1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. paulin

    paulin Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho un regolarissimo contratto di affitto con un amico. Quando mi da l'affitto io gli firmo un foglio giusto così non ci sbagliamo.
    Mi viene il dubbio. Io il prossimo anno dichiarerò il reddito da affitto come da contratto e basta vero? Se al mio amico affittuario non serve la ricevuta non c'è nessun motivo per farla,vero? Grazie e complimenti per il forum utilissimo.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    bollo su ricevute di locazione
    Sulle ricevute di pagamento superiori ad € 77,47, non soggette ad IVA, deve essere applicata una marca da bollo da € 1,81.
    Questa è la regola generale.
    Molto spesso viene domandato se questo vale anche per le ricevute di affitto e la risposta è una sola: SI.
    La ricevuta di pagamento per la locazione è una ricevuta che attesta il pagamento, come qualsiasi altra, e quindi se supera euro 77,47 (e penso sia vero nel 100% dei casi) deve essere applicata la marca da bollo.
    Da chiarire solo 2 punti:
    § è obbligato a mettere la marca da bollo il padrone di casa .
    § il costo della marca è a carico dell’inquilino .
    Ne deriva che il metodo corretto di compilazione della ricevuta di affitto è il seguente:
    Canone mese di settembre € xxxx,xx
    marca da bollo € 1,81
    _________
    Totale € xxx1,81
    Quindi l’inquilino paga il costo della marca da bollo, ma nella ricevuta è indicato anche il sostenimento di questo costo.

    Per fortuna c’è un modo per salvarsi da questa imposizione: basta pagare il canone con bonifico bancario. In questo caso non è dovuta ricevuta e quindi non ci sono marche da bollo da applicare.

    bollo su ricevute di locazione | NOmarcadabollo.it
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. paulin

    paulin Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Allora altra domanda: se non faccio la ricevuta e all'affittuario comunque non serve,io proprietario posso andare incontro a problemi?
    Ps:shock:ttima l'idea del bonifico.
     
  4. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per fortuna c’è un modo per salvarsi da questa imposizione: basta pagare il canone con bonifico bancario. In questo caso non è dovuta ricevuta e quindi non ci sono marche da bollo da applicare.

    Su esplicita richiesta del conduttore è obbligatorio rilasciare la ricevuta anche sui pagamenti con bonifico bancario.
     
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    :ok:
    Se il debitore non la richiede il locatore può non rilasciare ricevuta...:daccordo:
     
  6. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Appunto:applauso:
     
  7. paulin

    paulin Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    anche se il pagamento avviene in contanti?
     
  8. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Contento lui....:daccordo:
     
  9. paulin

    paulin Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ottimo allora. Grazie mille a tutti!! Ora sto più tranquillo. Ora chiederò altre cose in altri post :)
    Comunque l'affittuario è un amico da sempre e ci fidiamo molto a vicenda, per quello non occorre la ricevuta se poi non serve per fare pratiche varie.

    In quali casi potrebbero essere necessarie le ricevute?
    Esclusi naturalmente casi di problemi tra i due.
     
  10. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le ricevure sono necessarie solo al tuo amico nel caso decida di dedurre gli importi pagati nella dichiarazione dei redditi. In tal caso dovranno essere regolari e bollate (la marca da bollo non deve avere data successiva a quella della ricevuta su cui è apposta).
     
  11. DI TORO

    DI TORO Nuovo Iscritto

    il rilascio della ricevuta tecnicammente in onere per il locatario e un diritto di richiesta per il conduttore.
    Il conduttore potrebbe anche non chiedere, in teoria, la ricevuta.
    L'atto di quietanza esplica due tipologie di efficacia :
    liberatoria: libera il debitore dal vincolo obbligaorio
    probatoria : costituisce mezzo di prova precostituito e artificiale a favore del debitore attraverso il quale, ma non solo, puo' dimostrare l'avvenuto adempimento interno al rapporto obbligatorio stesso.
    Ilproblema del bollo e' una vicenda estranea all ropporto obbligatorio che non integra il perfezionamento della fattispecie civilistica; il bollo costituisce requisito di regolarita' solo ai fini tributari.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina