1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. brunilde

    brunilde Membro Attivo

    ho acquistato dei mobili moderni per un soggiorno e pagato un anticipo. dopo 2 mesi i mobili sono stati consegnati senza imballo e senza alcun documento accompagnatorio, sono stati montati malissimo e presentano notevoli difetti (porte storte, cassetti che non si chiudono top deformato, ecc. constatato il danno ho mandato al mobilificio una lettera raccomandata in cui chiedevo che i mobili venissero portati via e la restituzione dell'acconto. La risposta è stata una raccomandata dell'avvocato del mobilificio in cui si ribadiva di non avere alcuna intenzione di riprendersi i mobili e si sollecitava il pagamento. Vorrei sapere quali sono i miei diritti di consumatore e come procedere visto il disagio che mi crea avere in casa mobili che non posso utilizzare perchè voglio restituirli visto che non sono della qualità richiesta
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non serve più un Documento Di Trasporto...ma dovevano fornirti copia/Fattura o Scontrino Fiscale.
    La mancanza di documenti (irregolarità fiscale) nulla modifica nelle regole di rapporto di fornitura.

    Non hai specificato se i mobili sono "fatti a misura" o se siano un prodotto di serie (che solitamente viene imballato).

    Rilevati i difetti (bene la Raccomandata) ora si aprono le questioni legali...che potrebbero presentare divrse incognite a seconda di quali "clausole" tu possa aver firmato in un eventuale contratto di acquisto.

    Con "Condizioni di Vendita" standard...se hai immediatamente contestato non vi sono grandi problemi...puoi sospendere il pagamento e invitare al ritiro il materiale ma resta facoltà del fornitore provvedere alla riparazione e/o sostituzione di quanto difettoso.
    Occhio però...tali difetti devono essere effettivi ed evidenti...non essere delle imperfezioni nei limiti delle tolleranze per determinati tipi di materiali.
    Il legno è un prodotto che presenta delle naturali "divergenze".
    Nei contratti dovrebbe essere ben precisato cosa è previsto in tal caso.

    Inevitabile che diventi tutto una questione di "muscoli".
    Se loro hanno replicato subito tramite "legale" ad una tua semplice "lettera" senza nemmeno venire a vedere cosa contestavi (indice di poca serietà commerciale) è evidente che ti toccherà rivolgerti ad un legale (o ad una associazione di consumatori)...perchè meglio che a rispondere sia persona preparata in tal ambito.

    Generlamente "hai il coltello dalla parte del manico"...salvo tu abbia "rgolarmente" accettato clausole "vessatorie"...o i citati difetti siano solo un "cambiamento" di quanto prima era di tuo aggrado.
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    purtroppo spesso succede che i mobili vengo venduti franco fabbrica (ex works); l'imballaggio dei pezzi, il carico su automezzo, sono ancora curati dal fabbricante. Ma il trasporto, la consegna ed il montaggio vengono affidate a terzisti i quali a volte subappaltano a padroncini che si giovano di manodopera dequalificata.
    Una mia amica aveva comprato l'arredamento di una cucina di una famosissima e carissima azienda, i mobili le sono stati consegnati con 2 settimane di ritardo rispetto alla data concordata; il tavolo aveva il top di colore leggermente diverso dalle sedie; l'armadietto sotto al lavello aveva l' anta dove era appoggiato il secchio dei rifiuti che si apriva in senso inverso rispetto alla posizione di chi si trovava di fronte; i pensili dello scolapiatti avevano le ante fuori squadra.
    La mia amica ha iniziato una litigata con i due montatori i quali sostenevano di non capire le sue obiezioni che tutto andava bene. La mia amica avrebbe dovuto saldare ma si è rifiutata; ha detto loro di rismontare il tutto e portare i mobili in fabbrica. Ovviamente loro hanno telefonato al negozio c'é stata un'altra discussione con il direttore del negozio; i montatori se ne sono andati a mani vuote; il giorno successivo sono arrivati il direttore del negozio con la commessa che aveva fatto l'ordine. Non hanno dato ragione alla mia amica, che è stata irremovibile nel non pagare, tuttavia si sono impegnati per sistemare il tutto: hanno portato via una sedia. Dopo un mese è arrivato un montatore dalla fabbrica; uno di quelli che monta le cucine nelle fiere, e nei negozi in giro per l'italia, si è presentato con il tavolo dello stesso colore delle sedie, con il mobiletto che si apriva nel senso giusto, ha ricalibrato tutte le ante. Il giorno successivo la mia amica è andata al negozio ed ha saldato l'acquisto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina