• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andreamarima

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il mio inquilino mi ha chiesto, ed io ho accettato, una riduzione del canone di locazione relativo ad un contratto di abitazione concordato già stipulato con l'opzione per la cedolare secca e registrato online con il modello RLI.
Il mio problema è come comunicare all'A.d.E. l'accordo di riduzione posto che non ho trovato nel sito della stessa Agenzia alcuna modalità di trasmissione online.
Qualcuno mi può aiutare, magari indicandomi anche se esiste un modello ufficiale per stipulare detto accordo?
Grazie a tutti
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Il mio problema è come comunicare all'A.d.E. l'accordo di riduzione posto che non ho trovato nel sito della stessa Agenzia alcuna modalità di trasmissione online.
Devi portarlo per la registrazione all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, presentando il Mod. 69 (e non il Mod. RLI). Per questo non è prevista la trasmissione telematica.
 

bisalta

Membro Attivo
Proprietario Casa
in effetti la scrittura di riduzione canone non si può trasmettere in via telematica. Occorre quindi recarsi all'Agenzia delle Entrate con il mod. 69 compilato e due copie della scrittura che non è soggetta nè a bolli nè a imposta di registro
 

Max23

Membro Attivo
Proprietario Casa
Devi portarlo per la registrazione all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, presentando il Mod. 69 (e non il Mod. RLI). Per questo non è prevista la trasmissione telematica.
Anch'io pensavo di agire cosi' in una situazione simile (riduzione affitto con canone concordato e cedolare secca) ma qualche giorno fa sono stato all'Agenzia delle Entrate, dove una gentile signora alla mia richiesta ha risposto che devo rifare il contratto!
Tuttavia anche sul Sole 24Ore ho letto che, in caso di riduzione del canone, è sufficiente un accordo scritto, meglio se registrato all' Agenzia delle Entrate
 

bisalta

Membro Attivo
Proprietario Casa
non è necessario rifare un nuovo contratto, si può benissimo registrare una scrittura privata di riduzione canone, io l'ho fatto per parecchi clienti e l'Agenzia delle Entrate l'ha sempre registrata naturalmente senza far pagare bolli e registro. Evidentemente l'impiegata dell'Agenzia delle Entrate dove ti sei recato ha detto uno sproposito :triste:
 

Elisabetta48

Membro Senior
@Max23:
Metto il link alla Guida alle locazioni dell'Agenzia delle Entrate. La riduzione del canone è a pagina 3 della Guida (pag 4 del pdf). Il vantaggio di registrare la riduzione è che così il proprietario paga meno tasse. Se l'Agenzia delle Entrate non lo sa pretende la tassazione sul canone iniziale
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Agenzia+informa/pdf+guide+agenzia+informa/Guida_Fisco_e_casa_Le_locazioni.pdf
 

ing. Fachinat

Membro Junior
Professionista
@andreamarima ti consiglio a tal proposito di leggere anche l'art. 19 del DL 133/2014 ("sblocca Italia":^^:) secondo cui "La registrazione dell'atto con il quale le parti dispongono esclusivamente la riduzione del canone di un contratto di locazione ancora in essere è esente dalle imposte di registro e di bollo"
 

anna p.

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Devi portarlo per la registrazione all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, presentando il Mod. 69 (e non il Mod. RLI). Per questo non è prevista la trasmissione telematica.
Mi sa dire, cortesemente, se, riguardo al modello da utilizzare, è ancora così ?
Non riesco a trovare indicazioni precise in merito.
So che l' RLI ha sostituito in toto il Mod.69, ma neanche l'ultima versione (obbligatoria dal 19 settembre 2017) contempla il caso di riduzione canone di affitto
 

moralista

Membro Senior
Professionista
E' risaputo che il canone su richiesta del locatario e concordato con il locatore si può ridurre con una semplice variazione al contratto, il problema di andreamarina è la cedolare secca e registrato online
 

marconero

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno,
ho già effettuato in passato una riduzione del canone registrandola all'Agenzia delle Entrate con modello 69 ed è andato tutto bene! Adesso però mi trovo in una situazione leggermente diversa nel senso che devo si effettuare una riduzione del canone ma solamente per un periodo limitato nel corso del contratto di affitto ( 1 anno o 2) cioè il locatore mi chiede la riduzione solo per quest'anno o anche il prossimo dopo di che riprenderà (spero) a corrispondere il canone pieno! Secondo voi come dovrò procedere? sarà sufficiente una scrittura come quella per la riduzione con indicata la data in cui riprenderà il canone solito o devo fare diversamente?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
il locatore mi chiede la riduzione
Il locatore sei tu. Il conduttore (o locatario) ti chiede la riduzione.
sarà sufficiente una scrittura come quella per la riduzione con indicata la data in cui riprenderà il canone solito
Dopo le premesse:
Le parti, di comune accordo, con riferimento a quanto in premessa, intendono ridurre il canone annuo da .... euro a .... euro a decorrere dal ……… e fino al .........
Restano invariate tutte le altre condizioni contrattuali.
 

jarhead1981

Membro Junior
Proprietario Casa
Ma la caparra consegnata a suo tempo, in caso di restituzione rimane la stessa percepita oppure subisce un adeguamento pari al canone nuovo se l'inquilino usa gli ultimi mesi di permanenza non pagando il canone?
 

tovrm

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma la caparra consegnata a suo tempo, in caso di restituzione rimane la stessa percepita oppure subisce un adeguamento pari al canone nuovo se l'inquilino usa gli ultimi mesi di permanenza non pagando il canone?
Il deposito cauzionale serve a copertura di eventuali danni e NON PUÒ essere utilizzato a compensazione del canone mensile
 

jarhead1981

Membro Junior
Proprietario Casa
Si ho capito... ma se lui non mi ha pagato gli ultimi due mesi che faccio gli restituisco pure la caparra? E se nel verbale indico che mi autorizza a trattenere la caparra a compenso dei mesi non pagati?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
se lui non mi ha pagato gli ultimi due mesi che faccio gli restituisco pure la caparra?
Il deposito cauzionale è costituito come garanzia di tutte le obbligazioni del conduttore, quindi anche per il pagamento dei canoni. Non solamente per i danni eventualmente arrecati all'immobile.
se nel verbale indico che mi autorizza a trattenere la caparra a compenso dei mesi non pagati?
Va bene, se c'è anche il suo consenso scritto.
 
Ultima modifica:
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
Mi auguro che tutto questo un giorno finirà e che ci butteremo alle spalle questa triste vicenda.
Sognatrice '80
Alto