1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. zanto

    zanto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,

    ho ricevuto comunicazionde dall'ADE circa la revisione della classe dell'immobile di mia proprietà, che è passata dalla 3 alla 4, con conseguente ovvio aumento della rendita catastale. La variazione porta la data del 29 ottobre 2013.

    Per il pagamento dell'IMU relativo al 2° semestre, è giusto quindi calcolare l'importo dovuto con la vecchia rendita per 4 mesi e con la nuova per 2 mesi? Sul modello F24 dovrò barrare la casella "immobili variati"?

    Grazie mille per una celere risposta!
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
    La nuova rendita avrà efficacia a partire dal primo gennaio 2014 (cioè l'anno successivo a quello della notifica della nuova rendita).
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  3. zanto

    zanto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie per la risposta, in effetti nella comunicazione non è specificato da quando si debba prendere in considerazione la nuova rendita
    grazie ancora
     
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Zanto: Avrei piacere di conoscere la motivazione addotta dall'ADE per il passaggio della classe da 3 a 4. Saresti così gentile da specificarlo dettagliandola fedelmente alla notifica ricevuta. Mille Grazie.
    Quiproquo.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che sia decisione successiva per richiesta di qualche variazione, frazionamento o ampliamento etc., avanzata da Zanto
     
  6. zanto

    zanto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    il motivo dell'aumento di classe è dovuto al fatto che l'immobile si trova a Roma in una delle microzone per le quali, secondo la legge del 30 dicembre 2004 n. 311, e successiva delibera comunale del 2010, è stata richiesta all'agenzia del territorio la revisione parziale del classamento per cercare di equilibrare "il rapporto tra il valore di mercato ed il corrispondente valore medio catastale".
    Tra le motivazioni viene sottolineato il fatto che "in tale microzona è stata riscontrata una rivalutazione del patrimonio immobiliare e della connessa redditività, riconducibile anche ad interventi di riqualificazione urbana ed edilizia". Infatti la variazione ha interessato solamente la classe e non la categoria.
    La cosa che non viene specificata, e che invece sarebbe interessante conoscere, è che tipo di coefficiente o di calcolo è stato applicato per quantificare la variazione della rendita.....forse per saperlo bisognerà rivolgersi all'agenzia del territorio, cosa che mi riprometto di fare.
    Grazie di nuovo per le vostre utili risposte!
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la zona è stata rivalutata, il coefficiente non ti preoccupare, è stato fissato per legge.
     
  8. zanto

    zanto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    non penso a strani magheggi ....ma sostengo che gli interessati dovrebbero sapere come e perchè si è arrivati a quella rivalutazione, i.e.: rivaluti la rendita catastale di 200 euro, ok, ma con quale calcolo? coefficiente x per n° vani? o in quale altro modo?
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo! ti consola il fatto che comunque è valido per tutti quando viene riclassata una zona. Poi, è giusto e doveroso sapere come viene fatto il tutto. Anche la curiosità vuole la sua parte.
     
  10. Pitiuso

    Pitiuso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Caso analogo in Roma Prati, per immobile c/1 già classe 5, dovuto liberare con sfratto x morosità da più di un anno, tuttora sfitto e lasciato da ripristinare, mi è stata comunicata variazione alla classe 6, con causale revisione parziale classamento microzona 5 ai sensi art 1 c 335 L 311/2004.
    La motivazione è la presunta rivalutazione della redditività x incrementata vocazione commerciale della via di ubicazione ed intensità dei flussi pedonali..
    Forse si confondono con Via Cola di Rienzo, ma il locale sta in una via secondaria, a scarso traffico pedonale e dove ci sono già altri immobili sfitti.
    La rivalutazione, che significa incremento del 16%, è la stessa per tutta la microzona e va ad impattare su una rendita catastale di circa 6.000 Euro per un locale di 93 mq.
    Per la redditività, ove si incrementasse, non opera già l'IRPEF ?
    Come si può reagire a questo accertamento adottato in via meramente statistico-burocratica ?
     
  11. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    sull'argomento vedi se interessa:
    "L'amministrazione finanziaria deve motivare adeguatamente la Variazione catastale"
    sentenza 27008 del 2.12.2013 Cassazione
     
    A arciera e Pitiuso piace questo messaggio.
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Bene benissimo non lo sapevo! Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina