1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maxvero

    maxvero Membro Attivo

    Mia figlia ha acquistato un appartamento a fine Luglio.
    Subito dopo il passaggio di proprietà, mia figlia ed io, abbiamo provveduto di persona ad informare
    l'amministratore del condominio dell' avvenuta variazione di proprietà.
    Oggi l'amministratore telefona a mia figlia chiedendole copia del rogito notarile.
    E' la prima volta che mi capita una simile richiesta da parte di un amministratore condominiale.
    Ci sono delle disposizioni legislative in merito?
    Potrebbe essere sufficiente una auto dichiarazione?
    Normalmente chi deve informare l'amministratore della compravendita di un appartamento: il venditore o l' acquirente?
    Grazie un saluto e

    A U G U R I D I B U O N N A T A L E
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L' amministratore ha delle funzioni previste dalla legge che competono le parti comuni, non le parti private.

    Non riesco a capire il motivo di una tale richiesta da parte dell' amministratore, in quanto le informazioni essenziali e sufficienti per ripartire le parti comuni sono già scritte sulle tabelle millesimali.

    Inoltre mi sembrerebbe davvero singolare se un amministratore avesse un archivio con le copie dei rogiti di tutti i condòmini.
     
    A giovanna1948 piace questo elemento.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sul rogito notarile l'amministratore può desumere due informazioni importanti:

    a) La data della compravendita: fino a quel giorno le spese condominiali sono a carico del venditore, da quel momento in poi sono a carico del compratore. Evidentemente, l'amministratore non si fida delle autocertificazioni e vuole la certezza, perché su tale data sono basate le ripartizioni delle spese;

    b) Cosa ha dichiarato la parte venditrice in merito alle spese condominiali. Ad esempio, l'amministratore vuole vedere se la parte venditrice ha dichiarato che non esistono conti in sospeso con l'amministrazione condominiale né per ordinaria, né per straordinaria amministrazione. Magari viene fuori che NON E' VERO che NON ESISTONO conti in sospeso!

    Non mi viene in mente altro.

    Ad ogni modo il rogito non è un segreto di stato, al massimo nascondete il valore della compravendita per ragioni di privacy. Fatevi fare una copia autenticata dallo studio notarile, una copia standard, ed una eliminando il valore di compravendita, magari hai comprato la casa ad un prezzo superfavorevole e esponendo il prezzo ti attiri invidie e rabbie indesiderate. A me quando chiedono quanto ho pagato qualcosa, per non sbagliare aggiungo sempre 20.000 Euro, e sono tutti felici e contenti :)
     
    A giovanna1948 piace questo elemento.
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ah, dimenticavo che normalmente è la parte venditrice che avvisa l'amministratore, perché ha interesse che cessi l'addebito delle spese condominiali a suo carico!

    E' chiaro, però, che conviene anche al compratore farlo presente all'amministratore, in quanto se non lo si fa presente, prima o poi andranno determinati i rispettivi conguagli, perché il riparto delle spese - senza la conoscenza della data del rogito - sarà sicuramente e matematicamente errato.
     
  5. gabrcasa

    gabrcasa Nuovo Iscritto

    L'amministratore è titolato a richiedere il titolo di proprietà da cui potrà desumere l'effettivo o gli effettivi proprietari contro cui agire in caso di quote condominiali non corrisposte e per conoscere effettivamente chi conovocare legittimamente alle assemblee.
     
    A possessore e giovanna1948 piace questo messaggio.
  6. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Se non sbaglio, c'è una normativa al riguardo, però visto che l'autocertificazione è uno strumento sempre più usato nella pubblica amministrazione, non capisco perchè non debba essere bastevole in un condominio, datpo che è comunque un'assunzione di responsabilità. Solo nel caso di conflitto di attribuzione tra venditore e compratore, dovrebbe venire richiesto un documento ufficiale.
    Io ho avuto un'unica volta una tale richiesta per un appartamento in comproprietà con mio fratello residente all'estero, per quanto riguarda la rappresentatività, ho fatto un autocertificazione, dando l'indirizzo e numero telefonico di mio fratello per eventuale verifica, che non c'è stata.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non esiste nessuna disposizione di Legge che obbliga il condomino di fornire la Copia del Rogito all'amministratore, se l'amministratore ha necessità di avere dei dati certi, può chiederli direttamente all'Agenzia del Territorio on line e gratuitamente.
     
    A BRUFERBOLOGNA e l302011 piace questo messaggio.
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'amministratore a fatto un cosa certa giusta, onde evitare un domani in caso di contestazioni, a chiedere copia dell'atto di compravendita, anche per indire l'assemblea se cointestati, a chi inviare l'avviso e tante altre cose che servono all'amministratore, per non incorrere in errori banali, e vedersi annullare l'assemblea se non dimostra di aver inviato a tutti la data e l'indirizzo di tale assemblea,con all'o.d.g. allegato, per quanto riguarda la comunicazione di solito spetta al venditore per interrompere i rapporti condominiale e all'acquirente per poter intervenire a difesa della sua proprietà immobiliare:daccordo:
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che sia la cosa giusta nessuno lo mette in dubbio, ma se io nuovo condomino, mi presento dall'amministratore e dico, mi chiamo Pinco Pallino, il mio appartamento è al x° piano dello stabile in via xxx nr. yy (Cap e Città) interno xx, ed a quell'indirizzo può inviarmi le bollette e gli inviti per le assemblee e tutte le comunicazioni relative il condominio da Lei amministrato (all'occorrenza aggiungo il mio CF) e lo firmo, è assolutamente inutile che l'amministratore mi chieda la copia del Rogito
     
  10. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    C'è un però. Se io entro in possesso delle chiavi di un appartamento che so per certo essere disabitato, posso fare la dichiarazione di cui sopra, facendo iniziare il decorso per l'usucapione. L'amministratore vuole mettere alle strette il proprietario, inducendolo a produrre atti falsi se non è veramente il proprietario. Evidentemente è un amministratore che c'è cascato in passato, ha ricevuto dati falsi accettandoli per buoni, e ora vuole cautelarsi e cerca il pelo nell'uovo.
     
    A l302011 piace questo elemento.
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Come detto, può effettuare una visura catastale all'agenzia del territorio, del tutto gratuita e on line;
    Agenzia del Territorio - Visure catastali online
    Così è scongiurata ogni forma di dubbio
    E poi l'usucapione va a discapito del proprietario e non del condominio ne dell'amministratore, il quale come detto da Antonio Azzaretto interessano le parti comuni e non quelle private (salvo un Regolamento Contrattuale)
    All'amministratore interessa che le quote siano pagate da qualcuno e che le assemblee siano regolari invitando quelli che si presentano come condomini.
     
  12. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono d'accordo con te al 100%, ma non mi risulta che sugli atti on line dell'Agenzia delle Entrate ci sia la data del rogito, che è l'informazione che serve all'amministratore. Sul sito, un bel giorno - PUFF! - vedi un immobile in più, ma non si sa in che giorno è stato rogato. Spero di essere stato chiaro.
     
  13. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E a cosa serve la data del rogito all'amministratore? Me lo spieghi per favore?
    Ovvero quale è la norma che lo impone?
    Quì trovi tutto quanto serve all'amministratore per una corretta amministrazione;
    http://www.condominiamo.it/cnd/index.php?option=com_content&task=view&id=109&Itemid=2
     
  14. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se il rogito è stato effettuato il 12 Settembre 2011, il vecchio proprietario dovrà pagare dal 1° gennaio 2011 all'11 settembre 2011, mentre il nuovo proprietario dovrà pagare dal 12 settembre 2011 al 31 dicembre 2011.

    Mi pare abbastanza importante la data del rogito, per ripartire correttamente le spese condominiali.
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    All'amministratore poco può servire la data del rogito per ripartire le spese, anzi è nell'interesse del condomino acquirente accordarsi con il venditore per le spese inerenti l'unità immobiliare.
    Se come detto il novo acquirente si presenta all'amministratore e dichiara di essere proprietario di quella unità, l'amministratore invierà a quest'ultimo le bollette a cui è debitore in solido per l'anno del rogito e quello precedente con il venditore (Disp. att. cc art. 63)
    Da cui l'amministratore invierà a quello da lui conosciuto come condomino (quello che si è presentato come tale ed ha dichiarato di esserlo) e a questo potrà eventualmente richiedere il pagamento ed eventuale Decreto Ingiuntivo.
    Per cui all'amministratore non serve assolutamente sapere nessuna data del rogito ne avere nessuna copia.
     
    A possessore, romrub e roromina piace questo elemento.
  16. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    OK condobip, scusa.
     
  17. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non c'è nessun bisogno di scusarsi, nel Forum si discute cordialmente e si esprimono i propri pareri, se sono stato utile alla discussione va nell'interesse di tutti, lo stesso vale per la tua opinione, come dire .... è bene esprimere le proprie idee ed il confronto è sempre a buon fine :daccordo:
     
    A possessore piace questo elemento.
  18. gabrcasa

    gabrcasa Nuovo Iscritto

    Rispondo a Condobip evidenziando che la visura on line non identifica il proprietario. E' cura e dovere di ogni proprietario fornire copia dell'atto di proprietà, tanto è vero che in quasi tutti i regolamenti condominiali è previsto, sia per identificare il proprietario sia per la ripartizione delle spese tra nuovo e vecchio proprietario anche se il codice civile, in caso di subentro nuovo proprietario pone a carico del nuovo l'anno in corso e l'anno precedente in caso di morosità. L'autocertificazione può essere prodotta solo ad enti pubblici o per servizi di natura pubblica ma non all'amministratore il quale deve essere sempre e comunque informato dei proprietari sia ai fini della corretta convocazione assembleare sia per le responsabilità connesse alle quote condominiali. Si può sempre dichiarare il falso e sarebbero nulli decreti ingiuntivi ed assemblee.
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ma devo ripetere quanto già detto, se il Regolamento Contrattuale lo prevede, sono d'accordo con te, altrimenti non esiste nessuna disposizione Regolamentare ne Decreto, ne Legge che impone la conoscenza all'amministratore del Rogito, ne lui è obbligato a richiederlo, se esiste tale regolamentazione pregherei ai contestatori di esibire, numero, data, ecc ecc per individuare questo obbligo che voi (tu n questo caso) solo a vostre parole asserite l'esistenza. (facile no? Dire una cosa e farla passare per vera, senza dimostrarla)
    Fintanto non sarà esaudita la richiesta, nessuno mi obbligherà mai a esibire all'amministratore ciò che voi a parole dite di essere un obbligo, infatti sono condomino da moltissimi anni, sempre pagato le quote condominiali, e partecipato alle assemblee senza contestare mai nulla, e nessuno mai ha chiesto tale documento e mai l'ho esibito a nessuno, e sinora tutto è filato liscio, chissà perchè?
    GRAZIE!!!
     
  20. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    C'è anche da dire che, talvolta, gli amministratori diventano superpignoli e chiedono copia degli atti notarili e dei documenti quando restano fregati ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA. Come dice il proverbio, "L'asino, dove ci casca una volta, non ci casca più!". Evidentemente a QUELL'amministratore è stata annullata un'assemblea perché aveva convocato persone che poi si scoprì essere locatari e non proprietari, con tutte le conseguenze del caso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina