1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gabry82

    Gabry82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera, gradirei avere un parere dagli esperti di propit....
    In un condominio, dove c'è una ditta incaricata di fare pulizie con un contratto annuale, e dove le stesse pulizie vengono svolte sempre dalla stessa persona da appunto un anno, tutti i giorni per otto ore, si scopre che la persona addetta alle pulizie non è regolarmente assunta .le responsabilità di chi sono? sicuramente della ditta appaltatrice, ma anche dell'amministratore che già all'inizio dell'anno doveva controllare i contratti e le buste paga del lavoratore, o anche del condomini che non hanno sollecitato l'amministratore a fare bene il suo lavoro?
    La persona addetta alle pulizie ha fatto ricorso all'Ispettorato del lavoro....per la non regolarità dei versamenti contributivi e, in quella sede, pare che verbalmente, abbiano detto che l'amministratore è corresponsabile della irregolarità...ed a seguire anche i condomini! puo' essere vero?
    Grazie a tutti per le eventuali risposte
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ora sentiremo i più esperti ma a me sembra che già l'amministratore sia innocente visto che lui un contratto lo ha stipulato e con una ditta. E' responsabilità della ditta gestire correttamente il suo personale. Se l'amministratore affida dei lavori di manutenzione (per esempio rifare un tetto) a una ditta, deve anche controllare i contratti e le buste paga dei muratori, degli idraulici... gestiti dalla ditta? Non credo...
     
  3. Gabry82

    Gabry82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Certo, sembra strano anche a me,ma qualcosa non è andata a dovere....forse l'amministratore nel fare il contratto con la ditta doveva richiedere un qualche certificato, ( o dichiarazione) di impiegare nello svolgimento delle pulizie personale regolarmente assunto ?
    Di questo mi informerò meglio....però visto che ci sarà a brevissimo la riunione dei condomini per approvazione bilancio ecc, e si parlerà anche di questo argomento, vorrei avere chiaro in mente quali siano le responsabilità dell'amministratore e dei condomini nei confronti della ditta di pulizie che fa lavorare nel condominio personale non in regola.....
    Grazie mille!
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'amministratore come qualunque committente sarebbe tenuto a verificare i contributi (richiedendo il Durc dell'impresa), la Visura Camerale (su di essa nell'ultima versione) trovate tutto dell'Impresa: tipologia d'impresa, soci, quote e numero dei dipendenti. Tecnicamente un impresa con personale non in regola non riuscirebbe ad ottenere il Durc, pertanto non risulterebbe regolare abbastanza chiaramente.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'art. 28 del D. Lgs. n. 175/2014 ha introdotto novità. Per comprenderne gli effetti, è utile leggere la Circolare n. 31/E del 30 dicembre 2014, da pagina 49:
     

    Files Allegati:

  6. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Se l'amministratore/i condòmini paga/pagano su fattura con IVA di legge e se ha/hanno verificato che la ditta è iscritta alla camera di commercio, dovrebbe/dovrebbero stare a posto.
    Ho messo in grassetto i termini che individuano una responsabilità solidale tra amministratore e condòmini.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'amministratore deve stipulare un contratto d'appalto con la ditta delle pulizie, e nel contratto deve evincere tutte le garanzie delle iscrizione Inps e iscrizione alla c.c.i.a.a. il cosiddetto DURC come evidenziato da Daniele78
     
  8. jac1.0

    jac1.0 Ospite


    nel contratto deve scrivere

    Scusa la precisazione, Adime!
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    caro jac1.0 va bene che oggi è la tua festa, ma prima di criticare rifletti, ciao e auguri, evincere si deve evidenziare (cioè scrivere desumere dedurre)
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    La pag.49 Già l’art. 50, comma 1, del d.l. n. 69 del 2013 (cd. decreto del “fare”) aveva escluso l’IVA dall’ambito oggettivo di applicazione della disciplina, sia con riferimento al rapporto che intercorre tra il committente e l’appaltatore, sia riguardo agli eventuali rapporti di subappalto. A seguito di tali modifiche, pertanto, sulla base della disciplina previgente rimaneva la responsabilità solidale dell’appaltatore per il versamento all’Erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente dovute dal subappaltatore in relazione ai dipendenti impiegati nell’ambito del contratto di subappalto. Nel rapporto tra committente ed appaltatore, la norma prevedeva, in luogo della responsabilità solidale, l’applicazione di una sanzione da 5.000,00 a 200.000,00 euro, qualora il committente avesse pagato il corrispettivo del contratto di appalto senza aver ottenuto idonea documentazione circa la correttezza del versamento all’Erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente dovute dall’appaltatore e dal subappaltatore.

    Pag.50 Tale disposizione ha destato molte criticità in capo ai soggetti operanti nell’ambito degli appalti, per i quali erano previsti adempimenti complessi, con rischi reali di blocco dei pagamenti tra i soggetti coinvolti nella filiera degli appalti. Nell’incertezza della prova, infatti, taluni committenti/appaltatori hanno sospeso i pagamenti a favore di appaltatori/subappaltatori, aggravando così la situazione in cui si trovano le imprese, già molto colpite e messe in difficoltà dalla stretta creditizia e dalla recessione economica. Tale effetto è apparso, peraltro, in netto contrasto con le finalità della Direttiva europea n. 7 del 2011, contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, recepita nel nostro ordinamento con il d.lgs. n. 192 del 2012. Tanto premesso, con il comma 1 della novella normativa in esame è stata disposta l’abrogazione del richiamato art. 35, commi da 28 a 28-ter, del d.l n. 223 del 2006, ossia degli adempimenti amministrativi sopra richiamati. Tuttavia, al fine di contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale nell’ambito degli appalti, è stata prevista una corrispondente modifica all’art. 29, comma 2, del d.lgs. 10 settembre 2003, n. 276 (cd. legge Biagi), che prevede, in materia di appalti di opere o di servizi, una responsabilità solidale del committente imprenditore o datore di lavoro con l’appaltatore – ed eventuali subappaltatori – per la corresponsione ai lavoratori dei trattamenti retributivi, nonché dei contributi previdenziali e assicurativi dovuti in relazione al periodo di esecuzione del contratto di appalto.

    Ho evidenziato 2 punti della Circolare che contrastano
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ma il DURC tra privati non è previsto solo per lavori edili?
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il Durc esiste ormai per ogni attività. L'edilizia è stata la prima.
     
  13. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Il significato di 'evincere' puoi vederlo tu stesso qui:
    http://www.treccani.it/vocabolario/evincere/.
     
  14. Gabry82

    Gabry82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti ,ho ora abbastanza strumenti per studiare la faccenda, ma sarà tutto più chiaro quando avrò letto e capito cosa c'è scritto nel contratto di appalto che l'amministratore ha stipulato con l'impresa delle pulizie......e quali documenti ha richiesto alla ditta per stipulare il contratto... mi sembra una questione di lana caprina,vi informerò ! per ora grazie mille
    Gabry82
     
  15. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    No da un po di tempo che servirebbe anche sui lavori privati. Diciamo che è un buon modo per verificarne i requisiti e di conseguenza la serietà delle persone coinvolte e di beccare il furbetto. Ora i Durc (con il passare del tempo) sono diventati anche più difficili da falsificare. Oggi come oggi sono su carta filigranata (molto simile a quella delle banconote), non più carta semplice come prima per cui ti devi ingegnare molto di più. Poi per quanto riguarda il pubblico ormai gli uffici richiedono ormai il formato elettronico dagli uffici di INPS, INAIL e Cassa Edile (dove c'è iscrizine).
    Questo perché Fabbri, elettricisti ed idraulici ecc (non imprese edili) non sono iscritti alla Cassa Edile. Saluti e Buon anno a tutti.
     
    Ultima modifica: 6 Gennaio 2015
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Non tanto lana caprina. Se fai lavorare una persona a nero e vieni beccato, sei responsabile in solido ancora per i contributi previdenziali non versati durante l'esecuzione del vostro lavoro.
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Gabry82 e qualè l'interesse dell'amministratore far lavorare in nero?
     
  19. Gabry82

    Gabry82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie di tutte le risposte.....finalmente dopo due riunioni condominiali molto "accese" non si è ancora arrivati ad una conclusione...... si sottoporrà la questione al parere di un avvocato. E' comunque parso evidente che l'amministratore deve tutelare i "suoi" interessi perchè ha sbagliato a non controllare i documenti di questa ditta quando lui ha preso in mano l'amministrazione del nostro condominio....Certo il contratto se tale si puo' chiamare, era stato stipulato da un amministratore precedente, ma è un contratto capestro, (pare che non evidenzi le penali, e in quali casi si può rescindere...). quindi riassumendo , secondo il mio parere,questo amministratore, subentrando ad un altro, avrebbe dovuto controllare tutto a gennaio 2014....documenti, DURC ecc; non avendolo fatto, ora, a distanza di un anno, in fase di Assemblea, qualche giorno prima, ha chiesto i documenti alla ditta appaltatrice, che, non avendoli, ha pensato bene di licenziare in modo non corretto, verbalmente il portinaio, 10 gg prima dell'assemblea, ed assumere altro lavoratore a tempo pieno e( forse in regola )
    Qual'è il problema?
    L'amministratore si rifiuta/consiglia di non mettere sul verbale assemblea nulla di quanto è successo, perchè secondo lui "ci diamo la zappa sui piedi" io invece ritengo di evidenziare tutto nel verbale, perchè, oltre ad essere contrari a questo tipo di "sfruttamento" vogliamo evidenziare che i condomini , subito, da quando sono venuti a conoscenza di questo illegale comportamento della ditta di pulizie, ha voluto fortemente indurre la ditta stessa ad assumere in modo regolare !
    Il portinaio, leso nei suoi diritti, ha giustamente fatto esposto all'ispettorato del lavoro e poi tramite sindacato ha iniziato una vertenza sindacale....
    Sicuramente tra un anno o forse più, verrà fuori qualcosa e si andrà a leggere i verbali dell'assemblea! Chi paga? La ditta appaltatrice se nel frattempo non dichiara fallimento, l'amministratore che non ha ben fatto il suo lavoro di Buon padre di famiglia e anche i condomini che non sapevano nulla di tutte queste tresche?
    chiedo scusa per la lungaggine.... ringrazio tutti e soprattutto per la gran pazienza di leggermi!
     
  20. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il verbale di un' assemblea è la fedele trascrizione di quanto discusso in assemblea ed elencato nell'ordine del giorno.
    L'amministratore non è titolato ad influire sulla stesura del verbale .Responsabili sonoia il presidente ed il segretario.Qualunque condomino che partecipa all'assemblea può far mettere a verbale che lui si oppone a questa omissione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina