1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Von Neuman

    Von Neuman Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, vi riassumo brevemente l'antipatica situazione in cui mi trovo: il 1 giugno è scaduto il contratto di cedolare secca stipulato tra me e il locatore. Andando a fare dei controlli relativi ai pagamenti delle utenze mi sono accorto che l'affittuario ha dei pagamenti insoluti con il condominio risalenti a 2 anni fa pari a circa 1200 euro e 2 bollette dell'AMA non pagate (200 euro). Ho comunicato che avrei trattenuto tali importi dalla caparra, ma l'affittuario si è opposto a questa mia decisione, sostenendo che qualora le spese del condominio fossero eccessivamente alte, il padrone di casa deve contribuire. Quindi dal suo punto di vista spetta a me pagare i 1200 euro di spese di condominio e conguagli del riscaldamento. A me la cosa sembra assurda, qualche delucidazione a riguardo?
    Grazie mille in anticipo.
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Nel contratto era specificato che le quote condominiali ed eventuali conguaglio erano a carico del conduttore?
     
  3. Von Neuman

    Von Neuman Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Assolutamente no. Il contratto è di tipo standard, quindi implica che le spese ordinarie sono a carico del locatario mentre quelle straordinarie a carico del conduttore. Io ho pagato 12000 euro per il rifacimento dei terrazzi condominiali e non sono certo andato dall'inquilino a pretendere una percentuale.
     
  4. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Premesso che proprietario = locatore mentre inquilino = conduttore, le spese ordinarie sono generalmente a carico dell'inquilino e quelle straordinarie a carico del proprietario. Salvo accordi diversi stabiliti nel contratto di locazione.
    Puoi consultare in merito le tabelle predisposte dalle associazioni di categoria per la suddivisione delle spese:
    Ripartizione Spese Proprietario e Inquilino Tabella Confedilizia Sunia-Sicet-Uniat 2014

    Le spese relative alle utenze (consumo energia elettrica, gas, acqua) sono a carico dell'inquilino, al quale sarebbe opportuno fossero intestate le bollette delle Società erogatrici.
    A carico dell'inquilino anche la spesa per l'erogazione del calore se il riscaldamento è centralizzato condominiale, compreso il conguaglio.
     
    A masagu piace questo elemento.
  5. Von Neuman

    Von Neuman Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Perfetto! Grazie mille
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Le spese comuni sono dovute dal locatore (ossia proprietario) all'amministratore. La parte di competenza del locatario (ossia inquilino) il locatario stesso le versa quindi al locatore. I
    l locatario quindi NON le paga all'amministratore.
    Quindi il locatore sa sempre la situazione dei pagamenti delle spese condominiali.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    C'è un po di confusione tra locatore e locatario, se le spese condominiali non sono state elencate e suddivise nel contratto, le paga il locatore, all'amministratore, salvo aver dato all'amministratore l'onere di suddividere le spese ordinarie a carico del locatario e straordinarie a carico del locatore
     
    A pesco piace questo elemento.
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' bene che l'amministratore
    - non faccia la ripartizione tra locatore e locatario
    - prenda i soldi solo dal locatore
    - in caso di dubbi del locatore, spieghi allo stesso la natura delle spese ai fini dell'attribuzione delle stesse.
    Quindi nella tabella della ripartizione tra le u.i. è bene che non compaiano i locatari.
     
  9. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Veramente io mi trovo bene ad avere la ripartizione già scodellata dall'amministratore, altrimenti tutte le volte dovrei farmi i conteggi io.
    @Von Neuman: in teoria, se guardi i rendiconti condominiali, nelle primissime pagine in genere c'è l'indicazione di quali spese competono al proprietario e quali all'inquilino, al di là di cosa c'è scritto nel contratto. Se da nessuna parte c'è scritto, puoi chiedere i criteri per il riparto all'amministratore o ti affidi alle tabelle anche nazionali che ti sono state indicate. Il riscaldamento è certamente dell'inquilino, come pure le spese di pulizia dei locali comuni... Le cose sono ormai ben codificate
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sì, ma in una tabella a parte, che i condòmini non avranno perché non interessa loro. E, in teoria, una tabella che per la sua redazione deve essere pagata a parte da te all'amministratore. E' come se tu chiedessi ad una ditta che sta lavorando per il condominio di fare, con l'occasione, un lavoro in casa tua. La paghi a parte.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina