1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Buongiorno, non so se questa è la sezione giusta ma spero possiate aiutarmi a capire.
    Io e mio marito stiamo procedendo privatamente alla vendita del nostro appartamento. Circa un mese fa un ragazzo, dopo aver visionato casa e dichiarandosi estremamente entusiasta, ci ha ha chiesto la cortesia di poter procedere prima alla richiesta di un preventivo per la fattibilità di erogazione di un mutuo prima di farci un'eventuale proposta d'acquisto. Poichè un anno fa questa persona aveva richiesto il mutuo per l'acquisto di un precedente immobile che poi non aveva potuto più comperare perchè tale appartamento risultava non in regola dal punto di vista catastale, era sua intenzione assicurarsi che il nostro appartamento fosse a posto e che gli venissse erogata tutta la cifra richiesta per l'accensione di un eventuale mutuo. Noi non abbiamo avuto nulla in contrario, anche perchè ovviamente nel frattempo stiamo continuando a ricevere visite. Abbiamo pertanto fornito copia della documentazione dell'appartamento e una settimana dopo questo ragazzo è tornato a visionare l'appartamento con un perito del Crif che ha fatto i rilievi sull'immobile.
    Da allora è passato quasi un mese e ancora non sappiamo come andranno le cose. Il ragazzo ci chiama periodicamente per informarci su coe procede la pratica e proprio lunedì scorso ci ha fatto sapere che il notaio aveva dato il parere favorevole sull'immobile e su tutta la documentazione che gli avevamo fornito e che quindi andava bene. Ora mancava solo il parere sulla sua situazione reddituale e sperava di avere notizie al più presto.

    Ma io inizio a nutrire dei dubbi su questa procedura. Ho letto sul web che in genere prima viene espresso parere sulla situazione reddituale e poi si procede alla perizia sull'immobile; non pensavo che potesse verificarsi il contrario.La banca è la ING DIRECT
    E se anche fosse possibile partire dalla perizia sull'immobile, sapete dirmi quali sono in linea di massima i tempi di attesa per avere un parere dalla banca? Perchè solo alla fine lui ci presenterà una proposta d'acquisto, anche perchè noi gli abbiamo detto chiaramente che non possiamo rischiare di accettare un'eventuale proposta subordinata all'erogazione di un mutuo. Noi vendiamo per poter riacquistare un appartamento più grande e dobbiamo essere sicuri che la vendita vada a buon fine. Sono grata a tutti coloro che potranno aiutarmi.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Molto dipende dai requisiti che il richiedente il mutuo ha.
    E' affidabile, ha un lavoro stabile, sicuro, a tempo indeterminato?
    E' in grado di sostenere le rate che di solito costituiscono 1/3 del suo stipendio?
    Sono tutte cose che la banca valuta attentamente e il richiedente con un reddito medio alto è agevolato, nell'accettazione da parte della banca, rispetto al richiedente con uno stipendio più basso. Per cui i tempi di attesa variano.
    Comunque un mese è un lasso di tempo abbastanza congruo e necessario.
    Per quanto riguarda i documenti della vostra casa, fatti visionare prima, non comporta alcunchè di nocivo, sfavorevole per voi.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    da come descrivi sembra che il soggetto sia serio ed interessato, non avete voluto impegnarvi e lui ha accettato il fatto di muoversi comunque, vi tiene regolarmente informati, se aveste avuto altre proposte probabilmente le avreste accettate, è un momento difficile per tutti ma se ha già ottenuto il consenso per un mutuo è possibile che lo ottenga di nuovo, provate a mettergli un po' di pressione, in generale come dici la perizia viene in un secondo tempo ma può essere che lui abbia deciso di suo di verificare il valore dell'operaszione
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Come compratore ha messo in atto una pratica inusuale. Ma ha fatto almeno una proposta, anche solo verbale, o ha accettato il vostro prezzo? non ne parli

    vi ha dato il nome del notaio? perché non ci siete andati assieme? la vendita di un appartamento è una cosa seria vale la pena spenderci un pò di tempo sopratutto se si fanno le cose da soli e non si conoscono le insidie.
     
  5. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario


    Il nome del notaio non ce l'ha dato e non mi ha nemmeno detto la cifra che lui vorrebbe offrirci, anche se io sono stata chiara e gliel'ho ripetuto fino alla nausea che la nostra richiesta ha una trattabilitòà prossima allo zero e di farsi i conti per chiedere il mutuo al fine di coprire la richiesta massima (poi si farebbe sempre in tempo a scontargli qualcosina sul prezzo finale della casa)! Alla fine noi gli abbiamo fornito copie della documentazione ma dal momento che non ci ha fatto una proposta scritta, noi per contro stiamo continuando a ricevere altri appuntamenti e lui lo sa. Per cui credo che non avrebbe motivo di tirarla inutilmente per le lunghe se non avesse intenzione di concludere, fermo restando il parere favorevole della banca per un eventuale mutuo: semplicemente mi chiedevo se poteva una banca dare un parere su una richiesta di mutuo fatta senza una proposta d'acquisto formalizzata, i tempi medi di attesa e se sia normale che sia stata fatta prima la perizia sull'immobile e poi l'analisi sulla situazione reddituale dell'acquirente.
    Ma ribadisco, siamo stati anche noi a non volere proposte subordinate ad un eventuale mutuo perchè noi dobbiamo riacquistare a nostra volta un'altro appartamento solo se riusciamo a vendere il nostro e se siamo sicuri che la vendita va a buon fine, è certa e senza ostacoli, non possiamo rischiare di impegnarci con un'altra casa da prendere e poi magari rischiare di non riuscire a vendere la nostra per qualunque motivo.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Intanto chiedi alla Crif se sta analizzando la richiesta di mutuo. Io sarei preoccupato da due cose che hai scritto: l'estrema gentilezza e l'entusiasmo dell ' interlocutore ed il fatto che non ti abbia comunicato il nome del notaio, che tra l'altro dovrà essere il professionista che curerà l'atto di comporavendita. Io non ho mai sentito che le banche perdono il loro tempo a studiare
    Telefonagli dicendo che hai ricevuto una proposta che è abbastanza vicina al prezzo richiesto e che volevate avvisarlo che se non porta la sua proposta scritta venderete.
    Vedi io ho fatto per vent'anni il commerciale di attrezzature che trovano impiego nell'ingegneria civile e delle grandi opere pubbliche. Una volta mi arriva una telefonata da un "imprenditore" che mi chiede il prezzo di una attrezzatura che trattavo. Mi chiede la disponibilità e ,genericamente, mi chiede uno sconto, senza neanche insitere tanto. Lo sconto, peraltro, era molto esiguo e quindi facilmente ottenibile. Concordo con questo "imprenditore" un appuntamento per far firmare il contratto di vendita. Il fatto volle che la mattina del giorno concordato mi venisse a trovare un mio agente di un'altra regione il quale, mentre si parlava di tutt'altro, riceve una telefonata da parte di un agente concorrente che lo portava a conoscenza del fatto che questo "imprenditore" che gli aveva ordinato un paio di attrezzature e che non solo non le aveva pagate ma che le aveva fatte scomparire. Il mio agente prontamente gli rispondeva che anche lui aveva subito dalla medesima persona un scherzo analogo ma che lui era riuscito a trovare il posto dove "l'imprenditore" stava ammassando le attrezzature nuove non pagate e che lui spalleggiato con altri energumeni si era recato sul posto con un mezzo idoneo e si era ripreso il bene (un escavatore da 300 q.li) e che "l'imprenditore" l'aveva denunciato per violazione di domicilio, appropriazione indebita ecc... ecc... . Ovviamente al pomeriggio si è presentato "l'imprenditore" con un mezzo per ritirare quello che aveva ordinato verbalmente: tutto pulito, sorridente, cordiale, che mi diceva di aver avuto delle ottime referenze della mia attrezzatura ecc.... ecc... ; quando siamo arrivati al conquibus gli ho chiesto il pagamento in contanti o tramite leasing (allora era di moda) e li la persona ha cambiato aspetto è divento arrogante quasi minacciante. A questo punto mi ricordo di avergli chiesto "posso dirle due nomi?" alla sua risposta affermativa citai i due nomi delle persone di cui avevo sentito la telefonata nella mattinata. "L'imprenditore" si alzò ed usci senza proferire parola.
     
  7. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Quindi credi che ci stia prendendo in giro? Ma non capisco perchè dovrebbe farlo, alla fine se non avremo una proposta d'acquisto non gli venderemmo comunque casa. E se per ipotesi dovessimo riceverne una da qualcun'altro allora sicuramente lo contatterei per avvertirlo e per dirgli che sevuole casa, deve procedere immediatamente. Ci ha lasciato una coia del suo documento. basta per chiedere alla crif se ha attivato una procedura di richiesta di mutuo?

    Ho appena chiamato la Crif ma non mi dicono nulla, mi dicono che loro si relazionano con la ING Direct dopodichè, una volta periziato l'immobile, loro non hanno più niente a che fare con la pratica. Inoltre "per motivi di privacy" non mi hanno detto neppure se in un dato giorno qualcuno aveva periziato il mio immobile. Alla ING DIRECT vogliono il codice di attivazione di richiesta mutuo per darmi delle informazioni ma ovviamente io questo codice non ce l'ho.
    Insomma non se ne esce....
     
    Ultima modifica di un moderatore: 18 Febbraio 2014
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    esprimi al tuo "promissario acquirente" i tuoi dubbi e chiedigli di spiegarti nel dettaglio cosa sta facendo, dovresti capire se ti prende in giro ma trovo insolito darsi tanto da fare per nulla
     
  9. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Grazie! Anche io nella mia estrema ingenuità penso che non dovrebbe avere motivi per continuare a dirci che la pratica sta andando avanti, nel caso così non fosse. In fondo fino a che lui non concretizza la sua intenzione di acquistare casa, io continuo a "farla vedere". Certo, sarei felice se davvero al più presto avessimo una risposta positiva e una proposta reale da lui, perchè questo significherebbe essere già un passo avanti e che la richiesta di mutuo ha avuto esiti positivi. Speriamo bene!
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusa @nelly70 per caso tra i documenti che hai dato a questo probabile acquirente c'é la copia dell'atto di acquisto?
     
  11. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Si gliela abbiamo data ma un mio amico agente immobiliare mi ha detto che non può farci nulla perchè è un documento pubblico, si può benissimo prendere in conservatoria. Mi devo preoccupare?
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    io telefonerei al probabile acquirente con la scusa di portarlo a conoscenza di una probabile vendita a terzi. Con un'altra scua mi farei dare l'indirizzo del notaio. se il tizio tergiversa io incomincerei a muovermi per vedere se il tizio ha provocato qualche danno.
     
  13. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Scusami Luigi ma che danni può provocare? Non sono documenti pubblici? Basta andare in conservatoria o all'archivi del notariato (se il notaio che ha rogitato è andato in pensione) e si possono avere le copie (certo, si paga qualche decina di euro). Cosa potrebbe fare con delle copie di una documentazione pubblica. Spiegami per favore, mi sto preoccupando.... ! Grazie
     
  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    infatti, con un atto di proprietà non fai proprio nulla se non ci sta il tuo nome e codice fiscale sopra cioè se non è di casa tua
     
  15. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Ah, meno male, mi stavo già immaginando chissà quale truffa.
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sul rogito c'é scritto il nome il cognome, la data ed il luogo di nascita, residenza, professione e codice fiscale sia dell'acquiente/acquirenti che del venditore/venditori. Avevo chiesto a Nelly70 se aveva dato una copia dell'atto di acquisto.
    In ogni caso dico a Nelly70 di non fasciarsi la testa prima del tempo ma comunque di controllare, nel senso di sapere di più, questo probabile acquirente. Per esempio ha detto che tipo di lavoro fa e presso chi lavora?
     
  17. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Questa persona ci ha detto di avere un contratto a tempo indeterminato all' atac di Roma e ci ha lasciato una copia della sua carta di identità. Può bastare per stare tranquilli.
     
  18. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    non trovo la procedura cosi insolita.quando ho venduto la casa hanno fatto la stessa cosa.ho consegnato tutti i documenti,perizia,richiesta di mutuo,lettera della banca che accettavano la proposta dell'aquirente,firma del compromesso con relativo acconto,saldo al rogito.auguri tranquilla
     
  19. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    "Si gliela abbiamo data ma un mio amico agente immobiliare mi ha detto che non può farci nulla perchè è un documento pubblico, si può benissimo prendere in conservatoria. "

    Si ma in questo caso occorre conoscere nome e cognome del proprietario e la data di nascita , cosa che non avrebbe potuto inventarsi (ergo non sarebbe riuscito ad ottenere la copia dell'atto non conoscendoti e nemmeno dal nome indicato sul campanello) .

    Farei come dice Luigi , chiederei il nome del Notaio con la scusa (fra l'altra indicata nell' O.P. ) che bisogna sistemare la questione catastale ( che detto fra noi non è cosa grave) e che pertanto a tale scopo si vorrebbe conferire con il professionista . Se tergiversa posta che vediamo

    C'è una questione di trasparenza che cosi' ad occhio non mi quadra
     
  20. nelly70

    nelly70 Membro Ordinario

    Non so cosa pensare... ci ha lasciato la fotocopia della sua carta di identità e per questo ero tranquilla! Nel caso fosse una persona poco seria, nella peggiore delle ipotesi, cosa potrebbe fare con delle copie della documentazione?
    E pensare che io avevo solo dei dubbi circa la regolarità della procedura di richiesta di mutuo senza una proposta d'acquisto formalizzata e accettata. Ora mi sta venendo l'ansia
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina