1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Alessandro Martini

    Alessandro Martini Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, ho un appartamento in affitto con doppio bagno, tempo fa alla signora del piano di sopra si è rotto un tubo con conseguente perdita d’acqua che ha danneggiato soffitto (e controsoffitto) di uno dei due bagni. Ora è tutto asciutto e i miei inquilini (uno studio commerciale) mi hanno chiesto di intervenire subito perché hanno bisogno anche del secondo bagno! Il problema è che due settimane fa è venuto l’assicuratore (il palazzo ha un’assicurazione per questo genere di problematiche) che mi ha riconosciuto un danno e mi ha detto che tra un po’ di tempo mi avrebbero rimborsato (a quanto pare con un assegno intestato all’amministratore!). Il mio dubbio è questo: se io faccio riparare il danno da un pittore di mia fiducia (che però è straniero e non può rilasciare fattura) rischio di vedermi non riconosciuto alcun rimborso? In altre parole serve necessariamente la fattura in questi casi oppure l’assicurazione ti rimborsa per il danno in quanto tale al di la dei vari interventi per ripararlo?
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E bravo furbo...vuoi far fare un lavoro in "nero" per spendere meno ...e vieni in un forum "pubblico" a chiedere consigli su come frodare la società ma non rischiare di perdere tutto.

    L'assicurazione risarcisce l'assicurato ...quindi il Condominio...tu sei uno "sconosciuto".

    Potrebbe anche essere un assegno per un valore molto inferiore a quello che ti aspetti e tu:
    1- non puoi protestare con la compagnia perché se " terzo" nei loro confronti (la Globale Fabbricati non opera come la RCA) ma puoi pretendere solo dal proprietario dei tubi causa del danno (Condominio se "comuni"... vicino/condomino se " privati").
    2-qualora dovessi contestare un importo inferiore a lavoro da fare...senza fattura o documento equivalente persino il Giudice potrebbe darti torto.

    Ps.
    Solo tu hai diritto di decidere a chi affidare i lavori.
     
  3. Alessandro Martini

    Alessandro Martini Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    io ho chiesto la fattura al mio pittore e lui mi ha detto che non la può fornire perchè evidemente non è in regola..non voglio proprio frodare nessuno! ovviamente sentito ciò mi rivolgerò a qualche altra ditta! il "furbo" se lo tenga per se per cortesia!
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Spiacente...il commento resta.
    Premesso che non ho mosso offesa alcuna, ora non cercare giustificazioni ridicole...se era un tuo pittore di fiducia significa che già conoscevi la sua abitudine di non fatturare mai...se non lo conoscevi o non gli avevi mai commissionato lavori allora fai attenzione a come scrivi se non vuoi essere frainteso.
     
  5. Alessandro Martini

    Alessandro Martini Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ma perfavore!!
    1 -non è un mio pittore di fiducia visto che mi ha fatto solo la cucina di casa (in nero è vero) ma parliamo di lavori piccoli!
    2 - è meglio farli lavorare cosi visto che altrimenti (a sentire lui almeno) non c'è la farebbe, ripeto parliamo di piccoli lavori!!
    Comunque seguirò le tue indicazioni quindi niente lavoro al mio amico romeno visto che non può fatturare!
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dimaraz ti ha dato del furbo perchè probabilmente lui è un purista inevasore,
    senza se e senza ma, fino a non comprare i fiori dai fiorai improvvisati davanti al cimitero, nei giorni commemorativi... senza parlare della tazzina di caffè al bar...guai a non fargli lo scontrino...sarebbe pronto a chiamare
    il 117...Un inevasore così è da enciclopedia...E lo segnalo subito a FradJACOno
    che da lassù sta giocando a fare l'inevasore..Cappitto mi hai? quiproquo.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Aborro i "puristi" e non mi ritengo un "innocente"...ma mi piace esser sincero e non si faccia "abuso" di lingua e considerazione altrui.
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In ogni caso, @Alessandro Martini, se per rimettere a posto il tuo danno ti viene chiesto 100 ed il Condominio ti gira un importo inferiore, perché quella è la cifra riconosciuta dalla assicurazione, ti trovi davanti a due possibilità: la prima è accettare, magari mugugnando, la seconda è quella, fattura alla mano, di chiedere al condominio l'intero importo. In questa ipotesi dovrai aspettare che l'amministratore accantoni la differenza. Tieni presente che c'é sempre una franchigia trattenuta dall'assicurazione (in genere 200 €) questa dovrebbe essere saldata dal condominio. Se la tua richiesta non viene accettata dal condominio dovrai ricorrere al mediatore, ed in questo caso la fattura è un obbligo. Infine si potrebbe verificare il caso che il danno è stato cagionato dalla parte privata delle tubazioni idriche: in questo caso se c'é una disparità tra la somma richiesta e la somma riconosciuta dalla assicurazione è il condòmino responsabile che ci deve mettere la differenza.
     
  9. criss

    criss Nuovo Iscritto

    Impresa
    Una volta bastava un semplice preventivo (un po piu alto).. se poi l'assicurazione chiedeva la fattura, pagavi l'IVA al lavoratore e te la faceva.

    Magari prendi qualcuno che possa fare la fattura se dovesse proprio servire.
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Credo di ricordare che per un totale di € 5.000 all'anno uno dovrebbe potere emettere ricevuta. So anche che per emettere fattura occorre una partita IVA. Pertanto, i disoccupati non potrebbero svolgere alcuna attività se non a dipendenze. Infine, probabilmente si può fare ricorso ai famosi voucher.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Come spiegato la Compagnia di Assicurazione nulla riguarda nel rapporto...e non necessita del documento.

    Se vogliamo mettere i puntini sulle "i" sulla corretta procedura bisognerebbe che il danneggiato presentasse perizia/preventivo per la riparazione all'amministratore di Condominio che lo gira al perito nominato dalla Compagnia di Assicurazione.
    Se il danno è causato da impianto privato il "vicino superiore" ha la precedenza.

    Utile far rilevare la liquidazione anche dell'IVA precisando se non inclusa nel preventivo/richiesta.

    Trattandosi di un lavoro dove il danneggiato ha il "diritto" a non dover subire esborsi...trovo inutile la ricerca di escamotages per aggirare le eventuali tassazioni.
     
  12. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Se il danno ti è stato causato da altri dové il problema, documenti alla mano dove dimostri l'entità del danno e sei ha posto, il problema sarà del condominio con la sua assicurazione e non tua
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando celio è palese...anche per sdrammatizzare...Ora spiegami, se credi, che cosa
    significa abuso di lingua e considerazione altrui??? In questo caso: è una mia invasione
    letterale e di competenza? O cos'altro? qpq.
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non era riferito a te.
    Personalmente ritengo che ognuno è libero di osservare o meno la Legge (fiscale) visto che poi ne subiscce le eventuali punizioni...ma non dovrebbe coinvolgere gli altri in forum pubblici su questioni delicate o cercare di giustificarsi "grattando sul vetro".
     
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie. Solo per pura dialettica incrociativa (n.c.z.): Più di una volta abbiamo
    postato suggerimenti "aggiranti" varie leggi anche quelle fiscali. Abbiamo fatto
    l'esempio dell'idraulico come simbolo delle partite IVA artigianali e anche quelle
    professionali. Io stesso detti per scontato l'impossibilità di colpire la piccola ma
    nutritissima (centinaia di migliaia di transazioni quotidiane...) evasione dai cento
    ai mille euro per non dire oltre...Dove il cliente non potendo scaricare alcune
    prestazioni, si rende complice dell'evasione. E chiusi dicendo: alzi la mano chi
    non l'ha mai fatto...Io non alzai e mai l'alzerò...Naturalmente nessuno dei 40mila e passa propisti l'alzò...E non ebbi stroncature puritane...dissi pure che il "politico"
    abbaia e urla sul fenomeno...ma non ha interesse a farlo...Il potere mediatico gli fa da bordone ma si ferma alla sterile cassa di risonanza...In altre parole tutti
    denunciano a chiacchiere (direbbe l'amico chiacchia)...poi si fanno i fatti loro
    concretizzando quella di un ristoratore napoletano che alla richiesta di scontrino
    con IVA disse: IVA? chi è la cantante? non la posso assumere costerebbe troppo.
    Non mi resta che sorridere. Un saluto da qpq.
     
    A rita dedè e Gianco piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina