1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ACTARUS

    ACTARUS Membro Ordinario

    Buongiorno a tutti e complimenti per il Forum.
    Il mio quesito è: il condominio ha un credito nei confronti di un condomino moroso (il debito ammonta a oltre 7.000 € - causa legale in corso) e l'amministratore chiede la costituzione di un fondo morosità per 10.000€ nel preventivo ordinario da deliberare.
    Un condomino si oppone e non vuole versare la sua quota parte, sostenendo che, per assurdo, se su 10 condomini 9 fossero morosi, a lui non competerebbe certo pagare per tutti gli altri.
    Può farlo e sottrarsi al deliberato dell'assemblea?
    C'è qualcuno che, con riferimento a leggi o sentenze vigenti (altrimenti le argomentazioni non lo convincerebbero), sia in grado di chiarire se ha ragione lui?
    Grazie a chi vorrà rispondermi e buone feste.
    Actarus
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Alla luce delle nuove norme dettate dal legislatore in materia, deve escludersi che possa verificarsi tale eccezionale ipotesi: con la conseguenza che non può mai essere deliberato, a meno che non ci sia il consenso dell’unanimità di tutti i condomini, un fondo cassa per sopperire al mancato pagamento delle quote condominiali da parte dei morosi.

    La nuova norma art. 63 disp. att. c.c., infatti, dispone che i creditori del condominio non possono agire nei confronti dei condomini in regola con i pagamenti, se non dopo aver agito nei confronti dei condomini morosi e del loro patrimonio.

    IN PRATICA
    Il condomino adempiente può opporsi alla costituzione di un fondo cassa per sopperire al mancato pagamento delle quote condominiali da parte dei condomini morosi, impugnando la delibera dinanzi all’autorità giudiziaria competente entro il termine di trenta giorni, art. 1137 c.c. Il termine decorre dalla data dell’assemblea per i presenti e dalla data di comunicazione del verbale assembleare per gli assenti.
     
  4. ACTARUS

    ACTARUS Membro Ordinario

    Grazie del parere. Ma forse non mi sono spiegato bene. In realtà non si tratta di un creditore esterno che pretende un pagamento, - nel qual caso varebbe la nuova legge ciatata - ma é il condominio che sta agendo nei confronti di un condomino moroso, legalmente. E il fondo é quindi necessario all'amministratore perché altrimenti non avrebbe denaro sufficiente a pagare le spese ordinarie. Potrebbe certo chiedere una rata maggiorata, ma ha preferito chiedere un fondo morosità. E mi sembra logico che tutti partecipino alla spesa comune, che si chiami fondo o rata maggiorata, mancando la quota del condomino moroso.
    Con i migliori saluti
    Actarus
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Senza l'unanimità nessuno è obbligato ad anticipare quote per chi non le versa, perciò l'amministratore DEVE darsi da fare ricorrendo alla classica procedura, con sollecito bonario, sollecito con termine (raccomandata), e ricorso al Decreto Ingiuntivo ed eventuale pignoramento.
    Non esiste più la solidarietà nel condominio rileggiti l'articolo che ti avevo proposto all'inizio;
    http://www.condominioweb.com/antici...nio-moroso-e-ripartizione-delle-sue-quote.708
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che cosa intendi?
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Disp Att. cc art 63.
    Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed è tenuto a comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.
    I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo l'escussione degli altri condomini.
    ...
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quindi la solidarietà passiva esiste.
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    NO al momento, prima deve essere fatto di tutto per recuperare dal moroso fino al limite del pignoramento.
    Proprio come dice l'avv. Alessandro Gallucci;
    http://www.condominioweb.com/antici...nio-moroso-e-ripartizione-delle-sue-quote.708
    Mica è detto che se uno non paga, pagano automaticamente pagano gli altri condomini, prima di arrivare a questo deve esserci il pignoramento.
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per affermare che una cosa non esiste, occorre che non esista sempre. Prima e dopo qualcosa.
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io mi rifacevo al discorso effettuato dall'Avv. Gallucci, ed hai voglia, che io devo pagare subito, prima si dovrà arrivare al pignoramento, e poi si vedrà se ci sarà da pagare, fatto salvo che l'acquirente dovrà l'anno in corso e l'anno precedente all'acquisto (anche se all'asta)
    In pratica la solidarietà passiva (tutto e subito) non esiste più. Questo era il fine del mio intervento.
    In pratica i creditori dovranno aggredire per primo il moroso e non chi ha pagato regolarmente le quote.
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che non implica che la solidarietà passiva non esiste.
     
  13. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se l'amministratore agisce per tempo come previsto dal nuovo ordinamento (max 180 giorni dalla chiusura della gestione, ed anche prima, ne ha tutte le facoltà) la solidarietà passiva in pratica non esisterà più :)
     
    Ultima modifica: 19 Aprile 2014
  14. ACTARUS

    ACTARUS Membro Ordinario

    Grazie degli interessanti pareri, ma rimane per me la perplessità sui soldi mancanti dal mancato pagamento dell'inquilino moroso (che ora vive all'estero e quindi la situazione legale é complicata e lunga). Di sicuro l'amministratore non ce li mette di tasca sua e quindi sono sempre gli altri condomini a doverli mettere, sia chiamando l'importo "fondo morosità" che con una rata maggiorata di spese condominiali.
    Grazie per la pazienza e buona Pasqua.
    Actarus
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In realtà è necessario fare delle precisazioni, che potrebbero portare ad essere responsabile proprio l'amministratore se non prova che ha adottato tutte le necessarie procedure, questo è il caso contrario, ma fa riflettere;

    Corte di Cassazione Civile, sezione sesta, ordinanza n. 20100 del 2 Settembre 2013.Compito della sezione sesta della Corte di Cassazione, a seguito della riforma del 2009, è quella di "filtrare" i ricorsi per determinare quali, già ad un primo esame, siano da decidere come inammissibili, manifestamente fondati o infondati. A seguito di tale esame la sezione ha due possibilità: se negativo, permettere che il ricorso venga assegnato ad altra sezione semplice; se positivo, al contrario, emetterà ordinanza per uno dei motivi sopra riportati, motivando la sua decisione, non senza aver enunciato, ove necessario, il principio di diritto. Ciò che è accaduto nel caso di specie.
    Nonostante la decisione di rigetto, la Suprema Corte si sofferma sull'esame dei doveri di buona gestione a carico dell'amministratore di condominio. In particolare, lo stesso veniva accusato dai condomini di mala gestio a causa di mancata riscossione di oneri condominiali posti a carico di altri condomini morosi.
    In realtà, in fase di merito, lo stesso aveva dimostrato come fossero stati effettivamente notificati i rispettivi atti di precetto; l'avvio o meno di successiva fase di esecuzione forzata rientrerebbe nei poteri discrezionali dell'amministratore. Confermando tale orientamento la Corte statuisce che "la mancata riscossione degli oneri condominiali dai condomini morosi da parte dell'amministratore, se è contraddetta dalla provata notificazione agli stessi degli atti di precetto, non integra contestazione: ove l'amministratore non ha intrapreso la procedura esecutiva vera e propria è scelta che può giustificarsi sulla base della non sicura solvibilità dei condomini e, quindi, non integra in sé un fatto di "mala gestio".
    http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_14213.asp

    Per cui se l'amministratore agisce per tempo scongiurerà sin dall'inizio una eventuale solidarietà passiva e non si renderà "complice" del moroso.

    Il mio consiglio personale è quello di visionare per bene il resoconto prima di approvarlo, e stare molto attenti che non ci siano dei morosi, e specialmente quelli abituali, che sono i più pericolosi, chiedere subito all'amministratore di agire e stare col fiato sul collo a questo, quindi con frequenti controlli dello stato dei pagamenti.
     
    Ultima modifica: 20 Aprile 2014
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ha, ha, ha, se non esiste non esiste che cosa? se non esiste
     
  17. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Cosa non esiste?
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la solidarietà passiva
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Allora se affermi che la solidarietà passiva non esiste, sei d'accordo con l'avvocato Alessandro Gallucci (e con me) :ok:
     
  20. Nautilus

    Nautilus Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    C'è una causa legale in corso, quindi l'amministratore ha compiuto gli atti necessari. Nel frattempo è necessario che per la sopravvivenza del condominio (utenze, pulizia etc) gli altri condomini anticipino il denaro necessario.
    Se Condobip ha soluzioni diverse ci illumini.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina