1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Riccardo1956

    Riccardo1956 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il conduttore del mio locale commerciale, con raccomandata, mi chiede la riduzione del canone per motivi di crisi economica stabilendo da solo l’importo del nuovo canone con una riduzione del 25 % dell’attuale. E' lecito questo? Se lo è, Vi chiedo: come si stabilisce il canone ridotto, si procede con un calcolo regolamentato oppure la richiesta del conduttore si può contestare ed arrivare ad un accordo?. In linea di massima potrei anche essere disponibile a trovare l’accordo comprendendo l’attuale situazione economica, ma che si debba subire il nuovo canone non mi sembra molto corretto. Grazie
     
  2. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non è corretto nè lecito che arbitrariamente sia il conduttore a stabilire il nuovo canone. D'altronde sappiamo bene che la legge tutela solo chi conduce, pertanto per la mia esperienza diretta proprio dello stesso caso ti consiglio di addivenire ad un accordo fra le parti, per non rischiare di intraprendere il sentiero tortuoso di una causa per morosità con tutti gli oneri conseguenti. Naturalmente saprai che per procedere necessita registrare all'AdE una scrittura privata bollata dove si comunica il nuovo canone annuale e la decorrenza ,previa pagamento dell'imposta di € 67,00 con F23.
     
  3. Riccardo1956

    Riccardo1956 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Passo ad un altro quesito. Per i locali commerciali che hanno contatti col pubblico, il contratto di locazione prevede che in caso di disdetta da parte del locatore, siano liquidate al conduttore 18 mensilità per avviamento. E' possibile sottoscrivere un atto di transazione tra gli attori del contratto per cui il conduttore rinuncia a tale liquidazione finale? grazie per la precedente risposta e per l'attenzione prestata
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, non è possibile stipulare patti contrari alla Legge e quindi derogare sull'indennità di avviamento.
    Per il resto sei libero di accettare o rifiutare la richiesta di riduzione del canone.
    Qualora la accetti, vale quanto detto al post precedente per la comunicazione all'AdE.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ma se tu il proprietario o il tizio che hai?
    Non sa, che in Italia esiste il verbo contrattare?
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ci prova ... no ? Solo alcuni enti pubblici possono per legge autoridursi il canone.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'importante è attribuire data certa di fronte ai terzi (fisco compreso) a quell'accordo di riduzione del canone.
    La registrazione (volontaria) è solo uno dei mezzi per attribuire la data certa (art. 2704 c.c.).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina