1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Durante la compilazione del fantastico 730 on line inserisco i dati relativi alla retta dell'asilo ma sorge un dubbio. Devo indicare la somma di tutte le fatture del 2014 così come riportato o qualcosa in meno?
    Grazie a tutti!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perchè in meno?
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Premesso che non so quanto sia la cifra massima detraibile, ma presumo che ci sia un tetto.
    Funziona come per le spese veterinarie:
    Riporto le istruzioni:
    L'importo non può essere superiore a 387,34 euro con una franchigia di 129,11 euro. La detrazione spetta nella misura del 19 per cento.

    Quindi, ad esempio, per spese veterinarie sostenute per un ammontare totale di euro 464,81, sarà calcolata la detrazione del 19 per cento su un importo di euro 258,23. Cioè: 387,34 (il massimo consentito) meno 129,11 (la franchigia). Arrotondato (tu guarda!) per difetto!
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Direi che dovendo allegare (o conservare) controprova della Fatture ricevute, e portate in detrazione, le stesse vadano indicate per il loro totale...se poi c'è una soglia si indica come detrazione il massimo consentito.
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' quella la risposta giusta.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Appunto...però Masagu chiedeve se indicare importi inferiori a caso:


     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le spese sostenute dai genitori per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido, pubblici o privati, sono detraibili per un importo complessivamente non superiore a 632,00 euro annui per ogni figlio.
    La detrazione va divisa tra i genitori sulla base dell’onere da ciascuno sostenuto. Se il documento di spesa è intestato al figlio, o a uno solo dei coniugi, è comunque possibile annotare sullo stesso la percentuale di ripartizione.
    L’importo deve comprendere le somme indicate nella sezione "Oneri detraibili" della Certificazione Unica con il codice onere 33.
     
    A masagu piace questo elemento.
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Nemesis siamo al punto di prima.
    Ammettiamo che la spesa totale sia stata 4000 Euro, che la ripartizione sia al 50% tra i genitori, che entrambi lavorino, che nessuno abbia comunicato al sostituto d'imposta l'esistenza delle rette d'asilo nido, e che pertanto nella Certificazione Unica non ci sia traccia di tale spesa,
    che importo devono indicare i genitori nel mod. 730, rigo E8-12, codice 33 ?
    a) - 4.000,00 Euro
    b) - 2.000,00 Euro
    c) - 632,00, "
    d) - 316,00 "
    ?

    Per me è la d).
     
  9. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie a tutti. . . quindi se segno più di 632 non é un errore tanto poi il sistema calcola la detrazione per 632 no?
     
  10. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Esatto
    Comunque puoi sempre fare la simulazione. Inserisci il dato superiore alla soglia, lanci la riliquidazione (che puoi fare all'infinito prima dell'invio definitivo) e vedi se ti segnala qualcosa e se la detrazione corrisponde a quella calcolata a mano fuori dal modello. Il risultato dev'essere pari a 120,08 Euro, arrotondato a 120,00
     
    Ultima modifica: 7 Maggio 2015
    A masagu piace questo elemento.
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non è detto che il sistema calcoli l'effettiva detrazione spettante. :)
     
  12. masagu

    masagu Membro Attivo

  13. sverza

    sverza Membro Junior

    Proprietario di Casa
    No, devi indicare 632 (sempre chè tu abbia effettivamente pagato almeno 632 euro nel corso dell'anno, ma con i costi del nido sarà sicuramente così), non il totale pagato.
    Perchè se metti il totale pagato la detrazione viene eseguita su quella cifra.
    Puoi inserire un valore maggiore di 632 nel caso in cui hai più di un figlio al nido.
    Se tu ne avessi 2, allora indicheresti 632*2=1264
    (ho una coppia di gemelli e faccio così)

    P.S.
    chiaramente la detrazione andrebbe fatta su chi ha in carico la prole, o in percentuale al carico
     
    A masagu e alberto bianchi piace questo messaggio.
  14. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ok!
     
  15. masagu

    masagu Membro Attivo

     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina