1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Eliane

    Eliane Nuovo Iscritto

    Buongiorno ho affittato un bilocale ammobiliato con regolare contratto transitorio di 30 mesi per motivi lavorativi documentati con contratto di lavoro, dove avevo inserito come clasuole contrattuali : 1) un tempo di previsto ridotto in caso di recesso anticipato rischiesto dall'affittuario 2) un costo forfettario di € 100 per spese di pulizia in caso si dovessero effettuare 3) il locale era dato imbiancato a nuovo e a fine locazione doveva essere reso imbiancato. Versati 2 mesi di deposito cauzionale da restituire 30 giorni dopo il rilascio dell'immobile.
    Inoltre ho effettuato foto dell'appartamento e arredi e lista di mobili e suppellettili controfirmate per accettazione dall'inquilino.
    L'inquilino attuale mi ha rilasciato il bilocale per fine contratto il 30.12 con diversi danni:
    - lavori di ordinaria manutenzione da eseguire che erano a suo carico, come la guarnizione di un termosifone che perde e da sostituire, una maniglia di una finestra da riparare,
    - la lavatrice che perde e ha un manicotto da sostituire,
    - suppellettili come piatti ecc. rotti e da riacquistare,
    - ma soprattutto ci sono dei buchi nel muro, l'apertura obbligatoria della zona cottura sigillata, muffa ovunque, è completamente da imbiancare ed è in totale disordine, sporchissimo, tende e divano che mi ha sfondato da lavare, un tappeto da buttare, ecc.
    Un mese prima della scadenza del contratto mi ha spedito una raccomandata in cui mi informava che a fine contratto avrebbe liberato i locali e di dirgli cosa eventualmente doveva fare all'interno dell'appartamento per evitare incovenienti legali affinchè gli venisse restituito il deposito cauzionale di 2 mensilità, anche se a suo tempo gli avevo consegnato un immobile igienicamente non perfetto (?!).
    Gli ho risposto con raccomandata contestando che l'immobile gli fosse stato consegnato in modo igienicamente non perfetto e che avrebbe comunque dovuto subito avvisarmi dell'eventuale problema, e che in ogni caso un contestazione generica a fine locazione non lo sollevava dalle sue responsabilità contrattuali e che avremmo stabilito un sopralluogo per verificare lo stato dei locali. Fatto il soppralluogo vedo l'immoblie in uno stato terrificante carico di oggetti e arredi oltre a quelli presenti a mò di magazzino, che in un piccolo bilocale non stavano, l'areazione in cucina sigillata, muffa ovunque, e vedo i guasti agli elettrodomesti ecc. e quindi gli dico se vuole la restituzione del deposito cauzionale di provvedere e ripulire, far riparare e imbiancare il tutto. Nasce una tremenda discussione perchè secondo l'inquino era tutto a posto. Credo proprio che ci abbia provato, e pensava che una raccomandata di contestazione vaga e con velate minacce di noie legali, e la voce grossa, risolvessero i problemi.
    Non ho inviato raccomandata con il rapportino del soppraluogo eseguito.
    A fine locazione che cadeva per fine anno, mi spedisce per raccomandata le chiavi e niente altro.
    Le ho recentemente ritirate e vedo che non ha fatto nulla, e non so se sarà sufficiente il deposito cauzionale per i lavori di ripristino.
    Ho fatto le foto di come ho trovato ora i locali e si vede bene come sono e che non corrispondono per nulla allo stato in cui vennero consegnati. Sto facendo fare preventivi per cercare di stare dentro nella cifra a mie mani. Spero di poter far eseguire tutti i lavori entro fine mese e avere per quella data tutte le fatture.
    A fine gennaio avrei dovuto restituire il deposito cauzionale. Per evitare eventuali problemi con l'ex inquilino cosa mi conviene fare?
    Grazie molte per la risposta.
    Eliane
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scrivergli che gli restituirai quello che avanzerà, se avanzerà, dopo che avrai ripristinato lo stato antecedente. se poi lo senti fagli balenare l'ipotesi che potresti chiedergli i danni oltre ad un un compenso per il tempo che perderai tu a ripristinare il tutto.
     
    A ergobbo piace questo elemento.
  3. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    io sapevo che il contratto transitorio ha una durata massima di 18 mesi, e che se si và oltre si trasforma automaticamente in un 4+4
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' vero, però oramai il contratto è chiuso e buonanotte !!!
    Fatti fare un preventivo per il ripristino dei locali, inviaglielo con una raccomandata e comunicagli che tratterai dalla cauzione l'importo (se minore della cauzione) oppure che tratterai tutta la cauzione in conto pagamento delle fatture di ripristino (se maggiore della cauzione) e che gli chiederai di versarti la differenza a presentazione della fattura.
    Vedrai che non si farà più vivo !!!
     
  5. Eliane

    Eliane Nuovo Iscritto

    Grazie molte a tutti per le risposte!
    A presto
    Eliane
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina