1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Nella mia palazzina, di 8 appartamenti, stiamo facendo eseguire lavori di rifacimento balconi e cornicione. Stipulato regolare contratto con l'impresa edile, quest'ultimo, invece di rifare TUTTO il cornicione, sta facendo solo la parte bassa e la parte alta no. Il cornicione è alto circa m. 1,20 e lui afferma che la parte alta è muretto non cornicione. Cerco di essere più chiara: del m. 1,20 del cornicione lui ne sta facendo circa cm. 50 della parte frontale in basso.
    Stasera si è fatta la riunione condominiale per chiarire questo punto e a sorpresa alla riunione c'era anche il muratore. Lui continua ad affermare che il cornicione di una palazzina è solo la parte bassa, io e un'altro condomino gli diciamo che il cornicione è la parte che fa da cornice nella parte alta finale di una palazzina.
    Lui non vuole farlo tutto restando sulla sua posizione, io e l'altro condomino gli diciamo di rispettare il contratto è che abbiamo ragione nel definire cosa è un cornicione. Gli altri condomini non parlano perchè, dicono loro, ignoranti in materia. (basterebbe prendere un comune vocabolario di lingua italiana).
    La mia domanda è questa: posso io rivolgermi ad un avvocato per far sì che si rispetti il contratto? Se gli altri condomini non vogliono procedere, posso farlo io da sola?
    Spero di essere stata chiara.
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Certamente.
     
  3. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    sei un condomino : puoi agire anche da sola ma,prima di adire alle vie legali, consulta piu' facilmente un geometra o un architetto od un ingegnere edile....se sei iscritta ad un sindacato in quilini/proprietari etc ti potrai rivolgere ai loro consulenti
     
  4. andrea lazzaro arch

    andrea lazzaro arch Membro Junior

    Professionista
    Nel "regolare contratto" stipulato con l'impresa, che immagino sia a corpo e non a misura, c'è un minimo di descrizione dei lavori?
    (Se la parte alta del cornicione è il parapetto di una terrazza sul tetto potrebbe essere considerata come continuazione della facciata)
     
  5. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Foto del nostro cornicione:
    Cornicione.jpg
     
  6. andrea lazzaro arch

    andrea lazzaro arch Membro Junior

    Professionista
    Ok, la foto non lascia molti dubbi, di fatto è un muretto che fa da cornicione...
     
  7. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    A sostegno della foto, scrivo la parte del contratto che si riferisce al cornicione:
    'definire il tutto, compreso le parti non demolite, con una rasatura a base di silicati completando come ultimo con intonaco a base di silicati del colore più vicino a quello esistente, la stessa cosa per il cornicione.'

    Credo che adesso abbiate il quadro completo. Cosa mi consigliate?
     
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    lasciar perdere : ha ragione il costruttore:fiore:
     
  9. andrea lazzaro arch

    andrea lazzaro arch Membro Junior

    Professionista
    Il costruttore?? Fare solo i primi 50cm in basso non è certo un modo di operare a regola d'arte, in quanto sarebbe inutile se la parte alta non viene completata, fra un paio d'anni la situazione sarà peggiore di quella attuale
     
    A Verdina2 piace questo elemento.
  10. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Infatti andrea, è la stessa cosa che ho affermato io in assemblea!

    Vi aggiorno sugli sviluppi della questione cornicione. L'assemblea di condominio dell'altra sera è stata a dir poco surreale. Non vi ho detto che il muratore è stato quasi imposto dall'amministratore/condomino, e come è sempre accaduto, gli altri condomini si lamentano sempre alle spalle ma poi accettano tutto per 'quieto vivere'. Torniamo all'ultima assemblea. Il muratore era molto sulla difensiva e chiunque dei presenti contestava qualcosa sul suo modo di realizzazione dei lavori, lui rispondeva con molta arroganza, specialmente verso di me. L'amministratore difendeva il muratore o se ne stava muto. Abito in questa palazzina dal 1995 e questo amministratore/condomino non ha mai redatto un verbale di assemblea, per l'ennesima volta chiedo che venga redatto un verbale e la moglie dell'amministratore si arrabbia di brutto urlando che finora si è sempre fatto tutto in maniera amichevole e non c'è necessità di scrivere un verbale assemblea. Mantengo a stento la calma e cerco di spiegarle che non c'entra il rapporto amichevole ma che è dovere dell'amministratore redigere il verbale, che i verbali di assemblea si redigono anche per tutelare il condominio e l'amministratore. Niente, non ci arrivava, credo che alla parola 'verbale' associa una multa! L'amministratore suo marito sempre muto. Gli altri condomini per il solito quieto vivere dicono che non fa niente se non si scrive un verbale nelle asseblee!! Ho sorvolato anche su delle 'battutine' del muratore, ma quando ha iniziato ad esagerare ( insistevo su 2 punti del contratto che lui non rispetta, e lui per tutta risposta inizia una sceneggiata ad alta voce " prendete un bicchiere d'acqua alla signora che è agitata...." Sono rimasta allibita, anche perchè continuava a ripetere la frase! Gli altri non parlavano, l'amministratore ridacchiava. Guardate, una riunione con persone così ottuse che non hanno nemmeno il coraggio di contraddire l'amministratore e signora, che non mi sostengono quando parlo per il bene di tutto il condominio......Non aveva più senso rimanere, li ho rimproverati per la puerile e poca serietà dell'assemblea e ho abbandonato la riunione. La mattina dopo il muratore inizia a lavorare sul resto del cornicione, cioè la parte alta! Nessuno si è degnato di dirmi cosa si era deciso a fine assemblea.
    Nelle assemblee condominiali io e mio marito ci siamo sempre battuti per il bene di tutti. Questo muratore voleva fregarci sul prezzo del cestello che avrebbe affittato per quella parte del cornicione che non era sopra i balconi, non fissando un prezzo sul preventivo, diceva che non sapeva quanti giorni approssimativamente poteva impiegare. Considerando che l'affitto del cestello si aggira sui 800 euro al giorno, io e mio marito siamo riusciti a chiudere l'accordo sul prezzo comprensivo di cestello, che è stato scritto nel contratto. Adesso tutto il condominio (tranne l'amministratore) si lamenta per la lentezza di lavorare del muratore, se non avessimo insistito per il costo del cestello questo ci avrebbe fatto un salasso. Abbiamo risparmiato almeno 1000 euro a testa!! Però, anche quella volta fummo noi a batterci, ma tutti ne hanno giovato. Stranamente solo l'amministratore non era contento dei soldi che abbiamo risparmiato......
    Durante la riunione il muratore ha detto che qualcuno aveva fatto una telefonata anonima all'ispettorato del lavoro e gli hanno fatto un controllo qualche giorno fa, ma che per fortuna aveva tutti i documenti in regola. (documenti che noi non abbiamo mai visto, ma l'amministratore afferma che glieli ha dati !?!). E' stata una furbata per atteggiarsi a vittima e evitare certi argomenti sul suo operato. Io non ho creduto a questo controllo, anche perchè se fosse vero, avrebbero bloccato i lavori dato che non usano nè casco, nè altro per la sicurezza!! Gli altri se la sono bevuta e io sono stata zitta. Ho solo accennato che avrei chiesto lumi sul contratto ad un avvocato e a un tecnico. Sarà per questo motivo che sta lavorando sul resto del cornicione??
    Mi sono stufata, sdegnata, schifata.
    Scusate lo sfogo.
     
  11. quote=Verdina2;97018]Niente, non ci arrivava, credo che alla parola 'verbale' associa una multa![/quote] Ma senza verbale come fanno ad avvisare i condomini assenti e a dar loro la possibilità di impugnare le decisione prese dall'assemblea? Mah!Per quanto riguarda il cornicione, guarda credo che ormai sia la prassi delle imprese edli non specificare bene le opere ( e anche qui l'amministratore dov'era?) da fare nel capitolato per poi uscirsene fuori a metà lavoro e pretendere più soldi! Noi purtroppo abbiamo pagato la cifra richiesta per non lasciare il lavoro finito a metà, spero che tu sia più fortunata!
     
  12. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Margherita, è proprio per questo che l'amministratore che è pure condomino, non redige mai un verbale. Secondo te perchè ogni volta che chiedo che si rediga un verbale, l'amministratore e signora saltano sulla sedia e lui lascia sua moglie sbraitare alludendo che io non abbia fiducia nel loro operato! Più che chiedersi l'amministratore dov'era, è da chiedersi dove sono gli altri condomini. Di fatto sempre presenti alle riunioni e mai mi hanno sostenuta quando dico di redigere un verbale. Anzi, ognivolta per calmare la consorte dell'amministratore, dicono che non fa niente se non si scrive il verbale dell'assemblea. Ho ragione io a dire che sono assurdi, ottusi e dicono cose surreali? A me viene il lecito sospetto che il non voler fare un verbale nasconda una motivazione palese di voler nascondere qualcosa, altrimenti non avrebbero una reazione così esagerata. Purtroppo nessuno oltre me ha il coraggio di parlare per non rovinare la (finta) armonia tra condomini e amministratore/condomino. Ma da oggi, chiunque degli altri condomini mi ferma per lamentarsene per poi non parlarne in assemblea, riceverà una risposta adeguata.
    L'amministratore/condomino esce anche lui la sua quota della spesa per questo lavoro. Come mai non parla quando cerchiamo di aprire gli occhi e non farci fregare dall'impresa edile che ha portato lui? E non stiamo parlando di spiccioli. La risposta viene da sè. Se scrivessi tutte le anomalie di quest'amministratore, ti si rizzerebbero i capelli. Quando ho dato a lui l'anticipo di 500 euro per questo lavoro, ho chiesto una ricevuta. Sempre lui e signora si sono stizziti e mi hanno risposto che non l'ha chiesta nessuno degli altri e che potevo stare tranquilla che non se li andavano a mangiare al ristorante!!!!
    Ora VOGLIO la ricevuta di tutto, se gli altri la chiedano o meno sono affari loro. E la voglio firmata dall'amministratore, non da sua moglie come fin'ora ha sempre fatto.
     
  13. Fagli scrivere dall'avvocato, il comportamento di questo amministratore +moglie è assurdo! E' diritto dei condomini assenti ricevere il verbale per poi poterlo impugnare entro 30 gg ( art.1137 c,c,). deve rilasciare le rivevute, come fanno i condomini a provare i loro pagamenti? Ma dove vive quest'uomo?
     
    A doria e Verdina2 piace questo messaggio.
  14. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Ho deciso di rivolgermi all'avvocato. Siccome conosco i miei polli, non richiederò copia solo dell'ultimo verbale di assemblea, dove non ero presente al momento delle decisioni prese, perchè così facendo l'amministratore ne redigerà uno in fretta e furia e lo farà firmare da tutti gli altri.
    Farò richiesta di copia dei verbali di assemblea degli ultimi 10 anni (è un diritto di tutti i condomini), dell'ultima assemblea, del verbale che doveva essere allegato al contratto di appalto lavori (così è scritto nel contratto), di ricevuta dell'amministratore del mio anticipo somma, da oggi in poi essere avvertita delle convocazioni di assemblea condominiale con lettere raccomandata e ricevuta di ritorno nei tempi previsti per legge, pena nullità (finora la signora ha sempre comunicato tramite citofono il giorno prima!), di voler ricevere, dalla data della A/R in poi, tutte le copie di verbali di assemblea.
    Vediamo se la finiranno di fare tutto alla carlona e di credersi i padroni della palazzina.
    Secondo me, appena l'amministratore riceverà la lettera dell'avvocato, si presenterà alla mia porta per chiedere scusa e mi proporrà di soprassedere. Ovviamente andrò avanti, negli anni ho ricevuto fin troppe offese personali gratuite solo perchè ho avanzato richieste lecite, con garbo e rispetto del mio interlocutore, al contrario della moglie dell'amministratore che mi ha sempre risposto in modo indisponente, arrogante e con frasi offensive.
    Sono una persona per bene e pacifica che ha sempre evitato di raccogliere le provocazioni e i litigi, invece l'amministratore e moglie ne fanno di ogni perchè sicuri che nessuno ha voglia di litigare e inimicarsi il padrone/amministratore.
    Putroppo per loro non hanno capito che quando si tira troppo la corda, poi si spezza!
     
  15. Fai bene, Verdina! Con questo amministratore la vittoria è assicurata!:daccordo:
     
    A Verdina2 piace questo elemento.
  16. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Margherita, ti ringrazio per il sostegno :)
    Oggi stesso telefonerò all'avvocato e gli farò preparare la lettera.
    Lunedì mi dovrò sottoporre a un intervento chirurgico, ma appena mi sarò ripresa ti aggiornerò sugli sviluppi.

    Quanto mi piacerebbe vedere la faccia che farà la 'signora' quando il marito le leggerà la lettera :^^:
    Ovvio che dovrà 'tradurgliela' :risata:
    Dici che sarà la volta buona che il quaquaraquà riuscirà a mettere un freno alla lingua biforcuta della moglie?
    Prefersico scherzarci un po' su, non voglio farmi il sangue amaro, non ne vale la pena. Sono serena ma determinata!! Questo giochetto di bassa lega è durato fin troppo e come si dice in questi casi: quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare!
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  17. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    allora NON e' un amministratore "legale" ! per LEGGE debbono redigere verbali d'assemblea,mandarli ai condomini....domanda : hai ricevuto racc di convocazione di assemblea ? perche' se così non fosse ....l'assemblea e qualsiasi decisione sarebbe nulla....traduco = cornicione o no ..potresti rifiutare di pagare le rate....chi fa i conti ?e...chi li fa e' qualificato per farli o usiamo il metodo "tarallucci e vino" ?
     
    A piace questo elemento.
  18. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    hanton, la lettera che farò scrivere dal mio legale sarà solo l'inizio. Vedi, più una persona è stupida e più è arrogante e presuntuosa. Se l'amministratore e & fossero persone con un minimo d'intelligenza, sarebbero consci di essere in torto su molte cose e cercherebbero di non fare incacchiare il condomino che chiede un verbale o che chiede una ricevuta, anzi dovrebbero scriverlo non appena uno ne fa richiesta. (veramente dovrebbero scriverlo a prescindere...). Putroppo il resto dei condomini li ha abituati male e loro ne approfittano a man bassa. Non so se mi spiego. Putroppo per loro, con me hanno sbagliato parecchie volte, forti del fatto che sono una donna che vive quasi da sola perchè mio marito è spesso fuori per lavoro(ma già sul piede di guerra!!), quindi donna = stupidina.
    Non hanno tenuto conto che sono una persona intellettualmente e culturalmente preparata, che ho fondato e amministrato associazioni piccoli e medie, che per hobby si occupa di giornalismo anche d'inchiesta a livello provinciale, che sono referente provinciale comunicazione e promozione di una ONG internazionale, ecc...ecc......L'unico mio sbaglio è stato di sorvolare su delle cose per il quieto vivere dato che è un piccolo condominio con un'unica scala comune, limitandomi a chiedere verbali, ricevute, ma senza il sostegno degli altri che se ne sono sempre fregati e non hanno mai voluto 'indisporre' l'amministratore e signora.
    Praticamente gente gretta e senza attributi.
    E' da un paio di giorni che mi sto documentando in materia sul web, sto salvando leggi, sentenze di cassazione, tutto ciò che tratta di questioni inerenti assemblea e verbali di condominio.
    Chi fa i conti, come dici tu, cioè l'amministratore di piccolo condominio, non è d'obbligo che sia una persona qualificata.
    Nella mia lettera non ci sarà scritto che il verbale deve contenere dei punti essenziali affinchè sia valido e non nullo, altrimenti gli farei un favore e lui farebbe di tutto per scriverne una ventina seguendo i parametri che io citerei. Sono quasi certa che l'amministratore andrà di corsa a comprare un registro dei verbali, inizierebbe a scriverne un bel po' con date di 10 anni fa a oggi e poi li farebbe firmare ai condomini convincendoli che io potrei agire legalmente contro tutto il condominio e far pagare a tutti. Loro si berranno questa panzana e firmeranno tutto ciò che lui dirà.
    Comunque il mio avvocato scriverà una bella lettera con tutte le mie richieste, poi vedremo quali documenti mi darà e come saranno redatte e firmate. A quel punto daremo il via alle danze una volta per tutte.
     
  19. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,
    Perdona la mia domanda banale, ora non so quanti condomini siete, ma proporre di cambiare amministratore e metterne uno "professionale", visto che si lamentano in parecchi, pensi che ci sia la maggioranza per un eventuale approvazione?

    Ovviamente la proposta deve arrivare dopo la lettera dell'avvocato ;)
     
  20. Verdina2

    Verdina2 Nuovo Iscritto

    Neanche a parlarne! I condomini siamo 8 compreso l'amministratore. I miei 6 cari condomini si lamentano per questa piccola impresa edile (muratore + i 2 figli ragazzi) scelto dall'amministratore, si lamentano di negligenze futili dell'amministratore (cambio lampadine scala, problemi con il citofono, antenna tv e cose del genere), lamentele fatte soprattutto alle spalle e non vis a vis con l'amministratore, tranne sporadiche occasioni. Di verbali, convocazioni e tutte le cose serie e legali, non ne capiscono una mazza e nemmeno ne vogliono parlare, per loro sono insignificanti formalità!!!!! Comprendi bene che se dovessi solo accennare un cambio si scatenerebbe il putiferio, perchè non amano 'complicazioni' e sono di braccetto corto. E' tempo perso far capire che ne vale la pena uscire qualche soldino.
    Già il fatto che nessuno dei condomini mi abbia messo al corrente, da buon vicinato, di cosa si è deciso l'altra sera e come mai il muratore stava lavorando sul resto del cornicione della discordia, la dice lunga.
    Hanno paura che l'amministratore venga a sapere che qualcuno ha parlato.......stiamo rasentando comportamenti mafiosi/omertosi!
    Ecco perchè ho scelto la linea personale di rispetto delle leggi e del regolamento. Mi aspetto reazioni feroci dalla consorte del suddetto personaggio e finta solidarietà a costei dei condomini.
    Ma sinceramente non mi fa nè caldo nè freddo. Io nella vita ho sempre lavorato rispettando le leggi, con serietà, competenza e trasparenza. Adesso pretendo che chi si assume un compito lo deve svolgere al meglio, senza minacciare o tramare, credendo che ci possano impaurire.
    Mi rendo conto che il clima che si andrà a creare non sarà dei migliori, ma sono stanca di sopportare certe amenità, ho dato tante occasioni per rimettersi in carreggiata, ma si sentono in una botte di ferro perchè vedono che siamo gli unici condomini che si 'permettono' di criticare il loro operato.
    Noi abbiamo ragione e loro torto, devo prima di tutto salvaguardare i nostri interessi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina