto scritto sul tuo contratto. L'unica cosa che mi viene in mente è che l'appartamento così come attualmente realizzato non abbia ancora formalmente l'agibilità (sempre che fosse obbligatorio richiederla) dato che la variazione civica e catastale sono propedeutiche a questa.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
mentre aspetti che l'ufficio toponomastica assegni la nuova numerazione civica interna,
In situazioni come quella descritta da @S.c. viene sempre assegnata una numerazione civica interna?

Se, ad esempio, prima esisteva un'unica casa in via Roma n. 10 e adesso vi sono quattro appartamenti, credo che l'indirizzo di ogni appartamento continua ad essere via Roma 30.

Una numerazione interna può essere attribuita dal Comune ad ogni appartamento per la TaRi, come ho scritto nel post n. #5. Ma non compare nell'indirizzo anagrafico.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Io abito in una palazzina composta da 4 appartamenti, quattro famiglie ognuna per conto proprio, 4 cassette per l posta, con una sola entrata principale, un passo carraio per i 4 box, 3 posti auto scoperti, unica scala, e numero civico unico... Nr. 9.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
una palazzina composta da 4 appartamenti
Io gestisco le locazioni di una palazzina, di proprietà di una sola persona, in cui vi sono alcuni appartamenti.
Due di questi (molto grandi) tempo fa sono stati frazionati per ottenere da ognuno due unità immobiliari più piccole quindi più facili da affittare, svolgendo tutte le pratiche edilizie e catastali.
Non è cambiato il numero civico, né è stata assegnata alcuna numerazione interna.

(Nel post n. #15 ho sbagliato a digitare, come ha notato @alberto bianchi!
Volevo scrivere che ipotizzando la casa sia al civico n. 10, tale rimane per i 4 appartamenti in cui è stata suddivisa).
 
Ultima modifica:

moralista

Membro Senior
Professionista
sullo stesso mappale con varie residenze si potrà avere lo stesso nr. civico con aggiunta delle lettere, es. nr. 10- 10/A- 10/B- ecc.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto