1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. palmi

    palmi Membro Ordinario

    Sto per acquistare un fabbricato rurale. Quando sono andata in banca per chiedere la fattibilità del mutuo, il direttore mi ha detto che non ci sono problemi dal punto di vista reddituale, ma è necessario che l'immobile sia accatastato, prima del rogito, nella categoria fabbricati e non in quella del catasto terreni. Io vorrei intestarlo a mio marito come prima casa nella categoria villino per usufruire delle agevolazioni. Io mi chiedo se fosse sufficiente da parte mia l'impegno a procedere all'accatastamento non appena stipulo l'atto, e non accatastarlo ora in cui avrei problemi in quanto ci vuole il consenso del proprietario che vive a 700 Km. da me. Del fabbricato al momento risulta soltanto la sagoma. Cosa è consigliabile fare?
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    La risposta data dalla banca è quella giusta. In sintesi : La concessione di un mutuo è una operazione complessa che richiede l'intervento sia di un tecnico (geometra) sia di un notaio sia di una banca. Per ottenere un mutuo si devono verificare al momento della richiesta e NON DOPO alcune indispensabili condizioni previste dalla istruttoria quali la redditività, la congruità della rata da pagare,il valore del bene offerto in garanzia, ma sopratutto la regolarità catastale dell'immobile ,( compreso eventuali modifiche apportate ma regolarmente condonate) che devono risultare registrati in catasto Fabbricati e non terreni come giustamente detto dalla banca.
    La mancanza di uno di questi requisiti porta al rifiuto della richiesta
    Per i terreni agricoli esistono altre provvidenze erogate da Istituti di Credito Agrario.
    ciao
     
  3. palmi

    palmi Membro Ordinario

    Grazie per la risposta. A questo punto chiedo, potrebbe il venditore rifiutarsi di procedere all'accatastamento a fabbricati anche se a spese mie? Il problema è che mentre lui ha i requisiti per avere la ruraltà dell'immobile, io no. Ma nello stesso tempo lui è tenuto o no a perdere il requisito di ruralità prima di formalizzare l'atto? Si potrebbe ovviare inserendo sull'atto di mutuo un vincolo ad accatastare non appena avrò acquisito il pieno titolo di proprietà?
     
  4. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Non dovresti avere problemi, è sufficiente che questo accordo venga sottoscritto insieme al resto nel primo contratto scritto che redigerete.
     
  5. palmi

    palmi Membro Ordinario

    Mi scuso, ma forse non ho precisato che il compromesso è stato già fatto senza indicare nessun obbligo. Però mi è stato riferito che dal 1° luglio è obbligatorio dichiarare la rendita catastale, per cui penso sia tenuto a regolarizzare l'accatastamento.
     
  6. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina