1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Carissimi Amici
    ho letto che sarebbe possibile richiedere il rimborso dell'IVA sulle fatture pagate per il servizio di smaltimento rifiuti urbani.
    Vorrei sapere se questo risulta veritiero e se nel caso del Comune di Roma questo è possibile.
    Qualcuno ha già inoltrato la richiesta ? Quale sarebbe la procedura corretta, sempre nel caso di pratica perseguibile ?
    Ringrazio tutti coloro che risponderanno. Grazie
     
  2. slenisap

    slenisap Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In Moduli.it c'è il relativo modulo r_11454 per la richiesta di rimborso.
    Io l'ho mandata con posta certificata, altrimenti bisogna fare raccomandata r/r.
     
  3. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio della cortese risposta. Puoi darmi qualche altro ragguaglio ? di quanti anni si puo' richiedere il rimborso? Basta annotare le fatture oppure si devono allegare i documenti ? Che probabilità di accoglimento ci sono ? Grazie .... A presto .
     
  4. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Trovi risposta ai tuoi quesiti sempre su Moduli.it a seguire te lo copio:
    Tassa sui rifiuti: come e quando farsi rimborsare l'IVA

    Ci risiamo. Dopo quella della Corte Costituzionale (n° 233 del 2009), una nuova sentenza, la n. 3756 del 9 marzo 2012, con cui la Corte di Cassazione riafferma in modo inequivocabile che gli enti non possono applicare l'IVA sul servizio di gestione dei rifiuti urbani trattandosi di una tassa e non di una tariffa.

    Una sentenza che di fatto autorizza tutti coloro che sono residenti nei comuni dove si è passati da tempo dalla Tarsu alla "T.I.A."(d.lgs.22/97, art.49) a chiedere il rimborso dell'IVA versata e non dovuta (retroattivamente fino a 10 anni) e contestualmente la sospensione dalla prossima bolletta utile dell'applicazione dell'imposta stessa.

    Per richiedere il rimborso basta compilare un semplice modulo in autotutela. Questo il fac simile.

    L'istanza va inviata al gestore del servizio pubblico che ha applicato la tariffa e addebitato l'IVA, che non necessariamente coincide con il comune.

    Possono presentare istanza solo i privati e non anche le imprese che hanno provveduto alla detrazione dell'IVA in sede di liquidazione periodica (salvo la quota pro-rata di indetraibilità).

    Va precisato, tuttavia, che la richiesta di rimborso può essere avanzata solo nei confronti di quegli enti che nel passaggio dalla Tarsu alla Tia hanno applicato su quest’ultima l’IVA al 10%. Questo significa che non tutti i contribuenti ne hanno diritto. E’ importante, dunque, disporre di tutte le fatture pagate a partire dall’anno in cui il proprio comune è passato dalla tassa (Tarsu) alla TIA e accertarsi che nelle relative bollette sia stata effettivamente addebitata l'IVA.
    Pubblicato il 17/03/2012
     
    A siltau piace questo elemento.
  5. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie .. grazie ... troppa grazia ..... formidabile .... Ti ringrazio e complimenti per l'eloquenza.
    solo che il fac - simile non mi è arrivato .... dove lo trovo ?? altrimenti ti posso dare la mia mail ?? che dici ...aspetto grazie
     
  6. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il fac-simile puoi scaricarlo dal sito Moduli.it come ti ha gia' risposto slenisap.
    Comunque te lo allego anche alla presente come file.
    Vedi l'allegato TariffaRifiutiRimborsoIVA.doc
    o direttamente da copiare :

    Le parti del testo vuote (……) sono da compilare e adattare, le parti con lo sfondo grigio sono da cancellare; ove due o più alternative siano proposte con la dicitura “e/o/oppure” scegliere quella appropriata.

    Spettabile Società . . . . . . . . . . . . . . . .
    (indicare la società di gestione del servizio)
    Via . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    Spett.le
    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
    (indicare il Comune di competenza)
    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


    Raccomandata A.R.


    Oggetto: richiesta di rimborso dell’IVA relativa al pagamento della Tariffa di Igiene Ambientale

    Il/la sottoscritto/a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ., nato/a a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . il . . /. . / . . . . . . . , e residente in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Via/P.zza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . n. . . . . . cap. . . . . . . . . , C.F. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    in qualità di

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . (proprietario, affittuario, ecc.) dell’immobile sito in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , Via/P.zza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . n. . . . ., iscritto al Catasto del Comune di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ., Sezione . . . . . . , Foglio. . . . . . . ., Particella. . . . . . . . . , Sub . . . . . . . , Zona . . . . . . , Categoria . . . ., Classe . . . . . .;

    utente-fruitore del servizio di smaltimento rifiuti, n. contratto . . . . . . . . . . . . . , n. utente . . . . . . . . . . . . . . . . , soggetto a Tariffa Igiene Ambientale (T.I.A.);

    Premesso che
    con sentenza n° 238 del 24 luglio 2009 la Corte Costituzionale ha stabilito che la TIA costituisce un’entrata di natura tributaria e che, pertanto, ad essa non è applicabile l’imposta sul valore aggiunto (IVA);
    con sentenza n° 3756 del 09 marzo 2012 la Corte di Cassazione ha riaffermato in modo inequivocabile che gli importi pretesi dal comune a titolo di tariffa di igiene ambientale non sono assoggettabili a IVA;
    il termine di prescrizione ordinaria per la ripetizione dell'indebito è fissato in 10 anni dal pagamento (art. 2946 cod. civ.);

    Atteso che
    detta imposta è stata assoggettata illegittimamente ad IVA dall’anno . . . . . . . . . e che pertanto il sottoscritto ha pagato delle somme non dovute;


    con la presente chiede formalmente

    a)la cancellazione fin dalla prossima fattura della suddetta imposta;
    b)la restituzione, entro il termine di quindici giorni dal ricevimento della presente, dell’IVA addebitata e documentata dalle fatture/cartelle in allegato per un totale di € . . . . . . . . . . . . . . . .

    In mancanza, agirà in ogni sede ritenuta opportuna a tutela dei propri diritti ed interessi.


    Cordiali saluti.

    [Luogo], 21 marzo 2012
    Firma

    ______________________________

    Allegati
    bollettini di pagamento in copia
    copia documento di identità
     
  7. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    .... Grazie a tutti ... molto collaborativi ... a buon rendere .. Un saluto.
     
  8. fabiobfm

    fabiobfm Membro Ordinario

    a Catania abbiamo la TARSU.
    come devo fare per vedere se ho pagato IVA compresa ?
    Dal bollettino, nonchè da tutta la documentazione a corredo, non si desume per niente.
    C'è la cifra, nuda e cruda.
    Quindi ?
     
  9. emyval2

    emyval2 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve io vi consiglio di andare personalmente altrimenti lo mettono nel cassetto come e successo a me e ho perso anni.ora ho avuto l'esonero totale per reddito basso
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina