1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Nerone

    Nerone Membro Attivo

    Sarei grata se qualcuno mi spiegasse perché nell'applicazione dell'art.1126 cc per il rifacimento di un terrazzo a livello che copre esclusivamente metà del terrazzo dell'appartamento di sotto e non altro appartamento, quindi ritengo che la spesa vada ripartita solo fra i due condonimi, è colui che usufruisce della copertura a dover pagare più spese.
    Ed ancora: se colui che usufruisce della copertura inviò raccomandata due anni orsono per segnalare l'infiltrazione d'acqua, senza alcun esito, è ora costretto a dover pagare di più a motivo dell'indolenza del proprietario dell'appartamento di sopra? Qualcuno mi spieghi!
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Il motivo per cui debba pagare di più il condòmino che beneficia della funzione di copertura espletata dal lastrico, risiede proprio nel fatto di essere il SOLO a beneficiarne. Infatti, la situazione più diffusa nella realtà è che i condòmini (coperti dal lastrico solare) sono in numero maggiore e, quindi, l’incidenza che i due terzi della spesa hanno su ognuno di loro è minima e fa sì che l’addebito dei due terzi risulti meno oneroso per chi se ne deve far carico.
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la ripartizione delle spese è 1/3 a carico del proprietario esclusivo e 2/3 a carico di tutti i proprietari che sono coperti dal lastrico solare, ovviamente secondo i millesimi di proprietà. Se il fabbricato è solo di due piani fuori terra e ci sono solo due condòmini la ripartizione rimane la stessa. Perchèé è vero che chi gode della proprietà del lastrico solare è il condòmino sovrastante ma quello che sta sotto gode della funzione coprente del lastrico.
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    L'applicazione del 1126 CC può effettivamente generare questo paradosso che ritengo non sia venuto in mente al legislatore del '42 (molto più capace di quelli attuali, ma non certo perfetto...).

    In condomini dove domina la civiltà e un filo di senso di responsabilità - non molti, a onor del vero - spesso i due proprietari si mettono d'accordo per dividere le spese in base al 1125.
    Si tratta, bada bene, solo di un accordo tra le parti interessate, il che non significa che l'articolo giusto da applicare non sia il 1126!

    Purtroppo è proprio così. Dura Lex, sed Lex.
    Forse, ma su questo potrà risponderti qualcuno senz'altro più ferrato di me, la raccomandata potrebbe essere utile per una eventuale richiesta di risarcimento danni.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E no! In quel caso non c' e' solo indolenza, si infrangono molti articoli. Aver lasciato volontariamente deperire il bene se ne pagano le conseguenze. Oltre il risarcimento danni. Il problema a questo punto e': ti conviene barcamenarti in un guazzabuglio di avvocati, carte e tribunali? Fate meta' e meta', usa l'articolo 1125 visto che siete uno a uno minacciando il fatto che ha lasciato scientemente rovinare il bene comune. Non solo, ma a questo punto puoi anche obbligarlo a lasciare libero da ogni cosa il lastrico che non e' piu' suo in quanto e' divenuto di proprietà condominiale di cui lui ha il diritto del calpestio. Potresti anche di volta in volta verificare la tenuta del tuo tetto...e ti deve per forza farti entrare...e quando ce vo' ce vo'....
     
  6. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Visto che sappiamo solo che c'è stata una raccomandata due anni orsono che lamentava infiltrazioni, mi sembra che la tua affermazione (ma tutto l'intervento in generale) sia un filino troppo perentorio...
    Quali sarebbero gli articoli che sai per certo sono stati infranti?


    Ma l'omessa custodia deve essere dimostrata in tribunale, in particolare se si tratta si proprietà privata... e noi abbiamo solo una segnalazione di due anni fa! Nessun sollecito...

    Sulla questione sono assolutamente d'accordo


    Ribadisco, devono essere entrambe d'accordo.

    Sempre da dimostrare a un giudice e, ribadisco, non è un bene comune.

    Questa, poi, me la devi proprio spiegare!!! In base a quale principio giuridico vorresti privarlo di un diritto reale?

    Ma quando mai?


    Si, ma quanndo non c'entra, non c'entra!
     
    A dolly piace questo elemento.
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    forte!:^^::^^::applauso::applauso:
    Saluti
    dolly:fiore:
     
  8. Nerone

    Nerone Membro Attivo

    Dunque c'è stato più di una raccomandata di sollecito ed anche una dell'amministratore, che poi ha lasciato perdere ogni cosa dicendo che era un problema solo fra noi due, ho una relazione di un tecnico di oltre un anno fà e foto di com'era il soffitto all'inizio lo stato del soffitto e di come via via è diventato con foto anche alla polvere ed all'intonaco depositato sul tavolo e sedie che utilizzavo per godere del terrazzo...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina