1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. varesano

    varesano Membro Attivo

    Se un alloggio è vuoto, si deve pagare comunque una quota di riscaldamento anche se non si consuma?
    Se si in base a quale norma di legge????
    Grazie, arrivederci.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se sei il propritario di un alloggio in un Condominio con riscaldamento centralizzato privo di contabilizzatori (obbligatori dal 1/1/2017) allora paghi tutta la quota del riscaldamento (presenza o meno di persone nell'alloggio).

    Se già esistono contabilizzatori...allora paghi comunque la "quota fissa" determinata per parti comuni e inefficenze/dispersioni.

    Sempre fatto salvo diversa norma/criterio di riparto fissato in RdC contrattuale o equivalente.
     
  3. varesano

    varesano Membro Attivo

    Grazie per l'informazione.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La norma che obbliga entro il 31/12/2016 ad installare i contabilizzatori di calore negli appartamenti, per pagare quello che si preleva, è una Direttiva Europea: la 2012/27/UE.
    Prima di ciò per non pagare il riscaldamento bisognava distaccarsi dall'impianto in modo irreversibile ed il distacco in un primo momento era soggetto all'approvazione dell'assemblea dei condomini; poi è diventato unilaterale senza approvazione dell'assemblea ma con obbligo di una certificazione che il distacco non avrebbe comportato maggiori costi a chi rimaneva condominiale; con l'avvento della direttiva europea non si può più distaccarsi dal riscaldamento condominiale.
    Il Parlamanto Italiano ha recepito la Direttiva Europera ma ha demandato alle regioni il compito di legiferare in matria di climatizzazione (caldo e freddo) delle abitazioni. Quindi se vai al sito che ti mando trovi tutte le leggi a proposito
    Articolo » Raccolta Normativa della Regione Liguria
     
  5. varesano

    varesano Membro Attivo

    Ti ringrazio per la risposta.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo non è corretto.
    Il "distacco" è ancora consentito (con tutti problemi del caso).
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Meglio, è il recepimento da parte dell'Italia di quella direttiva UE.
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa

    Limiti al distacco dall’impianto centralizzato

    Esistono però ancora dei limiti normativi che possono vietare il distacco in alcuni casi, e precisamente:
    • il divieto fissato nel regolamento di condominio contrattuale
    • il regolamento edilizio comunale
    • eventuali leggi regionali.
    Inoltre, la normativa statale in materia di risparmio energetico, il D.P.R. n 59/09, stabilisce che negli edifici con più di quattro unità abitative e con generatori di calore di potenza nominale uguale o superiore a 100 kW è preferibile mantenere l’impianto centralizzato.
    La trasformazione è ammessa solo in presenza di cause tecniche o di forza maggiore, da evidenziare comunque in una relazione tecnica a firma di professionista abilitato, da presentare in Comune.

    Se poi il "solista del riscaldamento" opta per una climatizzazione individuale del suo appartamento ha comunque l’obbligo della contabilizzazione del calore. Quindi i singoli appartamenti dovranno essere dotati di tali apparecchi per monitorare il consumo energetico per il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e la produzione di acqua calda sanitaria.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho precisato che permangono le problematiche ben note...ma la "normativa" Europea nulla ha modificato di quanto già si normava sulle possibilità di distacco.

    Altresì...la Legge indica "preferibile"...e nessuno potrà impedire la eventuale "dismissione" del centralizzato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina