1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salve. Un quesito sulla riduzione del canone di locazione. Un inquilino chiede la riduzione ed il locatore gliela concede. Vorrei sapere:
    1. C'è obbligo di comunicare il fatto all'ADE?
    2. In caso affermativo:
    a. Quale norma impone la comunicazione?
    b. Che cosa occorre consegnare all'ADE?
    Grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Ma poiché l'accordo raggiunto va a determinare, in capo al locatore, una diminuzione della base imponibile, sia ai fini dell'imposta di registro (se dovuta), sia ai fini delle imposte dirette (IRPEF o cedolare secca), con conseguente corresponsione di un'imposta minore, è interesse delle parti dare data certa all'atto di fronte ai terzi, mediante la sua registrazione, rispondendo così a quell'esigenza probatoria richiesta proprio nei confronti dell'AdE stessa, ai fini fiscali.
    La scrittura privata in duplice esemplare e il Mod. 69 (non il Mod. RLI).
    La registrazione dell'atto con il quale le parti dispongono esclusivamente la riduzione del canone di un contratto di locazione ancora in essere è esente dalle imposte di registro e di bollo.
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' interesse del solo locatore, no?
    La comunicazione va presentata entro i termini della presentazione della prima dichiarazione dei redditi che tiene conto della riduzione (ad es. una riduzione che decorre dal 1° aprile 2016 va presentata entro i termini della presentazione della dichiarazione dei redditi anno 2017)?
     
  4. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    e di interesse per entranbi, uno di ottenere la riduzione del canone, l'altro per le imposte minori da pagare
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La registrazione di una "diminuzione" del canone è esente da imposta di registro e bollo: quindi non ci sono sanzioni se registrata in ritardo. Ritengo opportuno registrarla entro i 30 gg dalla stipula.

    Avvertenza: una recentissima circolare interpretativa della AdE ricorda che ad essere esente è solo la scrittura di "riduzione": nel caso successivamente si volesse registrare una scrittura che ripristina il canone nominale, questa sarebbe soggetta ad imposta e bollo. :disappunto:
    Ragion per cui consiglio di impostare la variazione contrattuale stabilendo un termine naturale alla riduzione. L'eventuale ritorno al canone nominale iniziale scatterebbe naturalmente senza necessità di ricorrere ad una nuova scrittura soggetta a imposta.
     
  6. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    secondo me anche il conduttore, se ha diritto alla detrazione, ha interesse a registrare il canone diminuito, così ha tutti i documenti necessari e in regola con l'aggiornamento
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quindi se la proroga di un contratto di locazione per il quale il locatore ha optato per la cedolare secca è presentata oltre i termini il locatore non è soggetto a sanzione?
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    la proroga di un contratto non comporta nessuna sanzione sia a C.S. che normale purchè in regola con i versamenti annuali
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Su contratto tassato IRPEF non metterei la mano sul fuoco: con cedolare secca credo non ci siano sanzioni. Non mi è mai capitato.
     
  10. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    credere sapere fare c'è di mezzo il mare
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quali sono i versamenti annuali in regime di c.s.? Grazie.
     
  12. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo: ti dirò di più. Uso il condizionale anche quando ne sono certo....
    Se non altro per rispetto per chi legge: la certezza del diritto non esiste nemmeno in tribunale, figurati su un parere dato su forum.

    Quanto alle risposte sopra date ti confermo la mia esperienza pratica per la registrazione della diminuzione :
    - spesso gli addetti AdE scoraggiano la registrazione, salvo smentirsi quando gli chiedi se accetteranno poi una dichiarazione redditi inferiore....
    - non mi hanno applicato sanzioni per una registrazione effettuata dopo i 30gg

    Aggiungo anche che un paio di mesi or sono non hanno applicato l'imposta di registro per una scrittura che ripristinava il canone iniziale del contratto. Oggi questo comportamento sarebbe in contrasto con la circolare 12 dell'08/04/16. Ma la circolare non è basata su nuove disposizioni: conferma una interpretazione restrittiva della vecchia norma. Come vedi è bene essere sempre prudenti nelle affermazioni di principio.
     
  13. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A quali versamenti ti riferisci?
    Non sono dovuti versamenti annuali di imposta di registro.
    Sono invece dovuti gli acconti di imposte dirette sui redditi
     
  14. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    la mia risposta al forumista che chiedeva quali sanzioni se si registrava una proroga di un contratto in ritardo, ecco chiarito quello che per te non lo è stato
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se il locatore non ha aderito al regime della cedolare secca, la minore imposta di registro interessa anche il conduttore.
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ciò perché l'imposta di registro è proporzionale al canone. Il coefficiente di proporzionalità è 2% o 1,4%, rispettivamente per i contratti a canone agevolato o per gli altri.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Interessa anche il conduttore perché l'imposta di registro è anche a suo carico ed è solidalmente obbligato con il locatore al suo pagamento. Indipendentemente dalla proporzionalità.
     
  18. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    veramente mi riferivo al caso in cui il conduttore abbia il diritto di portare in detrazione il canone di locazione nella dichiarazione dei redditi, abbassando l'imponibile

    se il canone viene ridotto, potrebbe non cambiare nulla o potrebbe aumentare la detrazione se si passa al concordato, e comunque i documenti a giustificazione della dichiarazione dei redditi del conduttore, con la registrazione del canone ridotto, sono in regola

    per es. a me è capitato di ridurre il canone e ho consigliato al conduttore di portare la registrazione al Caf
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, avevo messo il focus sul termine 'minore'.
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Come potrebbe non cambiare nulla? Se il canone è ridotto, è ridotta anche la detrazione fiscale in pari misura.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina